Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Governo Draghi (Tutti insieme appassionatamente)  (Letto 656019 volte)

SPAWN_82, 'o Banc 'e Napule, Gran Seola, ferlig, Sound Sid, hammer e 18 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Online el schiatty napoletano

  • Aurelio De Laurentiis
  • *****
  • Post: 128843
  • Karma: 1389
  • Squadra del cuore:
« Risposta #25035 il: Ieri alle 22:01:27 »
No, non intendevi quello :look:

Vabbè li consiglio, bellissimi


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Inviato da una cripta. :schiatty:

    Online CEMTURIO983

    • Josè Altafini
    • **
    • Post: 4782
    • Karma: 5
    • Sesso: Maschio
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #25036 il: Ieri alle 22:02:50 »
    Se parli di quello di deaglio, divorati tutti e tre


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Mi riferivo a Patria di Fernando Aramburu. Parla del conflitto basco. Ci hanno fatto pure una serie tv.

    Per curiosità sono andato a cercare Patria di Deaglio e sembra molto interessante. Vale la pena mi pare di capire.


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

      Online CARACAS70

      • Edinson Cavani
      • ****
      • Post: 11257
      • Karma: 37
      • Sesso: Maschio
      • Cave canem
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #25037 il: Ieri alle 22:18:30 »
      Sulla guerra civil però fanno ancora fatica.
      Quando Zapatero (suo nonno fu fucilato dai franchisti) fece la legge sulla Memoria Historica sembrava che veramente si potesse affrontare l argomento. Ci ha pensato il PP ad affossare tutto sterilizzando di fatto quella legge e riportando tutto nel dimenticatoio. Poi Sanchez se ne è uscito con l esumazione di Franco ultimamente e chissà... Le reazioni sono state migliori di quello che pensavo. Quindi forse questa volta ci siamo.

      Sui baschi invece il processo è iniziato già da un po’ e ci vorrà tempo perché è ancora più recente. Un libro come Patria non so se avrebbe avuto tutto il successo che ha avuto anni fa.
      La serie è stata trasmessa in tutta la Spagna. Cosa non scontata. Anni fa, per vedere un film come “Lasa eta Zabala” o andavi a San Sebastian o, come me, dovevi andare nelle sale d essai ad orari improbabili (e perché ero a Madrid, nel resto della Spagna non l hanno proprio portato).

      E concordo anche sull Italia dove, nonostante 40 anni di vantaggio, non stiamo molto più avanti.


      Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

      Concordo. Hanno tanta strada da fare

      io comunque penso che la storia deve essere raccontata senza sovrastrutture ideologiche.

      Non può essere il governo di turno a farsene carico, attraverso una Legge. Sia esso di destra o sinistra

      Dovrebbero essere le elites intellettuali a farsi carico di racconto ed analisi, spoglie di pregiudizi e di alcuna autorità morale.

      Tutti i fenomeni storici sono più complessi ed articolati di come le ideologie ce li vogliono presentare.
      La Guerra Civile spagnola è un processo che ha radici nell'800, e che è scatenato da processi violenti ed estremisti di entrambe le fazioni.

      Purtroppo, è il mio pensiero, troppo spesso ci si preoccupa di avere delle opinioni riguardo ad una cosa, ancor prima di soddisfare l'esigenza di conoscere i fatti nel modo più approfondito possibile.
      Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

        Online el schiatty napoletano

        • Aurelio De Laurentiis
        • *****
        • Post: 128843
        • Karma: 1389
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #25038 il: Ieri alle 22:28:52 »
        Mi riferivo a Patria di Fernando Aramburu. Parla del conflitto basco. Ci hanno fatto pure una serie tv.

        Per curiosità sono andato a cercare Patria di Deaglio e sembra molto interessante. Vale la pena mi pare di capire.


        Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
        Consigliatissimi.

        Cioè leggendo certe cose ti metti le mani nei capelli, mafia, depistaggi ecc ecc


        Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
        Inviato da una cripta. :schiatty:

          Online CEMTURIO983

          • Josè Altafini
          • **
          • Post: 4782
          • Karma: 5
          • Sesso: Maschio
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #25039 il: Ieri alle 23:20:56 »
          Concordo. Hanno tanta strada da fare

          io comunque penso che la storia deve essere raccontata senza sovrastrutture ideologiche.

          Non può essere il governo di turno a farsene carico, attraverso una Legge. Sia esso di destra o sinistra

          Dovrebbero essere le elites intellettuali a farsi carico di racconto ed analisi, spoglie di pregiudizi e di alcuna autorità morale.

          Tutti i fenomeni storici sono più complessi ed articolati di come le ideologie ce li vogliono presentare.
          La Guerra Civile spagnola è un processo che ha radici nell'800, e che è scatenato da processi violenti ed estremisti di entrambe le fazioni.

          Purtroppo, è il mio pensiero, troppo spesso ci si preoccupa di avere delle opinioni riguardo ad una cosa, ancor prima di soddisfare l'esigenza di conoscere i fatti nel modo più approfondito possibile.
          Il problema è che ad un certo punto è necessario l intervento legislativo. L ideale sarebbe un intervento del Parlamento ma sono temi divisivi e finisce per intervenire il Governo.
          La Spagna è attualmente, il paese al mondo, al mondo, dove ci sono più desaparecidos cioè gente che è semplicemente sparita.
          Stanno tutti sotterrati in fosse comuni e per ritrovarli ci vogliono fondi. Fondi che deve mettere lo Stato. Le fosse comuni poi stanno in posti strani, ad esempi sotto un autostrada. Come fai a riesumare le salme? O l strade che sono intitolate a personaggi tutt altro che rispettabili come gerarchi franchisti o generali genocidi. Per quanto le élite intellettuali “facciano casino” possono arrivare fino ad un certo punto. Dopo ci vuole l intervento statale.

          L Italia invece ha deciso di mantenere viva questa contrapposizione tra fascismo e comunismo per ovviare alla mancanza di risposte da parte della politica. Si agitano spauracchi ormai inesistenti per attrarre voti.
          Votate me non perché ho certe proposte ma perché sennò finiamo in mano ai fascisti/comunisti. Che poi fascismo ormai è una parola veramente vuota. Non si capisce cosa sarebbe il fascismo al giorno d oggi. Quale sarebbe una legge fascista fatta negli ultimi vent anni? Qualcosa di tale gravità da giustificare il voto per la parte opposta. Io non ne ricordo.
          Dall altra parte invece abbiamo dei geni che costantemente cercano di rivalutare/giustificare un periodo che ormai ha più di ottant anni confidando sull ignoranza della gente. Di quei vent anni non c è veramente nulla da salvare. Nulla. Ma anche se ci fosse cosa cambierebbe? Io dovrei votare un certo partito perché ottanta anni fa Mussolini bonifico la pianura pontina?
          Che tristezza guarda.

          C è veramente troppa ignoranza. I conti con il passato è impossibile farli se la gente parla di “ha fatto anche cose buone” perché ha letto quattro stronzate su Facebook oppure “aiuto aiuto arrivano i neri” (ma a parte 4 scemi di Casapound chi sarebbero sti fascisti? Dove stanno?).


          Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

            Online CARACAS70

            • Edinson Cavani
            • ****
            • Post: 11257
            • Karma: 37
            • Sesso: Maschio
            • Cave canem
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #25040 il: Oggi alle 02:28:06 »
            Il problema è che ad un certo punto è necessario l intervento legislativo. L ideale sarebbe un intervento del Parlamento ma sono temi divisivi e finisce per intervenire il Governo.
            La Spagna è attualmente, il paese al mondo, al mondo, dove ci sono più desaparecidos cioè gente che è semplicemente sparita.
            Stanno tutti sotterrati in fosse comuni e per ritrovarli ci vogliono fondi. Fondi che deve mettere lo Stato. Le fosse comuni poi stanno in posti strani, ad esempi sotto un autostrada. Come fai a riesumare le salme? O l strade che sono intitolate a personaggi tutt altro che rispettabili come gerarchi franchisti o generali genocidi. Per quanto le élite intellettuali “facciano casino” possono arrivare fino ad un certo punto. Dopo ci vuole l intervento statale.

            L Italia invece ha deciso di mantenere viva questa contrapposizione tra fascismo e comunismo per ovviare alla mancanza di risposte da parte della politica. Si agitano spauracchi ormai inesistenti per attrarre voti.
            Votate me non perché ho certe proposte ma perché sennò finiamo in mano ai fascisti/comunisti. Che poi fascismo ormai è una parola veramente vuota. Non si capisce cosa sarebbe il fascismo al giorno d oggi. Quale sarebbe una legge fascista fatta negli ultimi vent anni? Qualcosa di tale gravità da giustificare il voto per la parte opposta. Io non ne ricordo.
            Dall altra parte invece abbiamo dei geni che costantemente cercano di rivalutare/giustificare un periodo che ormai ha più di ottant anni confidando sull ignoranza della gente. Di quei vent anni non c è veramente nulla da salvare. Nulla. Ma anche se ci fosse cosa cambierebbe? Io dovrei votare un certo partito perché ottanta anni fa Mussolini bonifico la pianura pontina?
            Che tristezza guarda.

            C è veramente troppa ignoranza. I conti con il passato è impossibile farli se la gente parla di “ha fatto anche cose buone” perché ha letto quattro stronzate su Facebook oppure “aiuto aiuto arrivano i neri” (ma a parte 4 scemi di Casapound chi sarebbero sti fascisti? Dove stanno?).


            Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

            Condivido molte cose. Ovviamente ogni analisi va contestualizzata.
            La genesi del fascismo ha ragioni profonde, diverse da quelle che hanno portato al Nazionalsocialismo tedesco.
            Poi sui modi e sugli obiettivi, ovviamente, sono d'accordo con te nello stigmatizzare, ma mi piacerebbe imparare ad andare oltre

            Sto provando ad avvicinarmi a queste cose senza volerne dare un giudizio. Capire, per esempio, perché il nostro paese aveva bisogno del mito dell'Impero (che il fascismo ha scimmiottato), e se forse questa necessità fosse legata al bisogno di completare quel processo di unità nazionale che anche dopo il fascismo è rimasto monco....

            Purtroppo è impossibile fare un discorso esteso in un Forum. Troppo limitato lo strumento ...magari quando passo da Madrid
            Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

              Online CEMTURIO983

              • Josè Altafini
              • **
              • Post: 4782
              • Karma: 5
              • Sesso: Maschio
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #25041 il: Oggi alle 08:38:16 »
              Con molto piacere! Fatto vivo! Ci conto!

              Stasera intanto su Sky fanno “Una giornata particolare”.
              Non mi stanco mai di vederlo. Spiega tante cose sul periodo fascista, per chi le sa cogliere ovviamente.

                 

                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal