Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: La pizza è una cosa seria  (Letto 36673 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Online ABRAXAS PANDA moroboshi

  • Degustatore di ananassi
  • Edinson Cavani
  • ****
  • Post: 10394
  • Karma: 53
  • Squadra del cuore:
« Risposta #720 il: Marzo 02, 2018, 11:01:01 am »
Secondo me un discorso del genere lo capisco su un confronto Iphone Huawei dove il markup è davvero fuori logica ma per piacere la margherita da 50 Kalo costa 6€ vi ho messo il menù ma quanto cazzo la volete pagare? siete leggermente canguri mi spiace dirvelo ma se considerate quei prezzi esosi lo siete e basta; sono assolutamente onesti considerando location e materie prime.

    Online chughino

    • Edinson Cavani
    • ****
    • Post: 12097
    • Karma: 47
    • Sesso: Maschio
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #721 il: Marzo 02, 2018, 11:01:58 am »

    Ma la Caputo e' riconosciuta come un'ottima farina, o mi sono perso qualcosa? Inoltre io ancora la scorsa estate ho pagato 4 euro da michele per una margherita che usciva fuori dal piatto, non capisco quale sia il problema.

    Caputo è  una  buona farina sicuramente  la più  usata ma non è  che sia chi sa cosa.
    La Caputo  fa  un prezzo al kg molto conveniente,infatti è  usata dalla pizzeria  con piazza a 4 euro e pizzerie  con pizze da 6.

    Seguo questa discussione con interesse anche se vivendo fuori Napoli non ne comprendo la dinamica
    a Naso non mi pare che Chughino abbia detto eresie
    secondo lui la pizza costa troppo rispetto ai costi degli ingredienti e alla presunta qualita degli stessi
    La pizza è un piatto popolare e povero adda riempi a panza, che non vuol dire che debba essere fatta con ingredienti di merda ma il ricarico anche con ingredienti buoni è eccessivo
    mi pare abbastanza corretto

    #Dieci minuti della partita del Napoli valgono l'intero campionato della Juventus (cit)#



    Abitando fuori Napoli  tu hai un rapporto  qualità/prezzo  molto  peggiore  che qui a Napoli.
    A te se va bene  la Margherita  ti parte da 5.50 euro.
    Di solito  cotta in forno  elettrico  (che di per sé non vuol dire  che  sia per forza un male se usato bene restituisce pizze dignitose), lavorata da un egiziano  che quando è  sbarcato  in Italia  faceva il muratore.
    Quando  ero su vedevo frotte di nordafricani  fare delle pizze da arresto a prezzi esagerati, con la passata messa sopra *dawson*.
    Però  sono ottimamente  integrate, perché  il target  commerciale  è  quello, su napoletani  a parte vogliono quel prodotto, una specie di biscotto con il pomodoro le cipolle e il tonno sopra.
    Stai messo male caro Palefierr  (spera di trovare qualche pizzeria  napoletana vera pagherai di più  ma il prodotto  sarà migliore).

    Chughino facciamo che  io e te siamo due gestori di  pizzerie va bene? tu stai a Via nuova poggioreale e io sto a Piazza Sannazaro

    Tu paghi 3.000 euro al mese per il fitto io ne pago 30.000

    Facciamo tutti e due la pizza e il panetto pesa a tutti e due 200 grammi, io lo faccio con il lievito madre, lievitazione lenta, molto idratato, ci vogliono tipo 30 ore, tu lo fai in 12 ore (non intendo essere preciso è per dare un idea)

    Facciamo tutti e due una pizza che è Pomodoro, crudo, parmigiano e rucola.

    Tu ci metti la roba presa all MD io compro i pomodorini del piennolo, il patanegra, il parmigiano stagionato e la rucola la compro dove so che è biologica.

    A fine serata vendiamo tutti e due 5 pizze, facciamo finta che le scorte le dobbiamo buttare (voglio simulare il rischio di un magazzino più caro) tu quanto ci rimetti? io quanto ci rimetto?

    E non sto considerando camerieri, lato artigianale.... cazzi e mazzi; proprio facendo il conto della serva ( anche stupido a mio avviso) secondo te rischio più io o più tu? devo tenere il prezzo più alto io per coprire eventualmente costi di deperimento o tu?



    Chughino facciamo che  io e te siamo due gestori di  pizzerie va bene? tu stai a Via nuova poggioreale e io sto a Piazza Sannazaro

    Tu paghi 3.000 euro al mese per il fitto io ne pago 30.000

    Facciamo tutti e due la pizza e il panetto pesa a tutti e due 200 grammi, io lo faccio con il lievito madre, lievitazione lenta, molto idratato, ci vogliono tipo 30 ore, tu lo fai in 12 ore (non intendo essere preciso è per dare un idea)

    Facciamo tutti e due una pizza che è Pomodoro, crudo, parmigiano e rucola.

    Tu ci metti la roba presa all MD io compro i pomodorini del piennolo, il patanegra, il parmigiano stagionato e la rucola la compro dove so che è biologica.

    A fine serata vendiamo tutti e due 5 pizze, facciamo finta che le scorte le dobbiamo buttare (voglio simulare il rischio di un magazzino più caro) tu quanto ci rimetti? io quanto ci rimetto?

    E non sto considerando camerieri, lato artigianale.... cazzi e mazzi; proprio facendo il conto della serva ( anche stupido a mio avviso) secondo te rischio più io o più tu? devo tenere il prezzo più alto io per coprire eventualmente costi di deperimento o tu?




    A rimettere  ci rimetteremo  entrambi.
    Tu hai scelto  un target  commerciale  preciso "Il chiattillo  mantenuto da papà", e quelli che lavorano  lì  che a pranzo devono mangiare, ed una clientela in media più  facoltosa in settimana, al weekend  ti si aggiunge  tutti quelli che vengono dalla provincia  e dalla periferia  perché si vanno a fare il giro a Mergellina.
    Hai puntato sul fatto che a costi maggiori avrai quasi sicuramente  un tuo ritorno economico, si pensi alle file di sfasteriati fuori alle pizzerie  della zona come 50 kalo.
    Quindi dovrai si avere un costo pizza di un 50 centesimi  euro in più,ma di solito  è  nelle migliori  delle ipotesi  1.5 in più.
    Io invece  ho un target  diverso nessuno nel weekend, difficilmente  ho passaggio di persone in uscita di relax, io ho un target  prestabilito  quelli lavorano, al mattino  in zona, la sera gli stanziali del quartiere.
    Io difficilmente  avrò  un flusso continuo  con riciclo, dovrò  giocoforza  basarmi  sul prezzo un po'  più  basso (tenuti conto anche dei costi minori).
    Tu offri prodotti  di eccellenza  in un logo più  benestante  io prodotti  popolari  in un luogo  popolare.
    Tu molto probabilmente  avrai sempre  il locale pieno  nei weekend soprattutto  attirati dalla fatto che fai pizze di eccellenza.
    Io devo penetrare in un mercato molto  competitivo e stanziale.
    Il mio  market place  impone dei rischi sicuramente  minori dal lato economico  ma maggiori per utenza e saturazione del  mercato.
    Il tuo market place  ha dei rischi maggiori  per quanto  riguarda i costi economici che sostieni ma devi prentrare  creando una nicchia specifica su di un afflusso  utenza molto  più ampio.
    Alla fine abbiamo  grosso modo lo stesso rischio entrambi.
    Ma molto probabilmente  quello che si troverà  sottosopra in maniera  peggiore  sarò  io.
    La mia fideiussione  per aprire quel tipo  di attività  avrà  coinvolto tutti o quasi tutti i miei beni personali  in caso di fallimento  molto  probabilmente rimarrò con un pugno di mosche.
    Tu per aprire  quel  tipo di attività  avrai dei soci o le spalle coperte, il tuo rischio  già  è  stato calcolato  da un consulente, difficilmente  hai messo beni tuoi propr sei un pizzaiolo  quotato.
    Se non hai questo background alle spalle un locale  in una zona del genere  o lo hai ereditato  o sei un pazzo  scriteriato che affondare tra un mese.
    Ma sinceramente se ti fai un giro in quella zona raramente  capita  di vedere  locali ridotti alla fame, anzi se la cavano tutti abbastanza  bene.
    Ti ripeto  il tuo prodotto costerà  sicuramente  più  del mio anche perché  vale di più.
    Ma il rischio  è  lo stesso, per tutti e due, però  a te visto la zona e  tipo di  locale  sarà  un rischio calcolato, e se va male, molto probabilmente  avrai modo di continuare  a  lavorare.
    Io vado più allo sbaraglio  se va male,difficilmente  troverò  lavoro  in breve tempo, con rischi molto meno calcolati.

      Online ABRAXAS PANDA moroboshi

      • Degustatore di ananassi
      • Edinson Cavani
      • ****
      • Post: 10394
      • Karma: 53
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #722 il: Marzo 02, 2018, 11:07:32 am »
      Ma perchè non accettate i gusti degli altri... boh. io ci vado da 50 Kalo e non so ne chiattil e ne figlio e papà

        Offline Giubilator

        • Giuseppe Savoldi
        • **
        • Post: 3853
        • Karma: 7
        • Sesso: Maschio
        • Medico della Peste
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #723 il: Marzo 02, 2018, 11:08:50 am »
        Ma perchè non accettate i gusti degli altri... boh. io ci vado da 50 Kalo e non so ne chiattil e ne figlio e papà
        personalmente li accetto, nessun problema, io sto dicendo come la penso io non come devono pensarla gli altri.
        Medaglie al Valore Forumistico:

        da un po' che lo leggo con più attenzione e guagliù Giubilator è nu rit n'cul pesant mamma mia (YOUNG PANDA)

        Vabbuo ignore list è la soluzione ciao ciao
        mamma mia che abbuffamento di uallera che sei (ciannino)


          Online ABRAXAS PANDA moroboshi

          • Degustatore di ananassi
          • Edinson Cavani
          • ****
          • Post: 10394
          • Karma: 53
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #724 il: Marzo 02, 2018, 11:11:04 am »
          personalmente li accetto, nessun problema, io sto dicendo come la penso io non come devono pensarla gli altri.
          voglio essere diretto: mi devi dire sul menù che ti ho postato quali sono le pizze che costano troppo e poi mi devi dire dove le trovi uguali alla metà del prezzo, se mi fai questa cosa ha senso il tuo punto di vista, sennò se non ci sono questi presupposti sei come Giggig che ritiene Ounas un fuoriclasse; se ti devo iniziare a considerare così lo faccio... e non ti caco più

            Online chughino

            • Edinson Cavani
            • ****
            • Post: 12097
            • Karma: 47
            • Sesso: Maschio
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #725 il: Marzo 02, 2018, 11:14:25 am »
            ma capisci che così diventa un discorso sterminato... cioè c'avessema metter a fa l'elenco di ogni pizzeria; un protagora moderno ti direbbe il consumatore è misura della cosa, se fuori da 50 Kalo ci stanno le file come ai concerti e alla dolce sosta non ci sta la fila nemmeno nell'ora di spacco degli uffici il motivo è anche abbastanza semplice;

            Poi vorrei un attimo riportare la discussione all'origine, qual'è il pomo della discordia? che le pizze "gourmet" costano assai? a giudicare dalla risposta del mercato direi che costano poco.

            Cotano  tanto  in rapporto  alla  qualità  come costano tanto  in rapporto  alla qualità  di quelle non gourmet.
            Ma di per sé va bene e voglio pure mettere  la parte esperienziale  del locale  come suggeriva  qualcuno e voglio pure mettere  il mecenatismo  che il pizzaiolo  o il cuoco  da al suo lavoro  e voglio pure mettere  tutti gli altri  costi.
            Ma quando  va male male tu hai messo la tua iper super pizza esperienziale  da 2 euro prodotto  finito  a 10.
            Mo voglio rincarare il prezzo con altri 2 euro  di  spese vive siamo  a 6 euro di guadagno.
            Mo contando tutti quelli che vogliono  mangiare  una pizza coi controcazzi sono Molte no le pizzerie  top a Napoli  sarebbero  già  fallite da  tempo e non mi sembra  proprio....
            Stiamo parlando  di molto più  del doppio ed è  esoso.
            Tralasciando  il fatto  che vendono comunque.

              Online ABRAXAS PANDA moroboshi

              • Degustatore di ananassi
              • Edinson Cavani
              • ****
              • Post: 10394
              • Karma: 53
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #726 il: Marzo 02, 2018, 11:14:26 am »
              Caputo è  una  buona farina sicuramente  la più  usata ma non è  che sia chi sa cosa.
              La Caputo  fa  un prezzo al kg molto conveniente,infatti è  usata dalla pizzeria  con piazza a 4 euro e pizzerie  con pizze da 6.

              Abitando fuori Napoli  tu hai un rapporto  qualità/prezzo  molto  peggiore  che qui a Napoli.
              A te se va bene  la Margherita  ti parte da 5.50 euro.
              Di solito  cotta in forno  elettrico  (che di per sé non vuol dire  che  sia per forza un male se usato bene restituisce pizze dignitose), lavorata da un egiziano  che quando è  sbarcato  in Italia  faceva il muratore.
              Quando  ero su vedevo frotte di nordafricani  fare delle pizze da arresto a prezzi esagerati, con la passata messa sopra *dawson*.
              Però  sono ottimamente  integrate, perché  il target  commerciale  è  quello, su napoletani  a parte vogliono quel prodotto, una specie di biscotto con il pomodoro le cipolle e il tonno sopra.
              Stai messo male caro Palefierr  (spera di trovare qualche pizzeria  napoletana vera pagherai di più  ma il prodotto  sarà migliore).

              A rimettere  ci rimetteremo  entrambi.
              Tu hai scelto  un target  commerciale  preciso "Il chiattillo  mantenuto da papà", e quelli che lavorano  lì  che a pranzo devono mangiare, ed una clientela in media più  facoltosa in settimana, al weekend  ti si aggiunge  tutti quelli che vengono dalla provincia  e dalla periferia  perché si vanno a fare il giro a Mergellina.
              Hai puntato sul fatto che a costi maggiori avrai quasi sicuramente  un tuo ritorno economico, si pensi alle file di sfasteriati fuori alle pizzerie  della zona come 50 kalo.
              Quindi dovrai si avere un costo pizza di un 50 centesimi  euro in più,ma di solito  è  nelle migliori  delle ipotesi  1.5 in più.
              Io invece  ho un target  diverso nessuno nel weekend, difficilmente  ho passaggio di persone in uscita di relax, io ho un target  prestabilito  quelli lavorano, al mattino  in zona, la sera gli stanziali del quartiere.
              Io difficilmente  avrò  un flusso continuo  con riciclo, dovrò  giocoforza  basarmi  sul prezzo un po'  più  basso (tenuti conto anche dei costi minori).
              Tu offri prodotti  di eccellenza  in un logo più  benestante  io prodotti  popolari  in un luogo  popolare.
              Tu molto probabilmente  avrai sempre  il locale pieno  nei weekend soprattutto  attirati dalla fatto che fai pizze di eccellenza.
              Io devo penetrare in un mercato molto  competitivo e stanziale.
              Il mio  market place  impone dei rischi sicuramente  minori dal lato economico  ma maggiori per utenza e saturazione del  mercato.
              Il tuo market place  ha dei rischi maggiori  per quanto  riguarda i costi economici che sostieni ma devi prentrare  creando una nicchia specifica su di un afflusso  utenza molto  più ampio.
              Alla fine abbiamo  grosso modo lo stesso rischio entrambi.
              Ma molto probabilmente  quello che si troverà  sottosopra in maniera  peggiore  sarò  io.
              La mia fideiussione  per aprire quel tipo  di attività  avrà  coinvolto tutti o quasi tutti i miei beni personali  in caso di fallimento  molto  probabilmente rimarrò con un pugno di mosche.
              Tu per aprire  quel  tipo di attività  avrai dei soci o le spalle coperte, il tuo rischio  già  è  stato calcolato  da un consulente, difficilmente  hai messo beni tuoi propr sei un pizzaiolo  quotato.
              Se non hai questo background alle spalle un locale  in una zona del genere  o lo hai ereditato  o sei un pazzo  scriteriato che affondare tra un mese.
              Ma sinceramente se ti fai un giro in quella zona raramente  capita  di vedere  locali ridotti alla fame, anzi se la cavano tutti abbastanza  bene.
              Ti ripeto  il tuo prodotto costerà  sicuramente  più  del mio anche perché  vale di più.
              Ma il rischio  è  lo stesso, per tutti e due, però  a te visto la zona e  tipo di  locale  sarà  un rischio calcolato, e se va male, molto probabilmente  avrai modo di continuare  a  lavorare.
              Io vado più allo sbaraglio  se va male,difficilmente  troverò  lavoro  in breve tempo, con rischi molto meno calcolati.

              chughino vai a parlare con i proprietari del Sarago di come non si fallisce a Piazza Sannazaro.

              poi ti voglio rassicurare, mi occupo di Marketing da ormai 10 anni...e stai liscio che rischia di più chi fa impresa con costi fissi e variabili più alti rispetto a chi la con costi minimi; poi il background non lo puoi mettere nella discussione mi spiace è una cosa personale che va analizzata nel caso specifico a me spiace se tu hai avuto brutte esperienze ma non puoi portare i tuoi vissuti nobilitandoli come concetti universali.

                Offline Giubilator

                • Giuseppe Savoldi
                • **
                • Post: 3853
                • Karma: 7
                • Sesso: Maschio
                • Medico della Peste
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #727 il: Marzo 02, 2018, 11:15:37 am »
                Panda non esiste solo 50kalo guarda.

                Michele (ritorna sempre, vedi?) l'ultima volta che ho mangiato da lui la margherita la metteva a 4 euro, con qualche modifica a 4.5 euro, con doppia mozzarella a 5 euro.
                Ed è il primo che mi è venuto in testa.

                Analogamente ci sono pizzerie nell'entroterra che si definiscono Gourmet e che ti fanno pagare più di 6euro di pizza. Il nome di una di esse se vuoi te lo faccio in privato perché conosco i titolari di persona e non gradisco fargli cattiva pubblicità.
                Medaglie al Valore Forumistico:

                da un po' che lo leggo con più attenzione e guagliù Giubilator è nu rit n'cul pesant mamma mia (YOUNG PANDA)

                Vabbuo ignore list è la soluzione ciao ciao
                mamma mia che abbuffamento di uallera che sei (ciannino)


                  Online ABRAXAS PANDA moroboshi

                  • Degustatore di ananassi
                  • Edinson Cavani
                  • ****
                  • Post: 10394
                  • Karma: 53
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #728 il: Marzo 02, 2018, 11:19:10 am »
                  Cotano  tanto  in rapporto  alla  qualità  come costano tanto  in rapporto  alla qualità  di quelle non gourmet.
                  Ma di per sé va bene e voglio pure mettere  la parte esperienziale  del locale  come suggeriva  qualcuno e voglio pure mettere  il mecenatismo  che il pizzaiolo  o il cuoco  da al suo lavoro  e voglio pure mettere  tutti gli altri  costi.
                  Ma quando  va male male tu hai messo la tua iper super pizza esperienziale  da 2 euro prodotto  finito  a 10.
                  Mo voglio rincarare il prezzo con altri 2 euro  di  spese vive siamo  a 6 euro di guadagno.
                  Mo contando tutti quelli che vogliono  mangiare  una pizza coi controcazzi sono Molte no le pizzerie  top a Napoli  sarebbero  già  fallite da  tempo e non mi sembra  proprio....
                  Stiamo parlando  di molto più  del doppio ed è  esoso.
                  Tralasciando  il fatto  che vendono comunque.


                  Più del doppio è esoso?  Seriamente dove hai studiato queste cose sono curioso.


                  Ma lo sapete che la mozzarella di bufala va anche a 15€ al Kg? secondo voi sulla pizza non ci vanno nemmeno 100 grammi di mozzarella, già sarebbero 1.5€ (sempre conti alla cazzo, ma non tanto)  e la mozzarella che rimane e non puoi usare lo sai che la devi mettere nel costo piatto? o stiamo immaginando una ristorazione a zero sprechi? e mettici il fitto il personale e tutto il resto...

                    Online ABRAXAS PANDA moroboshi

                    • Degustatore di ananassi
                    • Edinson Cavani
                    • ****
                    • Post: 10394
                    • Karma: 53
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #729 il: Marzo 02, 2018, 11:20:46 am »
                    Panda non esiste solo 50kalo guarda.

                    Michele (ritorna sempre, vedi?) l'ultima volta che ho mangiato da lui la margherita la metteva a 4 euro, con qualche modifica a 4.5 euro, con doppia mozzarella a 5 euro.
                    Ed è il primo che mi è venuto in testa.

                    Analogamente ci sono pizzerie nell'entroterra che si definiscono Gourmet e che ti fanno pagare più di 6euro di pizza. Il nome di una di esse se vuoi te lo faccio in privato perché conosco i titolari di persona e non gradisco fargli cattiva pubblicità.


                    Ti siedi, mangi una margherita che è cchiu gross ra cap e bomb che tieni e paghi 4 euro massimo 5 € se ci metti più mozzarella ed è esoso... veramente apritevi un locale che voglio venire a mangiare sempre da voi; wa si facit a past e patan e la mettete a più di 70 centesimi ve vott e segg appriess

                      Offline Giubilator

                      • Giuseppe Savoldi
                      • **
                      • Post: 3853
                      • Karma: 7
                      • Sesso: Maschio
                      • Medico della Peste
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #730 il: Marzo 02, 2018, 11:24:53 am »

                      Ti siedi, mangi una margherita che è cchiu gross ra cap e bomb che tieni e paghi 4 euro massimo 5 € se ci metti più mozzarella ed è esoso... veramente apritevi un locale che voglio venire a mangiare sempre da voi; wa si facit a past e patan e la mettete a più di 70 centesimi ve vott e segg appriess
                      ma perché devo stare sempre con l'abbecedario con te?
                      Michele per me è un esempio virtuoso nel contesto del discorso che stiamo avendo.

                      4 euro per la pizza di Michele, che ritengo ottima (gourmet? ditemelo voi), è un prezzo che pago. Me ne prendo anche 3 (il mio record è stato 8 ma quei tempi sono andati purtroppo).
                      50kalo a 6 euro ... lo posso accettare anche se per me non c'è questione con Michele sia per rapporto qualità prezzo.
                      Superati i 6 euro, gourmet o non gourmet, per me è esoso per non dire truffaldino. PER ME. Per te no, è il mercato, per carità fai quello che vuoi con i tuoi soldi ... :sisi:
                      Medaglie al Valore Forumistico:

                      da un po' che lo leggo con più attenzione e guagliù Giubilator è nu rit n'cul pesant mamma mia (YOUNG PANDA)

                      Vabbuo ignore list è la soluzione ciao ciao
                      mamma mia che abbuffamento di uallera che sei (ciannino)


                        Online chughino

                        • Edinson Cavani
                        • ****
                        • Post: 12097
                        • Karma: 47
                        • Sesso: Maschio
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #731 il: Marzo 02, 2018, 11:28:40 am »
                        Ma perchè non accettate i gusti degli altri... boh. io ci vado da 50 Kalo e non so ne chiattil e ne figlio e papà
                        Ma pure io vado da 50kalo o vesi Sorbillo solo ai tribunali  da Concettina  alla notizia  e  compagnia  bella.
                        Ho mangiato  da molti ristoranti  importanti  sono  stato da la Mantia e Marchesi  pur essendo  un puzzato di fame,spendendo  ogni tanto di più  per mangiare  che per vestirmi ma li trovo comunque  esosi

                          Online Arch Stanton

                          • Degustatore di ananassi
                          • Edinson Cavani
                          • ****
                          • Post: 10559
                          • Karma: 181
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #732 il: Marzo 02, 2018, 11:37:39 am »
                          Se posso dire la mia i prezzi di 50 kalò sono in linea con le attività della zona, per dire se vai dai fratelli la bufala la margherita la paghi 4,50 ma quei due euro risparmiati ce li perdi di gusto.
                          Per me il top a Napoli qualità prezzo è Sorbillo ai Tribunali che usa prodotti di altra qualità e propone lo stesso prezzi popolari in linea con le altre attività della zona. Per dire Di Matteo o la figlia del presidente hanno gli stessi prezzi ma gli ingredienti non sono paragonabili a mio avviso. Michele manco lo considero quel pomodoro che usa mi ha fatto venire l'acidità di stomaco per due giorni l'ultima volta.
                          Naturalmente se vai da Sorbillo sul lungomare la stessa pizza più bibita la paghi almeno il doppio per l'esclusività della location soltanto, perchè a leggere i menù e mangiare la pizza sono esattemente lo stesso prodotto, forse là sta qualche chiattilata in più tipo i dolci di quello a Casale e il vino.
                          Una cosa che trovo veramente inconcepibile e far pagare 75cl di acqua panna 2.20 euro, ecco questo mi fa veramente incazzare.
                          Discorso diverso per le pizzerie Gourmet che nascono come funghi in culo al mondo e sono tirate avanti da sapienti operazioni di marketing, per dire da Lionello ad Orta di Atella c'è gente che piglia e si fa 40 minuti di macchina per poi farsi un'ora e mezza di file per pagare 7 euro di margherita ingustificabili. E come lui ce ne sono tantissimi.

                            Online Chef Culapierto

                            • Culapiert output.
                            • Diego Armando Maradona
                            • *****
                            • Post: 29300
                            • Karma: 569
                            • Il fu therimble
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #733 il: Marzo 02, 2018, 11:39:30 am »
                            Io la pizza gourmet me la vado a mangiare, non solo per uscire dalla monotonia di capricciosa, marinara, margherita e salsicc e friarielli, ma anche perché secondo me oltre agli ingredienti, in una pizzeria gourmet paghi anche il costo della ricercatezza (che ha un costo in tempo e risorse umane) e del servizio, che non è solo il cameriere che ti porta la pizza a tavola o che sparecchia, paghi anche l'impegno a trovare l'accostamento originale, la scelta di quella patata specifica pure per un crocchè, perché rispetto a quell'altra patata ha meno amido, una consistenza migliore o che ne so. Paghi anche per l'ingrediente fresco che se non viene usato si perde e si butta e per un impasto leggero che lievita tanto tempo e non ti resta mai sullo stomaco.

                            Faccio tre esempi scemi, dai Masanielli (Sasà, non Francesco), la mia ragazza prese una pizza da 8-9 euro. La portarono a tavola e la pizza era bella, cotta bene, condita bene e aveva un ottimo sapore. Dopo un minuto, con la pizza già cominciata, arriva il cameriere mortificato con un'altra pizza in mano, si scusa e dice che ha commesso un errore perché il pizzaiolo ha detto che quella pizza non doveva uscire e che ne ha fatta già un'altra, si scusa di nuovo, chiede il permesso di prendere il piatto e lo sostituisce con l'altra pizza. Noi non ci eravamo accorti di niente, allora la mia ragazza chiede cosa avesse di sbagliato e il cameriere ci mostra un buchetto piccolissimo sul cornicione, tipo di una bolla d'aria che era scoppiata, come ne ho visti su un milione di pizze, e ripete che il pizzaiolo aveva detto che non doveva uscire ed era stata portata per errore. 

                            Secondo esempio, qualche mese fa siamo andati da Nino Pannella a Mariglianella, che ha una pizzeria conosciuta ad Acerra e che adesso ha aperto anche una seconda sede dove lavora un altro pizzaiolo. Era in settimana e il locale non era pieno, quindi per posizione e per via della cucina a vista si sentiva ogni tanto quello che diceva il pizzaiolo. Esce una pizza e l'aiutante la mette in un piatto, ma il pizzaiolo che stava facendo altro si gira e dice che quella pizza non deve uscire e che la rifà subito perché, cito testualmente, non era abbastanza rotonda.

                            Terzo esempio, vado da Gigione a Pomigliano, prendo un panino composto che viene intorno ai 9-10 euro e specifico la cottura al sangue per l'hamburger. Io ammetto che sono un po' fissato, perché la carne se so che è buona la mangio quasi solo al sangue e già la media cottura mi fa passare la voglia. Comunque inizio il panino e dopo qualche morso mi rendo conto che l'hamburger non è ben cotto, neanche medio, però quasi. Lo dico al cameriere che non si scompone proprio, si scusa, prende il panino e lo porta dentro e dopo 5-10 minuti scarsi mi arriva un altro panino.

                            In questi tre casi, due provocati spontaneamente da chi sta in cucina e uno condizionato, il costo di un piatto, che per un errore banale e che può capitare tante volte durante un servizio, finisce per raddoppiare. Ed è un costo che incide maggiormente, secondo me, su una pizzeria o una paninoteca gourmet, prima di tutto per il costo degli ingredienti, ma anche perché nella pizzeria classica le aspettative sono differenti e l'errore dal cliente viene tollerato più facilmente, in una pizzeria gourmet il cliente sa di pagare per un prodotto d'eccellenza e pretende l'eccellenza, quindi sarà più portato a notare il difetto.
                            Io sono esperto di economia e gestione nei limiti dell'esame di Micro e Macro che ho dato a Giurisprudenza, però se gestissi una pizzeria gourmet conterei anche questo nella decisione del prezzo.

                              Online chughino

                              • Edinson Cavani
                              • ****
                              • Post: 12097
                              • Karma: 47
                              • Sesso: Maschio
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #734 il: Marzo 02, 2018, 11:49:24 am »
                              chughino vai a parlare con i proprietari del Sarago di come non si fallisce a Piazza Sannazaro.

                              poi ti voglio rassicurare, mi occupo di Marketing da ormai 10 anni...e stai liscio che rischia di più chi fa impresa con costi fissi e variabili più alti rispetto a chi la con costi minimi; poi il background non lo puoi mettere nella discussione mi spiace è una cosa personale che va analizzata nel caso specifico a me spiace se tu hai avuto brutte esperienze ma non puoi portare i tuoi vissuti nobilitandoli come concetti universali.

                              Aspie, se apro a Sannazzaro oggi io non sono un pescetiello di cannuccia, ad oggi  per aprire  in quei luoghi  o hai spalle forti o un nome di richiamo.
                              Se fai marketing  ste cose le sai,non mettere  il proprio background in una impresa sarebbe  folle soprattutto  in quel luogo.
                              Ti ricordo  che  il sarago  aveva una gestione  pessima era legato  a come  si fa azienda  negli anni 50 e non come si fa oggi.
                              Ok sei un manager  bene anzi ottimo, facciamo così mi devi far avere una fideiussione  o un prestito e devi seguire  il management  di due tipo di Chughino.
                              1 il Chughino  top pizzaiolo che va in televisione  a sparare  michiate su argomenti  come la chimica  di cui non sa un cazzo, ma fa una pizza di padre eterno, con i migliori  ingredienti  scelti da coltivatori e allevatori, quell' Chughino ha già  un cospicuo  conto in banca, dei soci pronti ad entrare  in impresa e vuole aprire una pizzeria  che deve mettere  le palle in testa a Vesi, la vuole aprire nei pressi del hotel Vesuvio.
                              L' altro Chughino  è  uno che vuole svoltare  si è  sfasteriato di fare l' idraulico  perché  non  gli da soddisfazione, da ragazzo  faceva il pizzaiolo  ed era portato ha un 10'000/ 15'000 euro da parte e invece di fare i propri  comodi vuole finalmente  aprire la sua pizzeria a  Capodichino.
                              Mo tu da manager mi devi fare un piano  di rischio  per i due profili e dirmi chi ha più  possibilità  di avere un prestito  per  l' impresa e chi personalmente  rischia di più  a livello economico.

                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2020, SimplePortal