Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Roberto Saviano - Gomorra  (Letto 22984 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Online Arch Stanton

  • Degustatore di ananassi
  • Edinson Cavani
  • ****
  • Post: 10073
  • Karma: 177
  • Squadra del cuore:
« Risposta #225 il: Maggio 30, 2013, 10:56:33 am »
Ripeto, il fatto che vorrei che muoia lo dite voi no io.
Non è facile con 3 auto di scorta, ma lo sarebbe se torni a castel di principe parlando in piazza ;)
Per te è un idolo? bene, ma a parte accusarmi che voglio che muoia non ci sono argomentazioni al quale poterti rispondere seriamente.
Prima ho fatto un'affermazione ... rispondimi e parliamone altrimenti tu resti con la tua idea io con la mia.

"Basta che vi chiedete che nomi hanno fatto quelli che sono morti e dove si erano spinti per essere sotto terra e non in giro a raccontare belle parole"
non ti ho accusato di volerlo morto, però dicendo che se la camorra volesse era già morto tu degradi il suo ruolo a quello di parolaio innocuo. questo è proprio quello che vuole la camorre perchè non ha bisogno di ucciderlo se nessuno gli crede.
per quanto rigurada la tua affermazione, il problema è che tu vorresti che lui facesse giornalismo di inchiesta e d'assalto comportandosi come un p.m. Questo lui non lo può fare perchè se facesse uscire in un libro su cose che ancora non sono agli atti della magistratura sarebbe violazione del segreto istruttorio e farebbe cadere le possibili indagini, inoltre lui non è un magistrato ma un giornalista,non può fare quello che facevano falcone e borsellino.
Sottoterra per parlare di mafia chi ci sta? gente come Siani,Impastato, come don peppe diana e don puglisi, gente che non faceva nomi nuovi ma che denunciava quello che noi abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, e questo che uccide la mafia, non il grande libro sugli appalti al nord pieno di documenti che comprano in tre.
Io sono nato e cresciuto a ponticelli a cento metri dal rione de gasperi. ho imparato sin da piccolo che certi nomi in pubblico nemmeno li davi fare, ma si dice genericamente "quello là, lo zio di questo e il nonno di quest'altro".
se io avessi la forza di fare quello che ha fatto saviano, di andare adesso un attimo nel rione a dire "Giuseppe Sarno, Ciro Sarno e tutte le vostre famiglie andatevene da questa terra perchè siete la merda fate schifo, ve ne dovete andare" e insieme ve venisse tutta la gente del quartiere ,Napoli sarebbe un posto migliore, non perchè io abbia fatto indagini o nuove scoperte. ma solo perchè io avrei avuto la forza della verità, la forza di fare quei nomi che i bambini manco possono pronunciare.

    Online Dieguito

    • #ForzaNapoliSpesso
    • Degustatore di ananassi
    • Diego Armando Maradona
    • *****
    • Post: 34480
    • Karma: 737
    • Tengo dos. Jugar en el mundial, y salir campeon
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #226 il: Maggio 30, 2013, 11:01:56 am »
    Non riesco a capirti, limite mio, spiegami in parole povere perchè io starei aiutando la camorra solo perchè non ritengo saviano un mito/eroe :boh:

    Nel caso in cui avessi ragione io, e cioè nel caso in cui i casalesi avessero deciso di delegittimarlo anziché eliminarlo fisicamente, allora tu gli staresti dando, nel tuo piccolo, una mano.

    Ripeto, se invece hai ragione tu, ovvero lui è protetto da qualche nemico dei casalesi che accusa, e non sta affatto rischiando la vita, allora fai bene a dire quello che dici. :boh:
    « Ultima modifica: Maggio 30, 2013, 11:03:35 am da Dieguitez »

      Scugnizza

      • Visitatore
      « Risposta #227 il: Maggio 30, 2013, 11:30:35 am »
      Nel caso in cui avessi ragione io, e cioè nel caso in cui i casalesi avessero deciso di delegittimarlo anziché eliminarlo fisicamente, allora tu gli staresti dando, nel tuo piccolo, una mano.

      Ripeto, se invece hai ragione tu, ovvero lui è protetto da qualche nemico dei casalesi che accusa, e non sta affatto rischiando la vita, allora fai bene a dire quello che dici. :boh:

      Non ho mai detto questo, e mai ho detto che viene protetto da nemici dei casalesi o dai casalesi. Tutt'altro.

        Online Dieguito

        • #ForzaNapoliSpesso
        • Degustatore di ananassi
        • Diego Armando Maradona
        • *****
        • Post: 34480
        • Karma: 737
        • Tengo dos. Jugar en el mundial, y salir campeon
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #228 il: Maggio 30, 2013, 11:34:12 am »
        Non ho mai detto questo, e mai ho detto che viene protetto da nemici dei casalesi o dai casalesi. Tutt'altro.

        Ah, ok :look:

        Mica i casalesi... cioè la camorra mica sono solo loro :D

        C'entra xchê x fare quello che fa senza essere minimamente toccato é sceso x forza a compromessi...

        qui se vogliono uccidere qualcuno e fa il latitante ci finisce x sotto il parente...

        Chiedetevi come mai a lui no che é quello che urla nomi pesanti in piazza ...

        cmq se x voi é un eroe non sono qui x farvi cambiare idea. Ognuno vede le cose a proprio modo :ok:

          Scugnizza

          • Visitatore
          « Risposta #229 il: Maggio 30, 2013, 11:37:09 am »
          non ti ho accusato di volerlo morto, però dicendo che se la camorra volesse era già morto tu degradi il suo ruolo a quello di parolaio innocuo. questo è proprio quello che vuole la camorre perchè non ha bisogno di ucciderlo se nessuno gli crede.
          per quanto rigurada la tua affermazione, il problema è che tu vorresti che lui facesse giornalismo di inchiesta e d'assalto comportandosi come un p.m. Questo lui non lo può fare perchè se facesse uscire in un libro su cose che ancora non sono agli atti della magistratura sarebbe violazione del segreto istruttorio e farebbe cadere le possibili indagini, inoltre lui non è un magistrato ma un giornalista,non può fare quello che facevano falcone e borsellino.
          Sottoterra per parlare di mafia chi ci sta? gente come Siani,Impastato, come don peppe diana e don puglisi, gente che non faceva nomi nuovi ma che denunciava quello che noi abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, e questo che uccide la mafia, non il grande libro sugli appalti al nord pieno di documenti che comprano in tre.
          Io sono nato e cresciuto a ponticelli a cento metri dal rione de gasperi. ho imparato sin da piccolo che certi nomi in pubblico nemmeno li davi fare, ma si dice genericamente "quello là, lo zio di questo e il nonno di quest'altro".
          se io avessi la forza di fare quello che ha fatto saviano, di andare adesso un attimo nel rione a dire "Giuseppe Sarno, Ciro Sarno e tutte le vostre famiglie andatevene da questa terra perchè siete la merda fate schifo, ve ne dovete andare" e insieme ve venisse tutta la gente del quartiere ,Napoli sarebbe un posto migliore, non perchè io abbia fatto indagini o nuove scoperte. ma solo perchè io avrei avuto la forza della verità, la forza di fare quei nomi che i bambini manco possono pronunciare.


          E quoto tutto ... le cose che non mi piacciono di saviano si sanno già sono anni che le ripeto in ogni forum e per quelle motivazioni a me continua a non piacere il suo metodo di fare... si critica tanto la redazione di cn24 per dei titoli a cazzo io mi sento di poter criticare un saviano per aver rubato articoli ... fatto dei copia e incolla su tutto, ed essersi messo come protagonista nel suo libro come se lui davvero le avesse vissute in prima persona (la guerra di secondigliano).

          Anche io come te sono nata e cresciuta in luoghi dove i nomi non si possono fare, e credimi non è piacevole l'aria che si respira. Anche io come saviano e come te vorrei poter avere LA PROTEZIONE che ha lui per poter urlare alle famiglie dei cammorristi che se ne devono andare.
          Il punto è solo uno, saviano per me è solo un personaggio ... a volte bello da ascoltare perchè ci rispecchiamo tutti in ciò che dice perchè conosciamo la realtà e sa come mettere bene le parole uno accanto all'altra ma oltre a questo merito, imho, non riesco a dargli.

            Scugnizza

            • Visitatore
            « Risposta #230 il: Maggio 30, 2013, 11:38:49 am »
            Ah, ok :look:


            E ti ho fatto lì'affermazione prima... se rifletti la risposta è li, ma cmq non ho mai detto neanche nei tuoi post citati, "i casalesi o nemici" ma qualcuno che sta più in alto :ok:

              Online Dieguito

              • #ForzaNapoliSpesso
              • Degustatore di ananassi
              • Diego Armando Maradona
              • *****
              • Post: 34480
              • Karma: 737
              • Tengo dos. Jugar en el mundial, y salir campeon
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #231 il: Maggio 30, 2013, 11:39:28 am »
              E ti ho fatto lì'affermazione prima... se rifletti la risposta è li, ma cmq non ho mai detto neanche nei tuoi post citati, "i casalesi o nemici" ma qualcuno che sta più in alto :ok:

              Chi?

                Online rugod

                • Degustatore di ananassi
                • Stefan Schwoch
                • *
                • Post: 721
                • Karma: 20
                « Risposta #232 il: Maggio 30, 2013, 11:46:27 am »
                non ti ho accusato di volerlo morto, però dicendo che se la camorra volesse era già morto tu degradi il suo ruolo a quello di parolaio innocuo. questo è proprio quello che vuole la camorre perchè non ha bisogno di ucciderlo se nessuno gli crede.
                per quanto rigurada la tua affermazione, il problema è che tu vorresti che lui facesse giornalismo di inchiesta e d'assalto comportandosi come un p.m. Questo lui non lo può fare perchè se facesse uscire in un libro su cose che ancora non sono agli atti della magistratura sarebbe violazione del segreto istruttorio e farebbe cadere le possibili indagini, inoltre lui non è un magistrato ma un giornalista,non può fare quello che facevano falcone e borsellino.
                Sottoterra per parlare di mafia chi ci sta? gente come Siani,Impastato, come don peppe diana e don puglisi, gente che non faceva nomi nuovi ma che denunciava quello che noi abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, e questo che uccide la mafia, non il grande libro sugli appalti al nord pieno di documenti che comprano in tre.
                Io sono nato e cresciuto a ponticelli a cento metri dal rione de gasperi. ho imparato sin da piccolo che certi nomi in pubblico nemmeno li davi fare, ma si dice genericamente "quello là, lo zio di questo e il nonno di quest'altro".
                se io avessi la forza di fare quello che ha fatto saviano, di andare adesso un attimo nel rione a dire "Giuseppe Sarno, Ciro Sarno e tutte le vostre famiglie andatevene da questa terra perchè siete la merda fate schifo, ve ne dovete andare" e insieme ve venisse tutta la gente del quartiere ,Napoli sarebbe un posto migliore, non perchè io abbia fatto indagini o nuove scoperte. ma solo perchè io avrei avuto la forza della verità, la forza di fare quei nomi che i bambini manco possono pronunciare.

                quoto tutto ciò che hai scritto
                e aggiungo purtroppo che provo davvero infinita tristezza nel leggere certi commenti
                roberto saviano può essere criticato come scrittore (può piacere o no) anzi trovo molto azzeccate le critiche che qualcuno ha mosso al suo ultimo  llibro...anche io l'ho trovato bello ma troppo pesante e ridondante....alcuni capitoli sono brutti davvero...altri molto belli
                io personalmente però sono molto grato a saviano per ciò che ha fatto.....andare a casale e fare i nomi in piazza di chi ha avvelenato la nostra terra è stato un atto di grande coraggio ed è stata una frustata ai casalesi..molto più di qualsiasi indagine.
                è vero che a casale tutti sanno chi è zagaria o iovine, ma nessuno si era mai permesso di fare quei nomi in piazza soprattutto nn se nn si è un magistrato o un poliziotto....è qui il suo merito, ha dimostrato che anche un ragazzo qualsiasi (all'epoca era solo un neo-scrittore semisconosciuto) si può ribellare
                forse proprio questo gesto di coraggio suscita i soliti commenti negativi...perchè mette in evidenza la nostra vigliaccheria, la vigliaccheria di chi sa , ma sta zitto

                terribile poi dire che probabilmente è sceso a compromessi con la camorra se è ancora vivo....è questo pensiero la più grande vittoria delle mafie
                le mafie basano la loro potenza proprio sull'idea che siano invincibili e onnipotenti mentre in realtà nn lo sono
                la mafia siciliana esiste perchè lo stato italiano se ne serve per controllare l'isola fin dalla sua nascita e finirà quando allo stato nn servirà più......credere che un contadino con la terza elementare e semi-analfabeta fosse capace di pianificare un attentato militare con tanto di carica esplosiva innescata da telecomandi a onde radio senza l'aiuto di professionisti è da ciechi.....
                la camorra napoletana nn è altro che un'accozzaglia di drogati che si cantano uno con l'altro per evitare il 41 bis e che ammazzano colpendo alle spalle gente disarmata, ma intanto agli occhi della gente è invincibile e onorata......dire che siani è morto e quindi è buono e saviano è vivo quindi colluso o nn pericoloso è di una stupidità inaudita.....siani è morto semplicemente perchè solo e senza scorta....se avesse avuto la scorta nnl'avrebbero ammazzato perchè semplicemente i clan assassini nn avevano e oggi anche meno nn hanno ,la forza di organizzare un attentato simile

                  Offline Nick Spaccimma

                  • Degustatore di ananassi
                  • Gianfranco Zola
                  • **
                  • Post: 1311
                  • Karma: 34
                  • Sesso: Maschio
                    • La Compagnia della Bolletta
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #233 il: Maggio 30, 2013, 12:35:18 pm »
                  Vabbè ragazzi ma state parlando con Scugnizza, quella che si è detta contenta di poter tornare a casa tranquilla perché c'è il boss della zona che garantisce la sicurezza.

                  Dice ca c'è rimasto sulo 'o mare

                  Pigliatevi i giochi Steam aggratise

                    Online rugod

                    • Degustatore di ananassi
                    • Stefan Schwoch
                    • *
                    • Post: 721
                    • Karma: 20
                    « Risposta #234 il: Maggio 30, 2013, 12:47:56 pm »
                    Vabbè ragazzi ma state parlando con Scugnizza, quella che si è detta contenta di poter tornare a casa tranquilla perché c'è il boss della zona che garantisce la sicurezza.

                    che poi manco quello so buoni a fare....i soliti falsi luoghi comuni della mafia

                    come ad afragola.......i moccia di qua i moccia di la ma poi le rapine le fanno lo stesso......

                      Offline Léon

                      • Degustatore di ananassi
                      • Josè Altafini
                      • **
                      • Post: 4964
                      • Karma: 148
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #235 il: Maggio 30, 2013, 12:57:02 pm »
                      che poi manco quello so buoni a fare....i soliti falsi luoghi comuni della mafia

                      come ad afragola.......i moccia di qua i moccia di la ma poi le rapine le fanno lo stesso......


                      La forza dell'amore  :look:
                      E MAGARI TI CHIAMERO' BORBONCINO AMOROSO TUM TUM TUM TAM TAM TAM...



                        Online Chef Culapierto

                        • Culapiert output.
                        • Diego Armando Maradona
                        • *****
                        • Post: 28763
                        • Karma: 567
                        • Il fu therimble
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #236 il: Maggio 30, 2013, 13:04:08 pm »
                        Tra l'altro è assurdo che si possa solo pensare che la Camorra oggi abbia interesse ad ammazzare uno come Saviano. Ucciderlo significherebbe legittimarlo, oltre che esporsi in un modo incredibile ai media. A che pro? La camorra oggi preferisce agire nel silenzio, diversificare gli investimenti, gestire i suoi affari senza attirare l'attenzione su di sè. Un omicidio di tale portata sarebbe un disastro finanziario per il sistema.
                        E' molto più facile e redditizio fare finta di nulla e lasciare che siano i media e il tempo a sporcare la sua figura, come succede per praticamente chiunque faccia qualcosa di buono in questo paese di teste di cazzo.

                          Online rugod

                          • Degustatore di ananassi
                          • Stefan Schwoch
                          • *
                          • Post: 721
                          • Karma: 20
                          « Risposta #237 il: Maggio 30, 2013, 13:13:19 pm »
                          Tra l'altro è assurdo che si possa solo pensare che la Camorra oggi abbia interesse ad ammazzare uno come Saviano. Ucciderlo significherebbe legittimarlo, oltre che esporsi in un modo incredibile ai media. A che pro? La camorra oggi preferisce agire nel silenzio, diversificare gli investimenti, gestire i suoi affari senza attirare l'attenzione su di sè. Un omicidio di tale portata sarebbe un disastro finanziario per il sistema.
                          E' molto più facile e redditizio fare finta di nulla e lasciare che siano i media e il tempo a sporcare la sua figura, come succede per praticamente chiunque faccia qualcosa di buono in questo paese di teste di cazzo.

                          sicuramente.....ma poi in italia chi avrebbe la forza di ammazzare uno scrittore di livello internazionale con la sua scorta?
                          in campania sicuramente non la camorra napoletana che nn è capace manco di pigliarsi il pizzo dai bancarellari n'altro poco dove ormai comandano i 16 enni e i vecchi pur di non tornare a poggioreale si mettono a vendere i cazettini
                          forse solo la mafia casalese è più organizzata, ma ad oggi con i suoi capi storici al 41 bis nn ha più la forza per un attentato simile e per sopportare le conseguenze....ma sicuramente quando saviano in tv o in una piazza racconta a tutta italia le schifezze che lorsignori facevano a casale e dintorni gli fa male molto molto male e ogni giorno che lui vive e parla è un mattone in meno a tutta la costruzione di invincibilità che la mafia casalese ha messo su

                            Online Chef Culapierto

                            • Culapiert output.
                            • Diego Armando Maradona
                            • *****
                            • Post: 28763
                            • Karma: 567
                            • Il fu therimble
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #238 il: Maggio 30, 2013, 13:21:22 pm »
                            sicuramente.....ma poi in italia chi avrebbe la forza di ammazzare uno scrittore di livello internazionale con la sua scorta?
                            in campania sicuramente non la camorra napoletana che nn è capace manco di pigliarsi il pizzo dai bancarellari n'altro poco dove ormai comandano i 16 enni e i vecchi pur di non tornare a poggioreale si mettono a vendere i cazettini
                            forse solo la mafia casalese è più organizzata, ma ad oggi con i suoi capi storici al 41 bis nn ha più la forza per un attentato simile e per sopportare le conseguenze....ma sicuramente quando saviano in tv o in una piazza racconta a tutta italia le schifezze che lorsignori facevano a casale e dintorni gli fa male molto molto male e ogni giorno che lui vive e parla è un mattone in meno a tutta la costruzione di invincibilità che la mafia casalese ha messo su
                            Io penso che se i casalesi volessero, potrebbero colpire Saviano. Non sarebbe per niente facile (come non lo è stato per Falcone e Borsellino, qua pare che Riina si sia svegliato storto una mattina e li abbia fatti ammazzare, ma potrebbero riuscirci. O potrebbero fare qualcosa di simbolico, per esempio ammazzargli la scorta, per fargli capire che non è al sicuro. Però non c'è la volontà, nè l'interesse ad organizzare un omicidio di questa portata.

                              Online rugod

                              • Degustatore di ananassi
                              • Stefan Schwoch
                              • *
                              • Post: 721
                              • Karma: 20
                              « Risposta #239 il: Maggio 30, 2013, 13:27:28 pm »
                              Io penso che se i casalesi volessero, potrebbero colpire Saviano. Non sarebbe per niente facile (come non lo è stato per Falcone e Borsellino, qua pare che Riina si sia svegliato storto una mattina e li abbia fatti ammazzare, ma potrebbero riuscirci. O potrebbero fare qualcosa di simbolico, per esempio ammazzargli la scorta, per fargli capire che non è al sicuro. Però non c'è la volontà, nè l'interesse ad organizzare un omicidio di questa portata.

                              è ovvio che uccidere lui o la scorta nn sarebbe impossibile, ma nn hanno la forza per reggere le conseguenze
                              gli anni 80 e 90 per fortuna sono finiti e le mafie nn hanno più l'appoggio incondizionato di servizi italiani e stranieri e di certa politica italiana
                              se falcone fosse un magistrato attuale probabilmente nn sarebbe stato ucciso perchè è risaputo e logico che la mafia siciliana nn uccise i due magistrati e nn l'avrebbe mai fatto senza l'appoggio e la consulenza di una parte dello stato
                              oggi uccidere un giornalista o un politico o un magistrato sarebeb fatale per qualsiasi mafia italiana

                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2019, SimplePortal