Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: NBA  (Letto 148254 volte)

0 Utenti e 18 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Offline Sonny Boy

  • Omar Sivori
  • *****
  • Post: 14221
  • Karma: 285
  • Squadra del cuore:
« Risposta #825 il: Maggio 18, 2012, 08:52:00 am »


    Offline Sonny Boy

    • Omar Sivori
    • *****
    • Post: 14221
    • Karma: 285
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #826 il: Maggio 18, 2012, 08:55:18 am »
    Dopo lo SDENG di LeBron James;Spoiler
    I playoff NBA ci regalano anche uno sdeng più illustre, quello di Kobe. Negli ultimi cinque minuti decide di prendersi la squadra sulle spalle ma l'unica cosa che prende sono i ferri del canestro dei Thunder in uno show 1 vs 5. Drammatici minuti per The Black Mamba

      Offline Sonny Boy

      • Omar Sivori
      • *****
      • Post: 14221
      • Karma: 285
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #827 il: Maggio 18, 2012, 08:58:33 am »
      La rivincita di James Harden. In maniera assolutamente fortuita, ma assesta una bella gomitata in faccia a Ron Artest!

        Offline GIGGINO_HIMMLER

        • Giuseppe Savoldi
        • *****
        • Post: 3116
        • Karma: 23
        • Sesso: Maschio
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #828 il: Maggio 18, 2012, 11:27:24 am »
        Indiana in vantaggio 2-1 :stralol:
        Pappone fuori i soldi

          Offline Rafaniello

          • Antônio Careca
          • *****
          • Post: 20485
          • Karma: 1028
          • Raphanus sativus
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #829 il: Maggio 18, 2012, 11:58:38 am »

            Offline Buazzo

            • Degustatore di ananassi
            • Stefan Schwoch
            • *
            • Post: 580
            • Karma: 4
            • winter is coming
            « Risposta #830 il: Maggio 18, 2012, 12:25:18 pm »
            Questo è troppo stronzo. :look:

            lasciami stare a javale che è il balotelli dell'nba haha. Cmq guarda, sotto george karl si è impegnato e in pochi mesi a denver ha dimostrato di poter fare cose egregie...che poi sia nu scuppiat è palese, ma almeno ti fa divertire *_*

              Offline Rafaniello

              • Antônio Careca
              • *****
              • Post: 20485
              • Karma: 1028
              • Raphanus sativus
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #831 il: Maggio 18, 2012, 17:59:11 pm »
              Atleticamente è un mostro, Buffa docet. :asd: Ma è troppo una capa di cazzo.

                Offline Sonny Boy

                • Omar Sivori
                • *****
                • Post: 14221
                • Karma: 285
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #832 il: Maggio 19, 2012, 10:02:54 am »
                Indiana in vantaggio 2-1 :stralol:
                Purtroppo l'audio non si sente ma si vede Wade perdere la testa nei confronti di coach Spoelstra. Ma quello che ci preme dire è: ma che ci sia un attimo, ma proprio un pelino, di nervosismo in casa Miami? O magari è solo Wade che non riesce più ad essere il secondo violino dietro LBJ e sbotta nel momento di massima tensione? Intanto, i Pacers portano a casa la partita ed il 2-1 nella serie...

                  Offline GIGGINO_HIMMLER

                  • Giuseppe Savoldi
                  • *****
                  • Post: 3116
                  • Karma: 23
                  • Sesso: Maschio
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #833 il: Maggio 19, 2012, 10:21:01 am »
                  Per me è James il secondo di Wade :look4:
                  Pappone fuori i soldi

                    Offline Buazzo

                    • Degustatore di ananassi
                    • Stefan Schwoch
                    • *
                    • Post: 580
                    • Karma: 4
                    • winter is coming
                    « Risposta #834 il: Maggio 19, 2012, 10:51:46 am »
                    cmq miami è la dimostrazione che nell'nba non si vincono i titoli abbuffando la squadra di supercampioni ... In realtà il problema lì è rappresentato dal fottuto allenatore, dalla panchina corta, e dal fatto di non avere un centro decente che sia uno ( turiaf, joel anthony  :ggg: :pariammncuoll:)... guardate San Antonio:dei big three solo parker ha 30 anni, ginobili ne ha 35 e tim duncan fet e terr e campusant, ciononostante hanno una panchina di tutto rispetto e un grande allenatore  :brafo: che è capace di stravincere tutte le partite facendo giocare ciascuno non più di 25 minuti...quest'anno la nba la vincono o gli spurs o i superatletici okc( Ibaka *_* , lo vorrei nel napoli, i difensori ci servono come il pane...)

                      Online #amanteroschifo

                      • Diego Armando Maradona
                      • *****
                      • Post: 67010
                      • Karma: 511
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #835 il: Maggio 19, 2012, 11:13:23 am »
                      Maserio, Ibaka veramente ci servirebbe :look: comunque ti quoto Buazzo, hai proprio ragione.

                        Offline Sonny Boy

                        • Omar Sivori
                        • *****
                        • Post: 14221
                        • Karma: 285
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #836 il: Maggio 19, 2012, 14:11:36 pm »
                        I Lakers vincono gara-3 a riaprono la serie. A fare la differenza a questo livello spesso sono i particolari e l’impressionante 41/42 dalla linea della carità (18/18 di Bryant) è decisivo nel finale di gara per i giallo-viola. I Thunder comunque hanno sfiorato il 3-0, conducendo la gara per buona parte del secondo tempo, ma sbagliando praticamente tutti gli ultimi tiri. Non bastano quindi i 31 punti di Durant (12/23) ed i 21 a testa di Westbrook e Harden. Per i Lakers, Bryant (36) è ancora piuttosto impreciso dal campo (9/25) ma determinante nel finale; classiche doppie-doppie per Bynum e Gasol (anche 6 assist per il catalano) e 12 punti con 2/2 nelle triple per il criticato Steve Blake. Capitolo a parte andrebbe aperto per la difesa di Metta World Peace, come sempre enciclopedica.

                        Si rialzano anche i Sixers che dopo la scoppola di gara-3 partono male (14-0) e restano sotto fino a metà del terzo periodo quando, dopo un time out di coach Collins, arriva un parziale di 10-0 propiziato da Turner (16 ma 5/22 dal campo). Pierce (24) tiene avanti i suoi ma a 10 minuti dalla fine una tripla di Meeks regala il sorpasso Philly che fa esplodere il Wells Fargo Center. Il canestro della staffa è una tripla di Iguodala (16) a poco meno di 40 secondi dalla fine, ma determinante è stata la panchina dei Sixers che ha contribuito con 44 punti contro i 12 di quella dei Celtics.


                        Tutti i risultati:
                        Philadelphia SiXers-Boston Celtics   92-83 (Serie: 2-2)
                        Los Angeles Lakers-Oklahoma City Thunder   99-96 (2-1 Thunder)
                        !

                          Offline Sonny Boy

                          • Omar Sivori
                          • *****
                          • Post: 14221
                          • Karma: 285
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #837 il: Maggio 19, 2012, 14:55:03 pm »

                          Fare una loro Top 10 stagionale sarebbe stato troppo riduttivo...le azioni più belle degli Charlotte LOLcats. Perle mai viste...

                            Offline Rafaniello

                            • Antônio Careca
                            • *****
                            • Post: 20485
                            • Karma: 1028
                            • Raphanus sativus
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #838 il: Maggio 19, 2012, 14:58:12 pm »

                            Fare una loro Top 10 stagionale sarebbe stato troppo riduttivo...le azioni più belle degli Charlotte LOLcats. Perle mai viste...

                            Ma hanno la merda nelle braccia. :stralol:

                              Offline Sonny Boy

                              • Omar Sivori
                              • *****
                              • Post: 14221
                              • Karma: 285
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #839 il: Maggio 20, 2012, 14:29:53 pm »
                              I tifosi Angeleni che speravano nell’inviolabilità dello Staples Center sono rimasti delusi: sia i Lakers che i Clippers infatti sono stati sconfitti in casa compromettendo non poco l’esito della serie.
                              Iniziamo dalla squadra di Del Negro: un primo quarto praticamente perfetto illude i tifosi bianco-rosso-blu che vedono i propri beniamini sul 34-11 dopo i primi 12 minuti. Paul distribuisce pallacanestro, Griffin atleticamente non ha rivali e i tiratori fanno il loro dovere. Col passare dei minuti però gli Spurs cambiano registro difensivo, e finalmente iniziano a segnare qualche canestro. Il terzo periodo è devastante: un parziale di 24-8 lancia i nero-argento che non si voltano più indietro chiudendo in scioltezza. Chris Paul, dopo un primo tempo da 8 assist, si fa imbrigliare dalla difesa dei texani e chiude con 12 punti (ma 5/17) e 11 assist; i migliori sono così Mo Williams (19) e Blake Griffin (28 e 16 rimbalzi) ma non basta. Per coach Popovich ci sono 23 punti e 10 assist di Tony Parker, 19 e 10 rimbalzi di Duncan e 13 con 6 assist di Manu Ginobili. Per San Antonio ora c’è un triplo match-point.

                              Spalle al muro anche per i Lakers che ancora una volta si sono lasciati rimontare nel finale un tesoretto di 13 punti a soli 8 minuti dalla fine. Bryant (38 punti, 8 rimbalzi e 5 assist, ma 12/28 dal campo) è inarrestabile nei primi tre quarti e guida i suoi, assieme a Bynum (18), a quella che sembra una comoda doppia-v. Nell’ultimo periodo però Westbrook è un’iradiddio (37), e Durant non è da meno (31 di cui 11 negli ultimi 12 minuti), mentre Kobe inizia a forzare malamente per un 2/10 che ovviamente è sinonimo di rimonta OKC. A sparigliare è una tripla di Durant a 13.7 secondi dalla fine. Bryant prova a rispondere ma sbaglia ancora: è 3-1 Thunder! Sotto gli standard la partita di Gasol (10 punti e 5 rimbalzi) che nel finale perde anche un pallone sanguinoso; al contrario grande partita del suo omologo Serge Ibaka che chiude con 14 punti e 5 stoppate.


                              Tutti i risultati:
                              Los Angeles Lakers-Oklahoma City Thunder   100-103 (Serie: 3-1 Thunder)
                              Los Angeles Clippers-San Antonio Spurs   86-96 (Serie: 3-0 Spurs)



                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2019, SimplePortal