Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Roberto Saviano - Gomorra  (Letto 21318 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Offline Sonny Boy

  • Omar Sivori
  • *****
  • Post: 14221
  • Karma: 285
  • Squadra del cuore:
« Risposta #480 il: Gennaio 18, 2015, 12:17:15 pm »
scugni semplicemente se saviano è ancora vivo
non significa che il suo lavoro non tange la camorra o che sia sceso a compromessi
è molto meglio(per loro) cercare di screditarlo,in passato lo si faceva dopo il delitto
gettando ombre sulla vita del trapassato
ora con la moltiplicazione dei mezzi d'informazione e comunicazione è molto più facile
indirizzare l'opinione pubblica,infangando la sua famiglia
quanti gli stanno vicini e in primis la sua opera
poi sono d'accordo con tonin la camorra oggi più che mai
gestisce un impero economico di centinaia di milioni di euro
perchè consacrarlo come un martire dell'anticamorra
e soprattutto  incrementare in questo modo la presenza sul territorio di forze armate
che intralcino i loro affari

    Offline Bud Spencer_da Bari 88

    • Degustatore di ananassi
    • Ruud Krol
    • ****
    • Post: 19404
    • Karma: 127
    • Da Bari con furore
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #481 il: Gennaio 18, 2015, 12:39:36 pm »
    :look:

    cit. "un boss in salotto" lo so che non c'è l'h


    ... PER DIO E PER LO IMPERATORE! RIFEUDALESIMO CONTRO L' INVASIONE DELLO SARACINO ISLAMICO ET LI TRADITORI BOLSCEVICHI!

      Offline Bud Spencer_da Bari 88

      • Degustatore di ananassi
      • Ruud Krol
      • ****
      • Post: 19404
      • Karma: 127
      • Da Bari con furore
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #482 il: Gennaio 18, 2015, 12:45:24 pm »
      chi dice che saviano non è un eroe è alla pari di quelli che dicono "ma il problema non è la camorra... la vera camorra è nei colletti bianchi... la camorra ci da lavoro" e altre stronzate del genere, e per me uguale a chi vede un omicidio di camorra  e non parla, anzi è pure peggio, perchè posso capire chi vede e non parla per paura, ma qui c'è una complicità dovuta ad una sudditanza intellettuale frutto di proprie considerazioni
      « Ultima modifica: Gennaio 18, 2015, 12:56:03 pm da Alex_Tucano_da Bari88 »


      ... PER DIO E PER LO IMPERATORE! RIFEUDALESIMO CONTRO L' INVASIONE DELLO SARACINO ISLAMICO ET LI TRADITORI BOLSCEVICHI!

        Online el schiatty napoletano

        • Aurelio De Laurentiis
        • *****
        • Post: 125852
        • Karma: 1383
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #483 il: Gennaio 18, 2015, 13:00:26 pm »
        cit. "un boss in salotto" lo so che non c'è l'h

        ;)
        Inviato da una cripta. :schiatty:

          Scugnizza

          • Visitatore
          « Risposta #484 il: Gennaio 18, 2015, 13:07:09 pm »
          Capisco tutto apposto. Avete ragione voi. :ok:

            Online pokkio

            • Degustatore di ananassi
            • Giuseppe Bruscolotti
            • ****
            • Post: 15940
            • Karma: 52
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #485 il: Gennaio 18, 2015, 13:22:38 pm »
            Cioè qua si mette a paragone saviano con tale di meo, e visto che anche a me piace informarmi, Facciamo un po' di chiarezza poi ognuno si fa una ricerca per conto sui se vuole. Di meo, giornalista del corriere di Caserta, giornale portavoce della camorra e giornale che pubblicò la lettera a loro indirizzata di schiavone dal carcere, fatto gravissimo, fa causa a saviano per plagio di un suo articolo sul corriere di Caserta. Questo articoli era inserito in un capitolo di Gomorra dove saviano analizza il rapporto tra i quotidiani locali e la camorra, molto spesso ambiguo e di connivenza. Cioè lui l articolo l aveva messo per dimostrare quanto fanno schifo non per copiare nessuno o approfittare del suo lavoro, di meo lo sapeva ma lo querela lo stesso. Nel frattempo di meo diventa capo ufficio stampa del senatore  sergio di Gregorio, per chi lo sapesse il caro Sergio è oggetto di un inchiesta per la compravendita dei senatori e di un altra suo riciclaggio di fondi elettorali, chissà per mano di chi ....
            Quindi di meo che nel frattempo era diventato capo stampa dell onesto di Gregorio, ritira la denuncia ebbene si la ritira, saviano che vuole andare in fondo alla questione pretende lo stesso l udienza, e il tribunale gli da ragione. Nessun plago.Period
            hai messo a figura di merda scugnizza :asd:

            Inviato dal mio GT-I9070 con Tapatalk 2

            L'obiettività e la coerenza dei sarraioli  :look:
            La vittoria col Liverpool non vale perchè è "una vittoria al 90mo col Liverpool in debito di ossigeno".

            Il pareggio col PSG invece è un pareggio e basta. Non un "pareggio al 90mo, con i nostri in debito di ossigeno" che pigliano goal su tiraggiro di Di Maria da 25 metri.
            La vittoria a Torino, un goal su calcio d'angolo al 90mo, viene raccontata come il monumento del Sarrismo, qualcosa come la bomba atomica su Hiroshima o quel Napoli-Juventus 5-1 del 1990.

              Scugnizza

              • Visitatore
              « Risposta #486 il: Gennaio 18, 2015, 13:35:33 pm »
              hai messo a figura di merda scugnizza :asd:

              Inviato dal mio GT-I9070 con Tapatalk 2
              Davvero? Sai se cerchi coppe napoli ti escono cose ed elogi a npn finire....  Se cerchi squadre di calcio te ne escono tante e superiori. Dipende sempre da cosa trovi o vuoi trovare. Io avrei tanto da postare ma vi ho proposto di farlo da voi proprio per non influenzarvi o peggio convincervi visto cje non mi pare sia una gara.
              Posso postare questo:

              Caro Direttore,

              in una precedente vita ci è capitato spesso di occuparci di Roberto Saviano e delle accuse di plagio che giornalisti famosi e non, scrittori esordienti e «cronistini di provincia» (come li ha elegantemente definiti talvolta) gli hanno rivolto. Ho avuto la fortuna di essere il primo, in tempi non sospetti, a sollevare il caso e a ottenere giustizia per la mancata citazione in Gomorra di alcuni miei reportage pubblicati su Cronache di Napoli, lo stesso giornale cui la Corte d’Appello di Napoli ha riconosciuto un indennizzo di 60mila euro che Roberto dovrà pagare per aver copiato due articoli senza fare menzione della fonte. Non fu una scelta facile quella di contestare l’icona antimafia. Quando, all’epoca, osai difendere il mio e l’altrui lavoro dal saccheggio letterario di Saviano fui accolto con scetticismo e derisione non tanto dai colleghi quanto dai pasdaran della legalità da salotto. Conservo ancora le mail con cui mi auguravano la galera, mi anticipavano l’apertura di inchieste anticamorra a mio carico e mi mettevano in guardia sul fatto che se avessi continuato a chiedere conto a Roberto dell’origine del suo lavoro improbabili servizi segreti mi avrebbero «reso la vita impossibile». E tutto questo perché avevo denunciato ciò che pure un giudice adesso ha certificato: Saviano ha copiato dai giornalisti napoletani per scrivere alcuni capitoli del suo bestseller. Lo ha fatto allora e ha continuato a farlo anche dopo. Nel mio caso, per avere ragione delle risibili ricostruzioni difensive di Saviano, non fu necessario nemmeno adire le vie legali, che pure avevo intenzione di percorrere, ma bastò una semplice lettera del mio avvocato, Lucio Giacomardo. Non una lunga missiva giuridica, ma la semplice comparazione tra i testi dei miei articoli e le pagine del libro per mostrare la più lampante della verità: le parole, le frasi, i concetti erano identici. Ergo, l’ufficio legale della Mondadori per evitare forse altre noie al suo fuoriclasse si affrettò a rettificare il libro e a inserire a pag. 141 il mio nome come autore dello scoop copiato da Roberto. Non andai oltre né chiesi altro. Per me poteva bastare. Non per lui, però, che da quel momento ha sfruttato ogni occasione possibile per attaccare i giornali napoletani cui pure aveva attinto a piene mani dipingendoli come house organ della camorra e strumenti di diffusione della subcultura malavitosa campana. Perché si sia vendicato così, ancora oggi me lo chiedo.

              Dicevo: non ai soli colleghi napoletani è stata scippata la possibilità di sentirsi coinvolti in un grande progetto culturale e sociale (cui Saviano ha dato carne e sangue) di ribellione alla prepotenza del crimine. Tanti altri sono stati marginalizzati e ridotti al ruolo di scomodi sparring partner. Ad esempio ai colleghi del settimanale albanese «Investigim» che hanno accusato la star antimafia di aver rubato un intero numero speciale della rivista senza far menzione della fonte. Ci sono poi stati i presunti plagi dello scrittore Giampiero Rossi, che si è ritrovato interi passi dei suoi libri sull’allarme amianto a Casale Monferrato recitati (ma senza citazione) nello show di Roberto a «La7», e del giornalista di «Oggi» Andrea Amato che si è riletto ampi stralci di una sua inchiesta sulla ‘Ndrangheta in un reportage di Roberto su la Repubblica. E che dire di Gianluigi Nuzzi che su Libero gli scrisse: «Non ci hai citati, pazienza. Anzi, peccato. Era un’occasione per mettere a tacere chi l’accusa di fare copia-incolla degli articoli di giornalisti, magari locali che si infilano nei vicoli della camorra per capire e scrivere. Senza scorta»? A inizio anno, ha fatto scalpore un tweet con cui Saviano ha denunciato la presenza di un boss a una trasmissione Rai. Che scoop! Peccato che la notizia l’avesse pubblicata, un anno prima, «Il Roma». Appena qualche mese fa, l’ultimo episodio: Saviano firma la prefazione del rapporto Legambiente sulle ecomafie. Come per magia, compaiono gli stessi concetti, le stesse frasi, le stesse parole usati poche pagine più in là dal giornalista Giovanni Tizian in un altro capitolo del dossier. In questo caso, per salvare Roberto, si sono presi la colpa del pasticciaccio i ragazzi che si sono occupati dell’editing. Caro Saviano, la verità non è fango. Il copia e incolla senza citare la fonte, piuttosto, cos’è?

              Simone Di Meo

              Ma npn avrebbe senso, xché npn vi faccjo sfupidi e credervi. 

              L amico che hai quotatp mi potrebbe citare la fonte dove ha letto che do meo lavora cn un giornale camorristico per favore?  Sempre se npn è solo una fua opinione... Cosi, giusto psr confrpntatci eh...  ;)

                Online pokkio

                • Degustatore di ananassi
                • Giuseppe Bruscolotti
                • ****
                • Post: 15940
                • Karma: 52
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #487 il: Gennaio 18, 2015, 14:02:17 pm »
                « Ultima modifica: Gennaio 18, 2015, 14:06:35 pm da pokkio »
                L'obiettività e la coerenza dei sarraioli  :look:
                La vittoria col Liverpool non vale perchè è "una vittoria al 90mo col Liverpool in debito di ossigeno".

                Il pareggio col PSG invece è un pareggio e basta. Non un "pareggio al 90mo, con i nostri in debito di ossigeno" che pigliano goal su tiraggiro di Di Maria da 25 metri.
                La vittoria a Torino, un goal su calcio d'angolo al 90mo, viene raccontata come il monumento del Sarrismo, qualcosa come la bomba atomica su Hiroshima o quel Napoli-Juventus 5-1 del 1990.

                  Online Ford Perfect

                  • A un bivio, nel dubbio, vai dritto!
                  • Degustatore di ananassi
                  • Diego Armando Maradona
                  • *****
                  • Post: 58202
                  • Karma: 1710
                  • Sesso: Maschio
                  • Deus Ex Moto
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #488 il: Gennaio 18, 2015, 15:25:23 pm »
                  il mistero è perchè si dovrebbe considerare saviano artefice/partecipante/accelerante di eventi che lui racconta a posteriori.
                  ha il merito della mera diffusione e "ignorantizzazione", nel senso dell'averlo portato al lettore all'oscuro e non solo a chi dei fatti si informava a prescindere, delle cose emerse da indagini e processo. questo grande merito, innegabile, gli porta, oltre che i legittimi soldi, una immeritata fama di paladino anticamorra che lui cavalca facendosi assegnare una scorta che non serve a un cazzo, dal momento che non ha rivelazioni da fare per cui mette in pericolo affari della malavita, di conseguenza potrebbe si essere attaccato come simbolo anticamorra, cosa che è diventato per via dai boccaloni che si sono convinti che lui riveli cose, mentre invece racconta cose rivelate da altri, ma la camorra non ha interesse a colpire i simboli che non la danneggiano, non essendo interessati al fattore ideologico (quello che, ad esempio, spingeva le BR a colpire soggetti del mondo culturale e politico piuttosto che gli inquirenti).



                  quanto al plagio: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2013/21-settembre-2013/copiate-alcune-pagine-gomorrasaviano-mondadori-condannati-appello-2223230781946.shtml


                  (una sentenza ridicola in verità, a mio modo di vedere, ma tale è: PLAGIO )
                  ou kalon esti to kalon, alla kalon, kalon, kalon

                  Assioma di Cole: l'intelligenza nel mondo è una costante.... la popolazione è in aumento.

                  FORZA NAPOLI!!!!!!

                    Online Grande Dirigente

                    • Tifosotto da salotto
                    • Diego Armando Maradona
                    • *****
                    • Post: 57705
                    • Karma: 861
                    • Sesso: Maschio
                    • gentilment, iat affancul
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #489 il: Gennaio 18, 2015, 15:42:08 pm »
                    il mistero è perchè si dovrebbe considerare saviano artefice/partecipante/accelerante di eventi che lui racconta a posteriori.
                    ha il merito della mera diffusione e "ignorantizzazione", nel senso dell'averlo portato al lettore all'oscuro e non solo a chi dei fatti si informava a prescindere, delle cose emerse da indagini e processo. questo grande merito, innegabile, gli porta, oltre che i legittimi soldi, una immeritata fama di paladino anticamorra che lui cavalca facendosi assegnare una scorta che non serve a un cazzo, dal momento che non ha rivelazioni da fare per cui mette in pericolo affari della malavita, di conseguenza potrebbe si essere attaccato come simbolo anticamorra, cosa che è diventato per via dai boccaloni che si sono convinti che lui riveli cose, mentre invece racconta cose rivelate da altri, ma la camorra non ha interesse a colpire i simboli che non la danneggiano, non essendo interessati al fattore ideologico (quello che, ad esempio, spingeva le BR a colpire soggetti del mondo culturale e politico piuttosto che gli inquirenti).

                    Ti sei fatto la domanda e dato la risposta. Senza l'enorme successo di Gomorra, non si sarebbero mai accesi i riflettori nazionali su ciò che accadeva in Campania, riflettori che hanno contribuito ad indirizzare le attenzioni del governo (quindi delle forze dell'ordine) sulla nostra terra. Il fatto che la camorra non abbia interesse a colpire X o che non si ritenga danneggiata da X lo dici tu sulla base di cosa? Perché il danno è stato fatto, l'avvocato dei camorristi l'ha minacciato quindi di certo non si può dire che sia ignorato.

                    quanto al plagio: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2013/21-settembre-2013/copiate-alcune-pagine-gomorrasaviano-mondadori-condannati-appello-2223230781946.shtml

                    (una sentenza ridicola in verità, a mio modo di vedere, ma tale è: PLAGIO )

                    Quindi per aver pubblicato 2 pagine nelle quali lui perculava un giornalista, Gomorra diventa un libro scritto da altri? Perché ancora non ho capito come mai si insista tanto su questa cosa

                      Scugnizza

                      • Visitatore
                      « Risposta #490 il: Gennaio 18, 2015, 15:48:56 pm »


                      Ti sei fatto la domanda e dato la risposta. Senza l'enorme successo di Gomorra, non si sarebbero mai accesi i riflettori nazionali su ciò che accadeva in Campania, riflettori che hanno contribuito ad indirizzare le attenzioni del governo (quindi delle forze dell'ordine) sulla nostra terra. Il fatto che la camorra non abbia interesse a colpire X o che non si ritenga danneggiata da X lo dici tu sulla base di cosa? Perché il danno è stato fatto, l'avvocato dei camorristi l'ha minacciato quindi di certo non si può dire che sia ignorato.

                      Quindi per aver pubblicato 2 pagine nelle quali lui perculava un giornalista, Gomorra diventa un libro scritto da altri? Perché ancora non ho capito come mai si insista tanto su questa cosa

                      Se io ti copio una cosa facendola mia e vantarmene in tv a te nun te rode il culo se do io u o scoop tuo?
                      So parla di saviano x questo si insiste su questa cosa :boh:

                        Online Ford Perfect

                        • A un bivio, nel dubbio, vai dritto!
                        • Degustatore di ananassi
                        • Diego Armando Maradona
                        • *****
                        • Post: 58202
                        • Karma: 1710
                        • Sesso: Maschio
                        • Deus Ex Moto
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #491 il: Gennaio 18, 2015, 15:48:57 pm »
                        Ti sei fatto la domanda e dato la risposta. Senza l'enorme successo di Gomorra, non si sarebbero mai accesi i riflettori nazionali su ciò che accadeva in Campania, riflettori che hanno contribuito ad indirizzare le attenzioni del governo (quindi delle forze dell'ordine) sulla nostra terra. Il fatto che la camorra non abbia interesse a colpire X o che non si ritenga danneggiata da X lo dici tu sulla base di cosa? Perché il danno è stato fatto, l'avvocato dei camorristi l'ha minacciato quindi di certo non si può dire che sia ignorato.

                        Quindi per aver pubblicato 2 pagine nelle quali lui perculava un giornalista, Gomorra diventa un libro scritto da altri? Perché ancora non ho capito come mai si insista tanto su questa cosa

                        l'accensione dei riflettori su dei traffici già esauriti che danno comporterebbe?
                        l'avvocato dei camorristi ha subito una causa e l'ha vinta, per sta fesseria..... invece cosa sarebbe di concreto a metterlo a rischi di morte? cosa potrebbe fare o dire che non ha ancora fatto e che quindi lo renderebbe un pericolo per chicchessia?

                        non è un libro scritto da altri ma un'inchiesta fatta da altri. denunce fatte da altri. pericoli corsi da altri. buon per lui aver indovinato il bestseller e buon per chi non sapeva niente aver aperto gli occhi. ma nulla di formalmente nuovo, anzi già visto, sgamato, accertato e condannato.
                        ou kalon esti to kalon, alla kalon, kalon, kalon

                        Assioma di Cole: l'intelligenza nel mondo è una costante.... la popolazione è in aumento.

                        FORZA NAPOLI!!!!!!

                          Online Chef Culapierto

                          • Culapiert output.
                          • Diego Armando Maradona
                          • *****
                          • Post: 28745
                          • Karma: 567
                          • Il fu therimble
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #492 il: Gennaio 18, 2015, 15:51:12 pm »
                          Praticamente in due pagine totali del suo libro ha riportato un articolo di un giornale campano, senza citare direttamente il nome, scrivendo che alcuni giornali del napoletano facevano da megafono per la mafia. Queste persone, invece di baciare per terra per il fatto che non erano stati nominati direttamente, l'hanno denunciato perché non li ha citati? Ho capito bene? E l'hanno denunciato per plagio? :look:

                          Cioè se io in un mio libro scrivo:

                          "Articolo di giornale X"
                          Questo articolo di un giornale campano è uno degli strumenti che la camorra ha usato per diffondere la propria voce e mandare messaggi alle famiglie.

                          Gli autori dell'articolo, i megafoni, mi denunciano non per averli diffamati e aver scritto che loro portavano messaggi per la camorra, ma perché non ho scritto i loro nomi. :stralol:




                           

                            Online Chef Culapierto

                            • Culapiert output.
                            • Diego Armando Maradona
                            • *****
                            • Post: 28745
                            • Karma: 567
                            • Il fu therimble
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #493 il: Gennaio 18, 2015, 15:52:43 pm »

                            Se io ti copio una cosa facendola mia e vantarmene in tv a te nun te rode il culo se do io u o scoop tuo?
                            So parla di saviano x questo si insiste su questa cosa :boh:
                            No Scugnì, non hai capito: ha riportato un articolo scritto su questo giornale, attraverso il quale la camorra mandava messaggi ad altre famiglie. Solo che non ha specificato il giornale. Non ha riportato nessuno scoop di nessuno.

                            Edit: Per gli altri plagi, quelli a cui ti riferisci tu, è stato assolto e si è scoperto che il plagio era dei giornalisti che l'avevano denunciato, perché avevano copiato articoli che in origine aveva scritto proprio Saviano sul Manifesto e su Repubblica.
                            « Ultima modifica: Gennaio 18, 2015, 15:54:59 pm da Chef Culapierto »

                              Online Arch Stanton

                              • Degustatore di ananassi
                              • Antonio Juliano
                              • ***
                              • Post: 9824
                              • Karma: 175
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #494 il: Gennaio 18, 2015, 15:56:02 pm »
                              Praticamente in due pagine totali del suo libro ha riportato un articolo di un giornale campano, senza citare direttamente il nome, scrivendo che alcuni giornali del napoletano facevano da megafono per la mafia. Queste persone, invece di baciare per terra per il fatto che non erano stati nominati direttamente, l'hanno denunciato perché non li ha citati? Ho capito bene? E l'hanno denunciato per plagio? :look:

                              Cioè se io in un mio libro scrivo:

                              "Articolo di giornale X"
                              Questo articolo di un giornale campano è uno degli strumenti che la camorra ha usato per diffondere la propria voce e mandare messaggi alle famiglie.

                              Gli autori dell'articolo, i megafoni, mi denunciano non per averli diffamati e aver scritto che loro portavano messaggi per la camorra, ma perché non ho scritto i loro nomi. :stralol:
                              Si, e tra l altro il giornalista in questione ha aspettato tre anni per denunciarlo, denuncia fatta solo dopo che era diventato capo dell ufficio stampa del senatore Sergio di Gregorio. Senatore attualmente sotto inchiesta per tre diversi capi di imputazione, riciclaggio di denaro, compravendita di senatori e concorso esterno in associazione mafiosa. E la gente gli crede pure a questo di meo

                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2019, SimplePortal