Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Campionati europei di pallavolo femminile - 2017  (Letto 583 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Offline demian88

  • Degustatore di ananassi
  • Diego Armando Maradona
  • *****
  • Post: 29479
  • Karma: 2265
  • Squadra del cuore:
« il: Settembre 08, 2017, 22:04:00 pm »
Condividi
Campionati Europei Femminili: il CT Mazzanti ha scelto le 14 azzurre

Concluso il trittico di amichevoli contro l’Azerbaijan il commissario tecnico Davide Mazzanti ha ufficializzato oggi la lista delle quattordici azzurre che prenderà parte al prossimo Campionato Europeo (dal 22 settembre al 1 ottobre in Azerbaijan e Georgia). La nazionale italiana si allenerà la Centro Pavesi sino all’11 settembre, per poi partire venerdì 15 alla volta dell’Azerbaijan, dove sosterrà uno stage con le padrone di casa. Il trasferimento a Tbilisi (sede di gioco della prima fase) è previsto per mercoledì 20 settembre. Di seguito l’elenco delle quattordici atlete per l’Europeo.

Alzatrici: Alessia Orro, Carlotta Cambi
Centrali: Sara Bonifacio, Cristina Chirichella, Anna Danesi, Raphaela Folie. 
Schiacciatrici: Caterina Bosetti, Lucia Bosetti, Sara Loda, Valentina Tirozzi.
Opposti: Paola Egonu, Indre Sorokaite.
Liberi: Monica De Gennaro, Beatrice Parrocchiale.



    Offline demian88

    • Degustatore di ananassi
    • Diego Armando Maradona
    • *****
    • Post: 29479
    • Karma: 2265
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #1 il: Settembre 08, 2017, 22:05:26 pm »
    Campionati Europei Femminili: il CT Mazzanti spiega le sue scelte

    Il commissario tecnico della nazionale italiana femminile Davide Mazzanti, dopo aver comunicato la lista delle quattordici azzurre che prenderanno parte alla prossima rassegna continentale, commenta così le sue scelte: “Nell’elenco delle atlete per l’Europeo le ultime scelte riguardavano gli opposti e le schiacciatrici. Prima di tutto voglio ringraziare Valentina Diouf perché per recuperare la migliore condizione fisica ha fatto un gran lavoro sia in collegiale, che nel periodo quando si è allenata a casa. Le ho detto chiaramente che dal punto di vista della disponibilità e dell’impegno non potevo rimproverarle nulla, ma in questo momento ho ritenuto che Indre Sorokaite sia più utile alla squadra. Penso che a Valentina sia mancato il tempo per ritrovare il giusto ritmo, mentre ho voluto premiare Sorokaite per l’ottimo percorso che sta compiendo.In merito alle schiacciatrici ho deciso di non portare Anastasia Guerra, perché rispetto alle sue compagne di ruolo le è mancata un po’ di continuità nell’arco di tutta l’estate. Entrambe le scelte sono state fatte ovviamente in base a quello che vedo in campo e in allenamento, sempre pensando a cosa può servire maggiormente alla squadra.”

    “Per noi è stata una settimana assolutamente non facile - prosegue Mazzanti - prima c’è stato il problema con Miriam (Sylla ndr) e poi l’infortunio a Lia (Malinov ndr). Quando ti capitano delle cose brutte tutte assieme la prima domanda che viene in mente è “Perché tutte a noi?”. Io ho detto alle ragazze che chiedersi questo non serve a niente, adesso la vera domanda da porsi è “Che cosa possiamo fare d’ora in avanti?” C’è grandissimo dispiacere per Miriam e Lia, ma chi è rimasto deve pensare a cosa avrebbero fatto le proprie compagne, se avessero avuto l’opportunità di disputare l’Europeo.”

    “Ho detto diverse volte che il nostro è un gruppo che si sta scoprendo - spiega il ct azzurro - Tutte queste esperienze sono convinto serviranno ulteriormente a farci crescere. Il nostro motto non deve cambiare, “vogliamo stupire e stupirci” migliorando di partita in partita.”

    La chiusura di Mazzanti è dedicata alle tre amichevoli disputate contro l’Azerbaijan: “Alla vigilia c’erano altre premesse, invece ho dovuto sfruttare le partite per farmi un’idea più chiara sulle ultime scelte. D’ora in avanti il lavoro si concentrerà sul trovare il migliore assetto e i giusti equilibri della squadra, in vista dell’esordio nel Campionato Europeo.”



      Offline demian88

      • Degustatore di ananassi
      • Diego Armando Maradona
      • *****
      • Post: 29479
      • Karma: 2265
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #2 il: Settembre 18, 2017, 22:21:58 pm »
      L’Italdonne bene nell’ultimo test prima dell’Europeo

      Venerdì l’esordio con la Georgia a Tblisi in diretta Rai Sport HD. Superato l’Azerbaigian con Mazzanti che ruota tutte le su giocatrici



        Offline demian88

        • Degustatore di ananassi
        • Diego Armando Maradona
        • *****
        • Post: 29479
        • Karma: 2265
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #3 il: Settembre 21, 2017, 18:46:47 pm »
        Europeo donne: quanto italiano sulle panchine

        Giovanni Guidetti con la Turchia e Alberto Salomoni con l'Ungheria, i tecnici nostrani ai campionati continentali. Il modenese ormai ha messo su famiglia sul Bosforo: "Abbiamo avuto qualche problema con l'opposto ma ci faremo valere". Il veneto: "Una nazione appassionata di pallavolo"



          Offline demian88

          • Degustatore di ananassi
          • Diego Armando Maradona
          • *****
          • Post: 29479
          • Karma: 2265
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #4 il: Settembre 22, 2017, 20:56:54 pm »
          L’Italia inizia bene: travolta la Georgia 3-0

          Le azzurre non hanno problemi contro le padrone di casa. La scritta per ricordare Sylla e Malinov


          ITALIA-GEORGIA 3-0 (25-14, 25-12, 25-12)
          Esordio sul velluto per l’Italia che entra nell’Europeo superando le padrone di casa della Georgia – numero 37 del ranking Cev e 115 di quello Fivb -. E nel facile 3-0 delle azzurre continua l’abitudine al femminile di esprimere un concetto da portare avanti nel torneo attraverso una scritta sul corpo: braccio, mano o gamba. Dopo il “the moment is now” dell’Under 18 iridata di Mencarelli, arriva il “13cuore5” delle ragazze di Mazzanti. Sì, perché le 14 azzurre presenti a Tblisi (e poi a Baku) non hanno voluto dimenticare chi a questo Europeo ambiva come loro: Miriam Sylla – positiva al clenbuterolo alle finali del Grand Prix – e Lia Malinov – si è rotta il calcagno del piede destro durante un’amichevole con l’Azerbaigian -, la prima che gioca in azzurro con la maglia numero 13 e la seconda con la 5.
          LA PARTITA — Il match con la Georgia, alla prima uscita in una fase finale continentale, è una pratica che le azzurre sbrigano senza problemi: il muro italiano (7 nel 1° set con Folie a quota 5) la fa da padrone e anche il servizio, sia in salto che salto-float, crea molti problemi alla Georgia. Primo parziale chiuso in 24’. Anche il 2° vola via liscio in 21’ con Mazzanti che dà spazio anche a Lucia Bosetti, non al 100% dopo la distorsione occorsa ieri nell’allenamento di rifinitura. Il 3° set si trascina stanco fino allo show finale al servizio e in attacco di Paola Egonu che lancia l’Italia verso il 3-0. Da domani si sale d’intensità con la Bielorussia e poi domenica la Croazia.



            Offline demian88

            • Degustatore di ananassi
            • Diego Armando Maradona
            • *****
            • Post: 29479
            • Karma: 2265
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #5 il: Settembre 24, 2017, 00:01:30 am »
            Italia-Bielorussia 3-1. Domani la Croazia vale i quarti

            Nella seconda giornata le azzurre si liberano delle slave e passano il turno. Per conquistare il primo posto bisogna aspettare la sfida di domani con la Croazia (ore 18). Qualche spavento per la squadra di Mazzanti che ceduto il terzo set con De Gennaro fuori per problemi alla schiena


            ITALIA-BIELORUSSIA 3-1 (27-25, 25-18, 18-25, 25-21) —
            L’Italia è a Baku. Con la vittoria contro la Bielorussia si garantisce almeno il 2° posto nel girone che al momento vale gli ottavi di finale. Domani alle 18 contro la Croazia servono almeno 2 set (1 punto) per chiudere il gruppo B al comando e volare direttamente ai quarti di finale in programma giovedì. Ma il sabato di Tbilisi per le azzurre è stato tutt’altro che facile e con qualche spavento.
            PARTITA — Dopo la buona partenza nel 1° set (4-0 con 2 ace di Caterina Bosetti e un muro di Folie). Poi le azzurre iniziano a balbettare. Chirichella fatica in attacco (20%) e Mazzanti la richiama per Bonifacio, Tirozzi prende un paio di murate pensati e le bielorusse mettono la testa avanti (9-13 e 15-16). Il tutto anche grazie ai numerosi errori dell’Italia: 10 nel primo set. Il time out tecnico è salutare perché le azzurre riscappano (21-28) ma il finale è un testa a testa con l’Italia che spreca due set point prima di chiudere con Egonu. Il 2° set è la fotocopia del primo con le azzurre che partono bene prima di subire il rientro bielorusso. Ma sull’11-10 per l’Italia Mazzanti richiama Orro (che nel 1° set ha subito un colpo al volto) per Cambi. E la nuova arrivata nel gruppo ci mette del suo nel 14-8 confezionato dal suo ingresso.
            PROBLEMI — Nel 3° set invece la situazione si complica per l’Italia che perde Moki De Gennaro per problemi alla schiena. Mazzanti opera diversi cambi (entrano Loda e Lucia Bosetti), ma la Bielorussia chiude 25-18. Nel 4° set l’Italia ritrova le misure, Cambi coinvolge a dovere le centrali, Egonu trova punti anche in battuta e le azzurre chiudono 3-1 con un attacco di Folie. Una serata che ha visto quattro esordi europei per le azzurre: Loda, Parrocchiale, Bonifacio e Cambi.



              Offline demian88

              • Degustatore di ananassi
              • Diego Armando Maradona
              • *****
              • Post: 29479
              • Karma: 2265
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #6 il: Settembre 24, 2017, 20:26:02 pm »
              Italia-Croazia 3-2
              Vincendo i primi due set le azzurre, senza Lucia Bosetti e De Gennaro, si aggiudicano i quarti, poi subiscono il ritorno delle croate. Terza vittoria di seguito con una convincente prova di Orro in regia, brava con le centrali


              ITALIA-CROAZIA 3-2 (25-23, 25-21, 19-25, 10-25, 15-11) — Terza vittoria in tre partite per l’Italia nel girone B dell’Europeo e 1° posto nel girone che vale l’accesso diretto ai quarti di finale in programma giovedì 28 settembre – fondamentali i tre giorni di riposo per recuperare Lucia Bosetti e De Gennaro - a Baku. Ma la certezza del primato alle azzurre arriva dopo due set vinti prima di un lungo passaggio a vuoto nel 3° e 4° parziale. Chirichella e compagne danno segnali di crescita rispetto alle prime due uscite nonostante ancora incappino in qualche passaggio a vuoto. Convincente la prova di Alessia Orro brava a insistere con il gioco al centro di Chirichella e Folie. In casa azzurra è restata a riposo precauzionale Monica De Gennaro dopo il problema alla schiena di sabato contro la Bielorussia.
              PARTITA — Servono un paio di recuperi difensivi di Orro per accendere l’Italia che fino al 16-12 croata era in balia dei colpi di Barun e compagne. Le azzurre salgono a muro (3 nel 1° set), Parrocchiale difende un paio di palloni importanti e al centro Orro insiste con Folie e Chirichella trovando ottime risposte. E quando serve c’è sempre la potenza della bomber azzurra Egonu. E il primo set porta in dote anche un bel volo difensivo di Lucia Bosetti (entrata in 2a linea per Folie). Dopo aver sprecato due set point chiude proprio l’opposta azzurra. Nel 2° set l’Italia scappa subito ancora una volta grazie alle bordate di Paola Egonu: sia in attacco che al servizio (2 ace nel 2° set).

              BLACK OUT — Nonostante il pass dei quarti in tasca Mazzanti conferma la formazione dell’avvio anche nel 3° set con le due squadre che procedono a braccetto con tanti errori al servizio. Complice un piccolo calo psicologico l’Italia subisce un parziale a metà set e non riesce più a rientrare con la Croazia che spinge sotto i colpi di Fabris (20 punti nei primi tre parziali). Nel 4° set va ancora peggio con le azzurre irriconoscibili e Mazzanti che prova a cambiare con gli inserimenti di Loda e Danesi (la centrale all’esordio europeo). Finisce 25-10 e si va al tiebreak. Dove le azzurre si ritrovano e chiudono con Tirozzi.



                Offline demian88

                • Degustatore di ananassi
                • Diego Armando Maradona
                • *****
                • Post: 29479
                • Karma: 2265
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #7 il: Settembre 25, 2017, 19:22:31 pm »
                l’Italia punta su Lucia Bosetti per battere la maledizione dei quarti

                Le azzurre sono in Azerbaigian dove giovedì affrontano la vincente di Croazia-Olanda per l’accesso in semifinale. La schiacciatrice dovrebbe essere recuperata. Incertezza per De Gennaro


                Puntare sulla nana : sono impazziti  :facepalm:



                  Offline demian88

                  • Degustatore di ananassi
                  • Diego Armando Maradona
                  • *****
                  • Post: 29479
                  • Karma: 2265
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #8 il: Settembre 28, 2017, 23:09:33 pm »
                  L'Olanda ci ha asfaltato per 3-0. Troppo scarse le nazionali questa estate. Però  la femminile paga tanto l'infortunio di Malinov e lo stop a Sylla. .. in attesa che la Diouf ritorni ad essere un atleta...

                  Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk




                     

                    SimplePortal 2.3.7 © 2008-2019, SimplePortal