Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Le pubblicità che hanno fatto (o faranno) la storia della tv... e non solo  (Letto 14269 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Online elPibe

  • Degustatore di ananassi
  • Giuseppe Savoldi
  • **
  • Post: 3990
  • Karma: 17
  • Squadra del cuore:
« Risposta #120 il: Ottobre 09, 2019, 14:10:57 pm »
Ormai la freva dei napoletani e’ diventato un motore mediatico.
Cruciani si sta alzando i soldi facendo il provocatore a oltranza e lo share si impenna.

    Online 'o Banc 'e Napule

    • Luís Vinício
    • ***
    • Post: 5031
    • Karma: 63
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #121 il: Ottobre 09, 2019, 19:26:11 pm »
    Ma solo a me non fotte un cazzo di cosa pensano le merde a nord del confine campano?
    Gente che mette la mozzarella in frigorifero non merita la mia attenzione.

      Offline Puck

      • Diego Armando Maradona
      • *****
      • Post: 66019
      • Karma: 481
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #122 il: Ottobre 09, 2019, 19:49:01 pm »
      La Motta si è specializzata negli spot provocatori, hanno chiaramente scelto "musica Napoli" e non "musica neomelodica" per scatenare i Forgione professionisti :look:

        Online AuanaSgheps

        • Degustatore di ananassi
        • Ruud Krol
        • ****
        • Post: 17729
        • Karma: 138
        • o sparagn nun è mai guaragn
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #123 il: Ottobre 11, 2019, 13:12:04 pm »
        Parola di Cap!

        Dal vostre capitaneo

        Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk


          Offline AURELIOUT

          • Degustatore di ananassi
          • Giuseppe Savoldi
          • **
          • Post: 3003
          • Karma: 14
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #124 il: Ottobre 12, 2019, 15:43:26 pm »
          Dal vostre capitaneo

          Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
          La parte top è al secondo 0:10  :asd: :asd:
          E VENNE IL GIORNO IN CUI, I TIFOSI DEL NAPOLI, SI SCONTRARONO CON UN PRESIDENTE IMBECILLE...

            Online Eternauta

            • Gianfranco Zola
            • **
            • Post: 1473
            • Karma: 21
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #125 il: Ottobre 13, 2019, 00:31:47 am »
            Gigi d'alessio è un esempio calzante perchè rappresenta proprio quello che voglio dire, viene perculato mentre Biagio Antonacci ecc. sono considerati grandi artisti.
            Se paragoni più in basso come fama vale la stessa cosa. Per farti un esempio Franco Ricciardi ha vinto due David di Donatello per la colonna sonora, ma questo perchè ha trovato i Manetti Bros che l'hanno portato al grande pubblico e fatto lavorare, ma fino ad allora era l'emblema dell'ignoranza neomelodica per tutti, compresi tantissimi napoletani. Anzi ancora adesso se dici vado al concerto di Franco Ricciardi la gente ti guarda come se hai fatto una rapina.
            Madama Blu, diventata popolare grazie a Gomorra, è del 2014. Per testo è musica anticipa di anni la deriva elettronica dell'indie italiano, ma il maestro è da camorristi mentre Tommaso Paradiso riempie i palazzetti. E se cerchi nella carriera di Franco Ricciardi ce ne sono decine di perle del genere, lo stesso vale per molti artisti denigrati prima a Napoli e poi nel resto d'Italia, quando alla fine considerati i mezzi e che non hanno case di produzione o grossi produttori dietro fanno musica più che degna. Se scorri la classifica delle  hit italiane ci trovi roba tipo Ultimo, Coez, Gemitaiz(!), Fred de Palma e munnezza varia che, a parte avere produttori coi controcazzi dietro, a Franco Ricciardi e Maria Nazionale gli possono solo portare la borsa
            Questa dove la collocheresti?



            A me piace molto

            Inviato dal mio Mi A1 utilizzando Tapatalk

            Spoiler

              Online LAGRANGIA

              • Degustatore di ananassi
              • Giuseppe Bruscolotti
              • ****
              • Post: 16775
              • Karma: 162
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #126 il: Ottobre 13, 2019, 10:04:44 am »
              Gigi d'alessio è un esempio calzante perchè rappresenta proprio quello che voglio dire, viene perculato mentre Biagio Antonacci ecc. sono considerati grandi artisti.
              Se paragoni più in basso come fama vale la stessa cosa. Per farti un esempio Franco Ricciardi ha vinto due David di Donatello per la colonna sonora, ma questo perchè ha trovato i Manetti Bros che l'hanno portato al grande pubblico e fatto lavorare, ma fino ad allora era l'emblema dell'ignoranza neomelodica per tutti, compresi tantissimi napoletani. Anzi ancora adesso se dici vado al concerto di Franco Ricciardi la gente ti guarda come se hai fatto una rapina.
              Madama Blu, diventata popolare grazie a Gomorra, è del 2014. Per testo è musica anticipa di anni la deriva elettronica dell'indie italiano, ma il maestro è da camorristi mentre Tommaso Paradiso riempie i palazzetti. E se cerchi nella carriera di Franco Ricciardi ce ne sono decine di perle del genere, lo stesso vale per molti artisti denigrati prima a Napoli e poi nel resto d'Italia, quando alla fine considerati i mezzi e che non hanno case di produzione o grossi produttori dietro fanno musica più che degna. Se scorri la classifica delle  hit italiane ci trovi roba tipo Ultimo, Coez, Gemitaiz(!), Fred de Palma e munnezza varia che, a parte avere produttori coi controcazzi dietro, a Franco Ricciardi e Maria Nazionale gli possono solo portare la borsa
              Finalmente stai uscendo dalla deriva intellettualistica.
              Tu, pianoforte amico mio!

                Online Monkey Ltd

                • Il Piccolo Basco
                • Omar Sivori
                • *****
                • Post: 12523
                • Karma: 1337
                • Sesso: Maschio
                • PNHSEDXIVS
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #127 il: Ottobre 13, 2019, 10:43:08 am »
                Può non piacere il tipo di musica o i testi ma ha ragione Arch, musicalmente parlando Ricciardi e D'Alessio sono preparati e bravi, scrivono e arrangiano i propri pezzi e   anche sperimentando parecchio. Sulla musica neomelodica, in generale a me non piace molto ma la seguo pur non volendo, rispetto all'indie o al pop spazziano su molti più argomenti parlando anche di altri sentimenti lo stesso comuni a molta gente sul territorio. Così per dire un paio di canzoni di Mauro Nardi che ormai è un evergreen riarrangiate e rivendute in stile indie sarebbero da disco d'oro facile

                Comunque siamo OT se volete apriamo/recuperiamo il topic dedicato
                .GIF addicted  

                  Online DanceOfDeath

                  • Degustatore di ananassi
                  • Omar Sivori
                  • ****
                  • Post: 12621
                  • Karma: 158
                  • Sesso: Maschio
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #128 il: Ottobre 19, 2019, 10:38:54 am »


                  Non so perchè ma adoro questa pubblicità :look:

                    Online pokkio

                    • Degustatore di ananassi
                    • Giuseppe Bruscolotti
                    • ****
                    • Post: 16445
                    • Karma: 53
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #129 il: Ottobre 19, 2019, 12:58:51 pm »
                    Ua bell
                    L'obiettività e la coerenza dei sarraioli  :look:
                    La vittoria col Liverpool non vale perchè è "una vittoria al 90mo col Liverpool in debito di ossigeno".

                    Il pareggio col PSG invece è un pareggio e basta. Non un "pareggio al 90mo, con i nostri in debito di ossigeno" che pigliano goal su tiraggiro di Di Maria da 25 metri.
                    La vittoria a Torino, un goal su calcio d'angolo al 90mo, viene raccontata come il monumento del Sarrismo, qualcosa come la bomba atomica su Hiroshima o quel Napoli-Juventus 5-1 del 1990.

                       

                      SimplePortal 2.3.7 © 2008-2019, SimplePortal