Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Marco Pantani  (Letto 23625 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Offline Jennar

  • Degustatore di ananassi
  • Fernando De Napoli
  • **
  • Post: 972
  • Karma: 8
  • Sesso: Maschio
  • A te Marco,il più grande di sempre..
  • Squadra del cuore:
« Risposta #15 il: Ottobre 09, 2011, 10:15:49 am »
La tappa che lo portò in trionfo sul Les Deux Alpes la ricordo come se fosse ieri..
Giornata incredibile,io e mio padre seguimmo la diretta dalle undici di mattina,con il sentore che sarebbe stata una giornata epica,e così fù..
Emozionante è dir poco,quella di Ullrich non fù una crisi,fu Marco che fece qualcosa di immenso,nessuno immaginava che potesse partire sul Galibier ed invece...7 minuti guadagnati,un'impresa d'altri tempi.
Conservo in cornice i due corrieri dello sport che mi ricordano quella vittoria,sia quella tappa sia quando fu incoronato campione.

Mò e accattà.


NO ALLA CHAT...!!!!
          


    Offline moratti

    • Gianfranco Zola
    • **
    • Post: 1574
    • Karma: 2
    • Sesso: Maschio
    • Eh già
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #16 il: Ottobre 09, 2011, 14:31:17 pm »
    grande pirata
    Se vuoi il massimo, devi essere pronto a pagare il massimo
    Una pietra si affila su una pietra, un uomo su un altro

      Offline demian88

      • Degustatore di ananassi
      • Diego Armando Maradona
      • *****
      • Post: 29541
      • Karma: 2268
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #17 il: Ottobre 26, 2011, 20:18:15 pm »



        ziofrank1974

        • Visitatore
        « Risposta #18 il: Ottobre 27, 2011, 00:06:02 am »
        Un campione che ha pagato per tutti.......quelle tappe di montagna, con quegli scatti che facevano male agli avversari come micidiali stilettate erano un qualcosa di semplicemente meraviglioso.....con lui riviveva il mito di Coppi......se n'e' andato via troppo presto e da allora non seguo più il ciclismo, come accadeva alla fine degli anni '90 e mi entusiasmavo per i duelli con Berzin o Ullrich....

          Offline JoeFalchetto715

          • Degustatore di ananassi
          • Josè Altafini
          • **
          • Post: 4504
          • Karma: 113
          • Sesso: Maschio
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #19 il: Febbraio 14, 2013, 15:21:51 pm »




          Marco Pantani (Cesena, 13 gennaio 1970 – Rimini, 14 febbraio 2004)
          «Solo tre persone sono riuscite a zittire il Maracanã:Frank Sinatra,il Papa e io»
          (Alcides Ghiggia)

          ---

            Offline Desmond

            • Degustatore di ananassi
            • Attila Sallustro
            • ***
            • Post: 7710
            • Karma: 149
            • Sesso: Maschio
            • CIRO NEL CUORE
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #20 il: Febbraio 14, 2013, 18:07:50 pm »
            Bravo, hai fatto bene a ricordarlo :ok:
            "...perché anche se io riuscissi, prima di morire, a vincere due scudetti, pareggiando l'operato straordinario di Ferlaino...ma che me ne viene? Nulla, non avrò cambiato proprio nulla. Sarò stato uno dei tanti che ha vinto due scudetti e poi non abbiamo risolto dei cambiamenti fondamentali che possono essere quelli veramente forieri di un grande supporto a chi soffre, a chi vive, a chi sente veramente i colori della maglia e lo spirito di appartenenza"  :look:



              Offline Desmond

              • Degustatore di ananassi
              • Attila Sallustro
              • ***
              • Post: 7710
              • Karma: 149
              • Sesso: Maschio
              • CIRO NEL CUORE
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #21 il: Febbraio 14, 2014, 10:36:25 am »
              Visto che non lo fa nessuno, mi permetto di ricordarlo a 10 anni dalla sua morte.
              "...perché anche se io riuscissi, prima di morire, a vincere due scudetti, pareggiando l'operato straordinario di Ferlaino...ma che me ne viene? Nulla, non avrò cambiato proprio nulla. Sarò stato uno dei tanti che ha vinto due scudetti e poi non abbiamo risolto dei cambiamenti fondamentali che possono essere quelli veramente forieri di un grande supporto a chi soffre, a chi vive, a chi sente veramente i colori della maglia e lo spirito di appartenenza"  :look:



                Online el schiatty napoletano

                • Aurelio De Laurentiis
                • *****
                • Post: 127061
                • Karma: 1384
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #22 il: Febbraio 14, 2014, 12:52:49 pm »
                forse le mie prime lacrime da piccolo,anche se capivo poco,pochissimo ma vedevo mio cugino più grande che si emozionava quando lo vedeva in tv....

                 :allahsi3:

                poi quelle della retrocessione del napoli *dawson*
                Inviato da una cripta. :schiatty:

                  Online Mohawk

                  • Degustatore di ananassi
                  • Gianfranco Zola
                  • **
                  • Post: 1567
                  • Karma: 4
                  • Sesso: Maschio
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #23 il: Febbraio 14, 2014, 20:04:59 pm »
                  Grande.Indimenticabile Pantani. Non so descrivere l'emozione che i suoi famosi scatti mi procurava.L'unica che riusciva a farlo. Il ciclismo con la morte di Marco ha perso non tanto ma tantissimo,nessuno ha preso il suo posto nel cuore degli sportivi italiani e non. Un giorno veramente triste.


                  Uploaded with ImageShack.us

                    Offline Saladino™

                    • Gianfranco Zola
                    • **
                    • Post: 1671
                    • Karma: 10
                    • Sesso: Maschio
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #24 il: Febbraio 14, 2014, 20:18:46 pm »
                    Onore al nostro Marco Pantani grande atleta  italiano.. però il ciclismo è uno sport brutto :shhlook:
                    Big boss is Not a Man, Not a Legend, BUT AN IDEA I'M BIG BOSS, YOU ARE BIG BOSS  WE'RE ALL BIG BOSS...

                    "Il Vesuvio mi lava gli occhi
                    al mattino quando l'aria è ancora fredda,
                    il sole fa capolino alle sue spalle
                    e tutto ancora dorme.
                    Mi regala panorami indescrivibili
                    la notte quando le luci della città
                    si riflettono nel nero mare ai suoi piedi
                    illuminandone l' arido ventre.."     torendrix90

                      Offline demian88

                      • Degustatore di ananassi
                      • Diego Armando Maradona
                      • *****
                      • Post: 29541
                      • Karma: 2268
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #25 il: Febbraio 15, 2014, 20:09:09 pm »
                      Pantani, l'abbraccio dei bambini e il Pirata si rimette la bandana

                      A Cesenatico per il decennale della morte, prima al cimitero con i tanti messaggi lasciati dalle persone. Poi all'inaugurazione del monumento con i genitori, la Pierantozzi e Ravello

                      Il 14 febbraio 2004 fu una notte, invernale e ostile, il 14 febbraio di quest’anno è stato un giorno, solare e primaverile. Il 14 febbraio 2004 fu passaparola, telefonate, lanci, e subito ricordi, rimorsi, respiri, e poi articoli, arringhe, archivi, il 14 febbraio di quest’anno è stato commemorazioni, inaugurazioni, celebrazioni.
                      MAUSOLEO — Dieci anni da quando Marco Pantani venne trovato ingozzato di cocaina, in surplace, eppure in fuga. In fuga dal mondo. Il pellegrinaggio comincia nel cimitero, a Zadina di Cesenatico: viale 16, un mausoleo, a forma di Mont Ventoux. Fuori: la targa con le parole "Un grande campione vittima della giustizia italiana…". Dentro: la tomba, alla base la scritta "sul gradino più alto del podio per sempre", sulla tomba un busto, le foto da corridore, con Papa Wojtyla e da solo, un libro con i messaggi del suo popolo ("Dopo di te il vuoto", Stefano, Rimini; "Continua a correre così, nel cielo", Maurizia, Marco e Mauro, Spilamberto; "Dieci anni senza salite", Eligia Greco; "Sei andato via troppo presto! Grazie di tutto e perdonami se non sono riuscito a fare qualcosa di concreto per aiutarti", Giuseppe Cotturone, Celano). Alle pareti: gagliardetti di Avis Pavia, Avis Forlì, Gsc Poggiobernese e Cassa di risparmio Asti. In cima al mausoleo: la croce e una ruota, incastrati. Processioni di tifosi, amici, ciclisti, anche dall’estero. Papà Paolo sorveglia, sistema, sospira.
                      SPAZIO PANTANI — Lo Spazio Pantani è nel vecchio casello ferroviario. Fuori: truppe televisive, con furgoni, microfoni e collegamenti. Dentro: Pino Roncucci, che diresse Pantani dilettante nella Giacobazzi. "I miei corridori erano quelli che cominciavano a correre più tardi e finivano per primi, tant’è che da professionisti sono durati più di tutti gli altri". "A Marco facevo fare una sola corsa a tappe l’anno". "Mettevo grossi premi di squadra, così tutti si aiutavano: uno i traguardi volanti, uno i gran premi della montagna, uno le volate, uno la classifica. E poi si divideva in parti uguali. Chiamiamolo comunismo ciclistico". "Adesso ho una trentina di bambini e ragazzini, fra quelli di Cesenatico e quelli di Forlì". "Ho un bambino di sette anni, che di Marco sa tutto, e che vince sempre, ma io lo tengo con i piedi per terra".
                      STATUA — In piazza Marconi c’è la statua. Concorso vinto da Emanuela Pierantozzi, judoka (argento ‘92 e bronzo 2000 all’Olimpiade) e artista, docente in Scienze motorie a Genova, officina-laboratorio a Ferrara. Il monumento è stato costruito nove anni fa, ma inaugurato solo ieri: base in marmo rosso, opera in bronzo. "Lo feci con il cuore, adesso sono felice di poterlo condividere, finalmente, con tutti". Ci sono mamma Tonina e papà Paolo. Ci sono quattro bambini della Fiumicinese, nove esordienti della Sc Fausto Coppi di Cesenatico, 6 (dei 12) juniores della Sidermec-Fratelli Vitali di Sant’Angelo di Gatteo, e 8 (dei 13) juniors del Team Elite Service di Cesenatico. C’è il sindaco, Roberto Buda, che tiene un discorso. C’è Vittorio Savini, presidente del Magico Pantani (fan club ccon 3500 soci e più di 20mila sostenitori), oggi assessore allo Sport e al Turismo. C’è Rolando Ravello, il Pantani televisivo. Ci sono Mario e Roberto Randellini, falegnami che arrivano da Agliana, sotto il San Baronto, Toscana, e Mario, 80 anni oggi, ha visto correre Coppi. E c’è anche Michael Rasmussen: "Ammiravo Pantani. Con lui ho fatto solo una corsa, il Paesi Baschi, nel 2003. Poi ho partecipato alla sua tragedia: anch’io accusato di doping, anch’io cacciato da un grande giro, anch’io sull’orlo del suicidio. Cinque anni fa ai genitori ho dato una maglia gialla, stavolta una a pois. In dono. Con umiltà".



                        Offline Sonny Boy

                        • Omar Sivori
                        • *****
                        • Post: 14221
                        • Karma: 285
                        • Squadra del cuore:


                          Offline Sonny Boy

                          • Omar Sivori
                          • *****
                          • Post: 14221
                          • Karma: 285
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #28 il: Ottobre 17, 2014, 16:49:31 pm »
                          Se ripenso a quella tappa del Mont Ventoux e alle parole di Armstrong dopo l'arrivo...
                          The Rest Is Silence direbbe un tuo omonimo...

                            Offline Hank 中國

                            • Degustatore di ananassi
                            • Omar Sivori
                            • ****
                            • Post: 14635
                            • Karma: 281
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #29 il: Ottobre 17, 2014, 17:59:19 pm »
                            http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/17/marco-pantani-complotto-per-alterare-ematocrito-lombra-della-camorra/1158546/
                             :fermo:

                            brutta, bruttissima storia che si va ad aggiungere a tutti i dubbi sulla morte di Pantani.
                            l'ipotesi dei campioni di sangue alterati non farebbero altro che confermare quanto sia marcio lo sport quando iniziano a girar troppi soldi..

                               

                              SimplePortal 2.3.7 © 2008-2020, SimplePortal