Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: NBA  (Letto 177252 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Offline Def Leppard

  • BORUSSIA DORTMUND MERDA !!!!!!!
  • Degustatore di ananassi
  • Antônio Careca
  • ****
  • Post: 22848
  • Karma: 978
  • Sesso: Maschio
  • ANTIRUBENTINO NEL DNA!!!!
  • Squadra del cuore:
« Risposta #165 il: Ottobre 11, 2011, 13:55:38 pm »
Il lockout colpisce ancora, o meglio, colpisce per la prima volta ufficialmente. Dopo la cancellazione dei traning camp e della preseason, questa volta a farne le spese sono le prime due settimane di regular season 2011/2012! Tra domenica e ieri sera ci sono stati alcuni incontri tra l’Associazione giocatori e quella proprietari ma entrambe le parti sono rimaste ferme sui loro punti e quindi l’accordo non è stato trovato.
Era prevedibile, visto che la divisione degli introiti generati (BRI) è ancora il punto focale: i giocatori rimangono fermi al 53%, mentre i proprietari non accettano il 47% ma vogliono di più; a noi viene facile pensare che la cosa più logica sarebbe accordarsi su un 50-50 o su un 51-49 per i giocatori, ma qui girano veramente tantissimi soldi e quindi nessuna delle due parti, per ora, è disposta a scendere dalle rispettive posizioni.
A rimetterci, quindi, al momento, saranno soprattutto i tifosi che non potranno vedere il più bel basket del Mondo per almeno 2 settimane; ma se si leggono le dichiarazioni dei due rappresentanti, sembra chiaro che un accordo è ancora molto lontano e quindi si potrebbe rischiare di saltare ancora più partite.
Il commissioner NBA David Stern, che è anche portavoce dei proprietari ha detto:
“Abbiamo sperato fino all’ultimo di poter trovare un accordo ma non ci siamo riusciti. A questo punto siamo costretti a cancellare le prime due settimane di regular season. Noi e il sindacato purtroppo siamo lontanissimi su troppe questioni.”
Gli fa eco il numero uno del sindacato giocatori, Billy Hunter:
“Abbiamo parlato per ore, senza riuscire ad avvicinarci minimamente. Evidentemente i club si aspettano che i giocatori cedano appena inizieranno a non incassare lo stipendio, ma sappiano che non sarà assolutamente così. Abbiamo ben chiara la situazione e siamo tutti uniti.”
Attraverso Twitter, poi, tanti giocatori hanno confermato la linea di Hunter con il messaggio “Stand United”
Prese di posizione importanti che mandano ulteriori nuvole nere sopra i cieli della Lega. L’unica buona notizia, se così si può dire, è l’accordo, quasi trovato, su un punto che stava a cuore soprattutto ai proprietari, ovvero la mid-level exception: con l’introduzione di questa nuova eccezione, più corta rispetto alla precedente, per le squadre sopra il salary cap sarà più facile firmare giocatori free agent.
In seguito alla notizia di questa notte con la cancellazione delle prime due settimane di RS, sono nate altre importanti voci di giocatori in arrivo in Europa: Kobe Bryant sarebbe tornato più vicino alla Virtus Bologna, mentre Derrick Williams, seconda scelta assoluta dell’ultimo draft, ha rivelato che ora poter firmare “overseas” è diventata un’opzione concreta.
Ma che cazz!!! :facepalm:

    Offline Sonny Boy

    • Omar Sivori
    • *****
    • Post: 14221
    • Karma: 285
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #166 il: Ottobre 12, 2011, 11:35:45 am »
    Per mezzanotte di oggi, ora italiana, la Virtus attende la risposta definitiva di Kobe Bryant alla proposta di venire a Bologna per giocare con la maglia bianconera un'amichevole di lusso da due milioni di dollari di cachet. Ma nel ventaglio delle opzioni che Claudio Sabatini ha sottoposto all'asso dei Lakers si aggiunge l'ultima grande tentazione, ovvero convincere Bryant ad affrontare Gallinari nella sfida che il calendario di serie A propone per il 23 ottobre al Forum. Per quella data, terza giornata di campionato, è in programma Milano-Bologna, ovvero la classicissima del basket italiano. Sabatini vuole fare il colpo: portare Kobe al Forum per richiamare 12mila tifosi e nel contempo innescare un duello Nba tra il fuoriclasse americano e Danilo Gallinari.

    Se la risposta sarà positiva, stapperemo champagne, male che vada ci consoleremo bevendo gazzosa
    "L'amichevole con Treviso è il fondamento su cui è basata l'ipotesi d'accordo - dice il patron virtussino - ma nella nostra proposta abbiamo aggiunto una, due, tre partite di campionato. Siamo pronti a rivedere l'offerta economica, l'idea è di portare Kobe a Milano, poi a Roma e infine chiudere con una partita vera a Bologna. Stanotte per noi è la madre di tutte le notti: Pelinka, agente di Kobe, deve darci una risposta definitiva. Se sarà positiva, stapperemo champagne, male che vada ci consoleremo bevendo gazzosa. Io resto fiducioso".

      Offline Sonny Boy

      • Omar Sivori
      • *****
      • Post: 14221
      • Karma: 285
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #167 il: Ottobre 12, 2011, 14:28:23 pm »
      Una divertentissima parodia del film La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler fa da sfondo alla love story, finora mancata, tra la Virtus Bologna e Kobe Bryant; il patron delle V Nere, Claudio Sabatini, è impersonato da Hitler che non prende benissimo la notizia data dai suoi sottoposti, che Varese e Cremona non hanno accettato il cambio di calendario per permettere all’operazione Bryant di accadere, nonostante i suoi grandissimi sforzi, soprattutto economici.
      Purtroppo fa meno ridere l’intera operazione, che pare molto una trovata mediatica (l’ennesima) e basta, senza un senso tecnico, ma la parodia strapperà più di una risata.

        Offline Sonny Boy

        • Omar Sivori
        • *****
        • Post: 14221
        • Karma: 285
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #168 il: Ottobre 13, 2011, 12:54:26 pm »
        La madre di tutte le conference-call, come l'aveva definita ieri Claudio Sabatini, è svanita in nottata sollevando dubbi e cattivi pensieri nella dirigenza della Virtus. Infatti l'agenzia di Kobe Bryant che doveva esprimere una decisione definitiva sulla doppia offerta di Sabatini, quella principale di una esibizione di lusso e quella accessoria (ma più suggestiva) di aggiungere fino ad un massimo di tre partite ufficiali di campionato a cominciare dalla sfida Milano-Bologna, non si è fatta viva all'appuntamento fissato per mezzanotte.

        TURBATIVA — "Non abbiamo avuto contatti - dice Sabatini che è rimasto in piedi fino alle tre -. Spero in giornata di ricevere notizie. Non so come interpretare questo episodio". Tuttavia il proprietario bolognese non demorde e in attesa di un segnale da parte di Bryant, ha pensato bene di scrivere a Barack Obama. Ieri il Presidente degli Stati Uniti, notoriamente tifoso di pallacanestro, con una dichiarazione pubblica e molto istituzionale, aveva auspicato la fine del lockout Nba. Per Sabatini e il suo staff, l'uscita di Obama è suonata come una turbativa alle trattative che i club europei stanno avanzando con alcuni giocatori sotto contratto con la lega americana e tra questi ovviamente c'è Kobe. "A scanso di equivoci - continua Sabatini -, ho scritto alla Casa Bianca che non è mia intenzione gettare ombre sulla Nba tentando lo scippo del suo giocatore più importante. Bensì vorrei dare l'opportunità a Bologna e a tutto il basket italiano di godere per qualche giorno del talento di un fuoriclasse di fama mondiale".

          Offline Sonny Boy

          • Omar Sivori
          • *****
          • Post: 14221
          • Karma: 285
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #169 il: Ottobre 13, 2011, 12:56:37 pm »
          Nba nel caos, entra in campo un mediatore federale. George Cohen, direttore del servizio governativo di conciliazione, supervisionera' i prossimi incontri tra proprietari e giocatori, il primo martedi' prossimo, per cercare di ricomporre la rottura che ha gia' portato all'annullamento di due settimane della stagione. 'Ho gia' partecipato ad alcune discussioni informali con i rappresentanti dell'Nba e del sindacato giocatori' ha precisato Cohen. A rischio anche il via fissato al 14 novembre.

            Offline Sonny Boy

            • Omar Sivori
            • *****
            • Post: 14221
            • Karma: 285
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #170 il: Ottobre 13, 2011, 17:20:45 pm »
            Quello che può sembrare uno scherzo, purtroppo non lo è. Claudio Sabatini, patron della Virtus Bologna, continua con il suo teatrino mediatico intorno al possibile arrivo di Kobe Bryant, ma questa volta la trovata sembra più una stupidaggine. Nella notte, in seguito alla conference call fallita per la mancanza dell’entourage del 24 dei Lakers, il patron ha deciso di scrivere direttamente al presidente degli Stati Uniti d’America… Barack Obama, per rassicurarlo di non voler portar via totalmente Kobe all’NBA, ma solo parzialmente per qualche partita durante il lockout!
            Siamo sicuri che Obama, che sta fronteggiando delle minacce terroristiche da una parte,e una delle più gravi crisi economiche dall’altra, avrà ricevuto e letto volentieri questa lettera, e ora, dopo che il senato americano ha bocciato per l’ennesima volta una riforma proposta dall’attuale maggioranza di governo creando ancora più malumore nel paese, sarà più tranquillo e sereno sapendo che Bryant resterà ancora a lungo nella NBA e non andrà a giocare a Bologna.
            Queste le deliranti parole di Sabatini:
            “Non è nostra intenzione gettare ombre sull’NBA, e portare via qualcosa agli Stati Uniti portando via il giocatore più importante. Vogliamo solo dare l’opportunità a Bologna, città famosa come Basket City, e a tutto il basket italiano, di avere l’occasione per godere del talento di ambasciatore della pallacanestro mondiale, un autentico fuoriclasse. Sono stato in piedi fino alle tre e non c’è stata nessuna conference call. Mi hanno solo detto in seguito, dall’entourage del giocatore, che ci daranno risposte a breve.”
            Questa la lettera ufficiale spedita dal presidente della Virtus Bologna, al Presidente… degli Stati Uniti!

              Online #amanteroschifo

              • Diego Armando Maradona
              • *****
              • Post: 70936
              • Karma: 529
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #171 il: Ottobre 13, 2011, 17:23:54 pm »
              O mio dio non ci credo :stralol: :stralol: :stralol:

                Offline Newrotico

                • Diego Armando Maradona
                • ******
                • Post: 28308
                • Karma: 597
                • Sesso: Maschio
                • All'Ananas non si comanda I♥膣
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #172 il: Ottobre 13, 2011, 17:24:13 pm »
                ridicolo.
                "Voglij girà 'o munn, verè chi more pe' mme!"

                  Offline Def Leppard

                  • BORUSSIA DORTMUND MERDA !!!!!!!
                  • Degustatore di ananassi
                  • Antônio Careca
                  • ****
                  • Post: 22848
                  • Karma: 978
                  • Sesso: Maschio
                  • ANTIRUBENTINO NEL DNA!!!!
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #173 il: Ottobre 13, 2011, 18:32:28 pm »
                  Quello che può sembrare uno scherzo, purtroppo non lo è. Claudio Sabatini, patron della Virtus Bologna, continua con il suo teatrino mediatico intorno al possibile arrivo di Kobe Bryant, ma questa volta la trovata sembra più una stupidaggine. Nella notte, in seguito alla conference call fallita per la mancanza dell’entourage del 24 dei Lakers, il patron ha deciso di scrivere direttamente al presidente degli Stati Uniti d’America… Barack Obama, per rassicurarlo di non voler portar via totalmente Kobe all’NBA, ma solo parzialmente per qualche partita durante il lockout!
                  Siamo sicuri che Obama, che sta fronteggiando delle minacce terroristiche da una parte,e una delle più gravi crisi economiche dall’altra, avrà ricevuto e letto volentieri questa lettera, e ora, dopo che il senato americano ha bocciato per l’ennesima volta una riforma proposta dall’attuale maggioranza di governo creando ancora più malumore nel paese, sarà più tranquillo e sereno sapendo che Bryant resterà ancora a lungo nella NBA e non andrà a giocare a Bologna.
                  Queste le deliranti parole di Sabatini:
                  “Non è nostra intenzione gettare ombre sull’NBA, e portare via qualcosa agli Stati Uniti portando via il giocatore più importante. Vogliamo solo dare l’opportunità a Bologna, città famosa come Basket City, e a tutto il basket italiano, di avere l’occasione per godere del talento di ambasciatore della pallacanestro mondiale, un autentico fuoriclasse. Sono stato in piedi fino alle tre e non c’è stata nessuna conference call. Mi hanno solo detto in seguito, dall’entourage del giocatore, che ci daranno risposte a breve.”
                  Questa la lettera ufficiale spedita dal presidente della Virtus Bologna, al Presidente… degli Stati Uniti!

                  :facepalm:

                    Offline Def Leppard

                    • BORUSSIA DORTMUND MERDA !!!!!!!
                    • Degustatore di ananassi
                    • Antônio Careca
                    • ****
                    • Post: 22848
                    • Karma: 978
                    • Sesso: Maschio
                    • ANTIRUBENTINO NEL DNA!!!!
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #174 il: Ottobre 13, 2011, 18:33:11 pm »
                    questa vicenda sta assumendo contorni patetici...

                      Offline Sonny Boy

                      • Omar Sivori
                      • *****
                      • Post: 14221
                      • Karma: 285
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #175 il: Ottobre 15, 2011, 08:49:24 am »
                      NBA Lockout: la regular season potrebbe essere comunque di 82 partite anche se l’inizio slittasse di un mese. Se si dovesse cominciare il 1 dicembre, il Commissioner David Stern starebbe preparando un calendario ad hoc per poter giocare in ogni caso il numero corretto di partite, infittendo gli impegni settimanali.

                        Offline Def Leppard

                        • BORUSSIA DORTMUND MERDA !!!!!!!
                        • Degustatore di ananassi
                        • Antônio Careca
                        • ****
                        • Post: 22848
                        • Karma: 978
                        • Sesso: Maschio
                        • ANTIRUBENTINO NEL DNA!!!!
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #176 il: Ottobre 15, 2011, 17:02:17 pm »
                        NBA Lockout: la regular season potrebbe essere comunque di 82 partite anche se l’inizio slittasse di un mese. Se si dovesse cominciare il 1 dicembre, il Commissioner David Stern starebbe preparando un calendario ad hoc per poter giocare in ogni caso il numero corretto di partite, infittendo gli impegni settimanali.
                        Wa, questi già giocano 3/4 partite a settimana, come si fa ad infittire ulteriormente il calendario?

                          Offline Def Leppard

                          • BORUSSIA DORTMUND MERDA !!!!!!!
                          • Degustatore di ananassi
                          • Antônio Careca
                          • ****
                          • Post: 22848
                          • Karma: 978
                          • Sesso: Maschio
                          • ANTIRUBENTINO NEL DNA!!!!
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #177 il: Novembre 12, 2011, 19:28:23 pm »
                          Dopo una riunione fiume di 11 ore, pare che ci sia uno spiraglio per un possibile accordo....
                          Niente di certo ovviamente, ma se dovessero trovare un'accordo in tempi brevi, si disputerebbe una regular season di 72 partite... quindi praticamente la stagione sarebbe quasi del tutto salvata...

                            Online #amanteroschifo

                            • Diego Armando Maradona
                            • *****
                            • Post: 70936
                            • Karma: 529
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #178 il: Novembre 15, 2011, 18:12:25 pm »
                            Altro che spiraglio, sta succedendo un casino incredibile ora. L'associazione dei giocatori vuol fare causa a Stern e soci all'antitrust :asd: I tempi sono lunghi mi sa...

                              Offline 'Lucas

                              • Degustatore di ananassi
                              • Edinson Cavani
                              • ****
                              • Post: 10738
                              • Karma: 129
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #179 il: Novembre 15, 2011, 21:39:14 pm »
                              La piu' grande Eurolega della Storia  :ovazione:

                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2020, SimplePortal