CalcioNapoli24 Forum - Il forum dal cuore azzurro

Home| Register | Accedi

Accedi

Nome utente:

Password:

Calcio & altri sport > Altri sport

<< < (21/21)

image demian88:
Squadra del cuore:
Agosto 06, 2022, 10:00:06 am

Citazione da: GIANPAOLO - Agosto 06, 2022, 03:37:27 am
Ed è OOOOOOROOOOOO :ovazione:

Rachele Mori nel lancio del martello :ovazione:

Sesta medaglia d'oro mondiale in assoluto per l'Atletica Italiana U20 (2 le vinse Andrew Howe in un'unica edizione) la seconda per le ragazze :sisi:
Ti devo karmare assolutamente per la costanza con cui segui tutti gli eventi...io alle tre dormivo :zzz:

image demian88:
Squadra del cuore:
Agosto 06, 2022, 10:07:28 am

Citazione da: SpicciUnmask - Agosto 06, 2022, 08:35:36 am
Tiene già lo slogan pronto...

Amani veste Armani...

Vamos murcielagos - تعال على النصر - Come on blues
:stralol:

Tra l'altro a differenza delle avversarie ha un fisico minuto ed esile, tipico delle indossatrici

image GIANPAOLO:
Squadra del cuore:
Agosto 06, 2022, 14:32:33 pm

Citazione da: demian88 - Agosto 06, 2022, 10:00:06 am
Ti devo karmare assolutamente per la costanza con cui segui tutti gli eventi...io alle tre dormivo :zzz:
Lo sport, specialmente quello degli eventi maggiori, mi piace vederlo live a qualsiasi ora. Mi da emozioni uniche che ricordo con piacere *_*

E da giovane, quando avevo più tempo, non mi perdevo quasi nulla, mentre adesso faccio un minimo di selezione :look:

image demian88:
Squadra del cuore:
Agosto 07, 2022, 10:51:15 am

Cali: Italia con 2 medaglie e 12 finalisti

Ai Mondiali under 20 il team azzurro si conferma ai livelli dell’edizione di quattro anni fa. Il vice dt Andreozzi: “Un gruppo competitivo, anche in prospettiva. Mori e Amani protagoniste per come hanno gestito le gare”

Si chiude un’edizione dei Mondiali under 20 tra le migliori di sempre per l’Italia a Cali, in Colombia. La squadra azzurra torna dalla trasferta con un bilancio di due medaglie, l’oro di Rachele Mori nel martello e il bronzo di Marta Amani nel lungo, entrambe conquistate venerdì nella penultima giornata. Ma il team guidato dal vicedirettore tecnico per l’attività giovanile Antonio Andreozzi può contare in tutto 12 piazzamenti tra i primi otto. Se si esclude la rassegna della passata stagione a Nairobi condizionata dalle assenze di alcune tra le principali nazioni, con 15 finalisti azzurri, stavolta viene eguagliato il massimo di 12 che era stato raggiunto nella precedente occasione, quella di Tampere nel 2018. Pareggiato anche il bottino ottenuto quattro anni fa nella classifica a punti, a quota 38, inferiore soltanto ai 41 di Lisbona nel 1994 oltre che ai 51 del 2021. Tra i numeri della spedizione, da sottolineare anche che nella “placing table” l’Italia è al dodicesimo posto, come soltanto nel 1994 (noni invece l’anno scorso), mentre nel medagliere al diciottesimo. Nell’ultima serata di gare, in chiave azzurra, quindicesimo Cesare Caiani sui 3000 siepi in 9:14.73.
“SQUADRA CHE HA FUTURO” - “Siamo in linea - le parole del vice dt “Tonino” Andreozzi - con le cifre dell’ultima volta a partecipazione realmente globale, a Tampere 2018. Un segno di continuità di rendimento e anche una medaglia in più, un bronzo oltre all’oro. Il livello mondiale è sempre più elevato, con alcuni settori che diventano quasi proibitivi. Ma si è visto un bel gruppo azzurro, con all’interno diversi atleti al debutto nella categoria, che ha quindi le possibilità per far bene anche nella prossima stagione. C’è da lavorare, nel cammino per condurre i ragazzi a indossare la maglia azzurra assoluta, però credo che potremo continuare a divertirci”. Poi le considerazioni sui risultati di vertice: “Due medaglie che premiano il valore tecnico, lo spessore delle prestazioni, ma anche la capacità di gestire le gare: nel martello Rachele Mori non ha sofferto per l’interminabile pausa, anzi alla ripresa è andata in crescendo, e nel lungo Marta Amani ha cercato lo stacco giusto all’ultimo salto, sotto l’acqua, con personalità. Superate le avversità iniziali, ad esempio per aver trovato una pista in asfalto nell’impianto di riscaldamento che non ha consentito di svolgere gli allenamenti nel migliore dei modi, nel complesso la squadra non ha sfigurato. E siamo già proiettati sul futuro, con i tecnici personali e con le società, per inserire anche gli allievi che hanno dimostrato di essere pronti nelle rassegne di categoria”.


Usare toni al limite del trionfalistico per un risultato appena sufficiente fa capire perché aveva ragione Stefano Baldini

1 ... 19 20 [21]   Vai su

Navigation

Message Index

Previous page

Vai alla versione completa