Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Scioperi trasporti pubblici [info per i pendolari]  (Letto 75677 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Online demian88

  • Degustatore di ananassi
  • Diego Armando Maradona
  • *****
  • Post: 31660
  • Karma: 2286
  • Squadra del cuore:
« Risposta #120 il: Ottobre 08, 2013, 23:36:10 pm »
ci sono troppi dipendenti nella vesuviana messi lì dalla politica locale e la maggio parte di essi sono dirigenti che non fanno un cazzo dalla mattina alla sera e prendono signori stipendi ... ovvio che sono sull'orlo del fallimento
E' più facile assumere persone nelle partecipate rispetto a enti pubblici, regioni o ministeri: minori controlli e selezione del personale sulla base di bandi che spesso si limitano a valutazione del curriculum e colloquio... almeno negli enti pubblici il concorso devono farlo e poi vedere come "aggiustarlo" e prendersi i rischi di un'eventuale azione giudiziaria



    Online Chef Culapierto

    • Culapiert output.
    • Diego Armando Maradona
    • *****
    • Post: 31166
    • Karma: 573
    • Il fu therimble
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #121 il: Ottobre 08, 2013, 23:36:44 pm »
    tonì è ovvio che ci sono persone oneste e che non sia giusta la condizione di disagio, come è altrettanto ovvio il fatto che i portoghesi andrebbero drasticamente ridotti
    ciò non toglie che molti di loro hanno a tutt'oggi un comportamento becero nei confronti degli utenti, utilizzando tutta una serie di sotterfugi per alimentare disservizi e usarli come braccio di ferro con l'azienda senza dichiarare ufficialmente lo sciopero, per conservare la piena retribuzione (finché dura)
    Sono d'accordo, in ogni caso questa è una situazione molto spinosa, mi dispiace solo che gli stronzi come me, che abbonamento o biglietto alla mano usano spesso i mezzi, debbano rimanere sempre fregati.

      Online demian88

      • Degustatore di ananassi
      • Diego Armando Maradona
      • *****
      • Post: 31660
      • Karma: 2286
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #122 il: Ottobre 08, 2013, 23:41:06 pm »
      Sono d'accordo, in ogni caso questa è una situazione molto spinosa, mi dispiace solo che gli stronzi come me, che abbonamento o biglietto alla mano usano spesso i mezzi, debbano rimanere sempre fregati.
      pagare il biglietto o l'abbonamento è un segno di civiltà...occorre definire stronzi coloro che non lo fanno! basta con il considerare fessi coloro che rispettano le regole e furbi quelli che vanno a scrocco



        Online Chef Culapierto

        • Culapiert output.
        • Diego Armando Maradona
        • *****
        • Post: 31166
        • Karma: 573
        • Il fu therimble
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #123 il: Ottobre 08, 2013, 23:43:13 pm »
        pagare il biglietto o l'abbonamento è un segno di civiltà...occorre definire stronzi coloro che non lo fanno! basta con il considerare fessi coloro che rispettano le regole e furbi quelli che vanno a scrocco
        Giustissimo e infatti io continuo a pagare perché il mio senso civico resta sempre forte, nonostante la situazione.

          Online GIANPAOLO

          • Antônio Careca
          • ****
          • Post: 23395
          • Karma: 188
          • Sesso: Maschio
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #124 il: Ottobre 08, 2013, 23:44:15 pm »
          pagare il biglietto o l'abbonamento è un segno di civiltà...occorre definire stronzi coloro che non lo fanno! basta con il considerare fessi coloro che rispettano le regole e furbi quelli che vanno a scrocco
          Superquotatone
          FORZA NAPOLI!!! SEMPRE... *_*
           
            

            Scugnizza

            • Visitatore
            « Risposta #125 il: Ottobre 13, 2013, 09:54:55 am »
            pagare il biglietto o l'abbonamento è un segno di civiltà...occorre definire stronzi coloro che non lo fanno! basta con il considerare fessi coloro che rispettano le regole e furbi quelli che vanno a scrocco

            Parte tutto dalla base,  se non ci sono controlli chi fa l'abbonamento o il biglietto é costretto non solo a pagare ma a viaggiare come un animale in pulman gremiti e puzzolenti fra tossici e gentaglia....   Spesso (e parlo x esperienza personale)  mi capitava di non riuscire neanche a salirci sul pulman tanto che era pieno. Se ci fossero stati i controlli o questi pulman erano vivibili o non avrebbero avuto bisogno di tagli, scioperi e licenziamenti.

              Online demian88

              • Degustatore di ananassi
              • Diego Armando Maradona
              • *****
              • Post: 31660
              • Karma: 2286
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #126 il: Ottobre 13, 2013, 12:51:04 pm »
              Parte tutto dalla base,  se non ci sono controlli chi fa l'abbonamento o il biglietto é costretto non solo a pagare ma a viaggiare come un animale in pulman gremiti e puzzolenti fra tossici e gentaglia....   Spesso (e parlo x esperienza personale)  mi capitava di non riuscire neanche a salirci sul pulman tanto che era pieno. Se ci fossero stati i controlli o questi pulman erano vivibili o non avrebbero avuto bisogno di tagli, scioperi e licenziamenti.
              Questo è uno dei fattori del problema, senz'altro importante ; però come tutti gli altri, è legato agli stessi da una perversa spirale:  si fanno meno controlli perché vi sono minori incentivi per il personale (non è stata accolta una proposta dei sindacati, a livello nazionale, che prevedeva di dare il 10% delle multe ai controllori stessi, come incentivo) quindi minori introiti e ancora meno incentivi e ancora meno controlli e così via...



                Offline NaplesInTheheart

                • Degustatore di ananassi
                • Omar Sivori
                • ****
                • Post: 13355
                • Karma: 60
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #127 il: Ottobre 13, 2013, 14:55:46 pm »
                Parte tutto dalla base,  se non ci sono controlli chi fa l'abbonamento o il biglietto é costretto non solo a pagare ma a viaggiare come un animale in pulman gremiti e puzzolenti fra tossici e gentaglia....   Spesso (e parlo x esperienza personale)  mi capitava di non riuscire neanche a salirci sul pulman tanto che era pieno. Se ci fossero stati i controlli o questi pulman erano vivibili o non avrebbero avuto bisogno di tagli, scioperi e licenziamenti.
                :sisi: questa è la differenza tra chi ha avuto esperienza e chi no. E' facile parlare di civiltà quando non si è mai provato l'ebbrezza di vedere il pullman non fermarsi e sfrecciare davanti alla fermata perché pieno, oppure quando prendi un pullman di cui 1/3 è occupato da rom che nei posti dove solitamente ti siedi o ti reggi ti fanno assistere a scene da voltastomaco, o ancora quando piove e magicamente ti fai il bagno perché l'acqua penetra ovunque o perché il finestrino è bloccato... o meglio quando il pullman si guasta in zone poi per te fuori mano... quando scendi 30-40 minuti solo per prevenire eventuali corse saltate...
                Tutto ciò non accade di rado......

                A Napoli i controlli sono pari a 0, basta avere un pò di esperienza per sapere dove salgono e dove no e soprattutto quando! Nelle ore di punta con i pullman strapieni viaggiate tranquilli ...
                "Quando ad un certo punto si sta in un continuio ciacolare, la ciacola porta al continuo cazzeggio, sul cazzeggio e la supercazzola sono uno specialista. Ho voluto fare dichiarazioni che andavano in quella direzione. "
                 :allahsi3:

                  Online demian88

                  • Degustatore di ananassi
                  • Diego Armando Maradona
                  • *****
                  • Post: 31660
                  • Karma: 2286
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #128 il: Ottobre 13, 2013, 15:35:29 pm »
                  :sisi: questa è la differenza tra chi ha avuto esperienza e chi no. E' facile parlare di civiltà quando non si è mai provato l'ebbrezza di vedere il pullman non fermarsi e sfrecciare davanti alla fermata perché pieno, oppure quando prendi un pullman di cui 1/3 è occupato da rom che nei posti dove solitamente ti siedi o ti reggi ti fanno assistere a scene da voltastomaco, o ancora quando piove e magicamente ti fai il bagno perché l'acqua penetra ovunque o perché il finestrino è bloccato... o meglio quando il pullman si guasta in zone poi per te fuori mano... quando scendi 30-40 minuti solo per prevenire eventuali corse saltate...
                  Tutto ciò non accade di rado......

                  A Napoli i controlli sono pari a 0, basta avere un pò di esperienza per sapere dove salgono e dove no e soprattutto quando! Nelle ore di punta con i pullman strapieni viaggiate tranquilli ...
                  spero non ti riferisca al pagare il biglietto come gesto di civiltà...



                    Offline Diedorf

                    • Degustatore di ananassi
                    • Giuseppe Savoldi
                    • **
                    • Post: 3333
                    • Karma: 194
                    « Risposta #129 il: Ottobre 13, 2013, 17:49:32 pm »
                    Personalmente prendo solamente la circumvesuviana. Ci sono talvolta delle agitazioni inaccettabili, gli scioperi sono segnalati, i disservizi, ormai ben noti (saltano sempre le medesime corse). Ho l'abbonamento annuale, da parecchi anni, non mi sento truffato per il fatto di avere un regolare titolo di viaggio e devo dire che, a mio avviso, le corse col maggior coefficiente di occupazione presentano un basso grado di portoghesi (sono tutti pendolari con abbonamento).

                    I pochi controlli urtano anche me, migliorerei questo aspetto, puntando maggiormente sui controlli sulle corse e non alle stazioni.

                    Però, a tutti quelli che si lamentano della circumvesuviana, li manderei a vivere a Londra, a Monaco, a Madrid o a visitare (non dico a vivere) a Tokio. I "carri bestiame" sono ben peggiori dei nostri nelle ore di punta" (poi sul concetto dovremmo discutere, perché personalmente, forse perché ho visto cos'è la metro a Tokio coi buttadentro, l'asticella si è alzata).

                      Offline NaplesInTheheart

                      • Degustatore di ananassi
                      • Omar Sivori
                      • ****
                      • Post: 13355
                      • Karma: 60
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #130 il: Ottobre 13, 2013, 19:04:40 pm »
                      spero non ti riferisca al pagare il biglietto come gesto di civiltà...
                      Preso spunto dalla tua risposta, ma intendila in senso lato perché tutto ciò da me descritto non è civiltà!

                      Personalmente prendo solamente la circumvesuviana. Ci sono talvolta delle agitazioni inaccettabili, gli scioperi sono segnalati, i disservizi, ormai ben noti (saltano sempre le medesime corse). Ho l'abbonamento annuale, da parecchi anni, non mi sento truffato per il fatto di avere un regolare titolo di viaggio e devo dire che, a mio avviso, le corse col maggior coefficiente di occupazione presentano un basso grado di portoghesi (sono tutti pendolari con abbonamento).

                      I pochi controlli urtano anche me, migliorerei questo aspetto, puntando maggiormente sui controlli sulle corse e non alle stazioni.

                      Però, a tutti quelli che si lamentano della circumvesuviana, li manderei a vivere a Londra, a Monaco, a Madrid o a visitare (non dico a vivere) a Tokio. I "carri bestiame" sono ben peggiori dei nostri nelle ore di punta" (poi sul concetto dovremmo discutere, perché personalmente, forse perché ho visto cos'è la metro a Tokio coi buttadentro, l'asticella si è alzata).
                      Ah i famigerati scioperi...sono anni che li organizzano, cose da far tremare nelle tombe i nostri antenati. Scioperi preannunciati quasi un anno prima, garantendo determinate fasce orarie e spesso manco tutti aderiscono  :asd: Praticamente i dirigenti se la ridono e gli autisti si prendono mezza giornata  :fermo:

                      La situazione è estremamente seria, ma al popolo sta bene, quindi continueremo così per ancora tanti anni.
                      « Ultima modifica: Ottobre 13, 2013, 21:06:16 pm da NaplesInTheheart »
                      "Quando ad un certo punto si sta in un continuio ciacolare, la ciacola porta al continuo cazzeggio, sul cazzeggio e la supercazzola sono uno specialista. Ho voluto fare dichiarazioni che andavano in quella direzione. "
                       :allahsi3:

                        Online demian88

                        • Degustatore di ananassi
                        • Diego Armando Maradona
                        • *****
                        • Post: 31660
                        • Karma: 2286
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #131 il: Ottobre 13, 2013, 20:34:17 pm »
                        Preso spunto dalla tua risposta, ma intendila in senso lato perché tutto ciò da me descritto non è civiltà!

                        ovvio che anche quello da te descritto è assenza di civiltà...



                          Online GIANPAOLO

                          • Antônio Careca
                          • ****
                          • Post: 23395
                          • Karma: 188
                          • Sesso: Maschio
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #132 il: Ottobre 13, 2013, 21:07:31 pm »
                          Pagare il biglietto è senso di civiltà come anche avere trasporti e servizi adeguati. Tuttavia la qualità dei servizi e il pagare il biglietto non sono connessi. Se si utilizza il servizio lo si deve pagare. Se si ritiene troppo costoso il servizio non lo si utilizza, si trovano altre forme per viaggiare (c'è gente che in altri paesi si fa addirittura chilometri in bici). Chi non paga ha sempre torto e non ha diritto a protestare. Chi paga ha il diritto di protestare se ritiene il servizio scandente rispetto al costo del biglietto o dell'abbonamento. Questo è il mio pensiero da pendolare cronico.

                          Chi non paga crea un danno all'azienda di trasporto che ha costi più bassi e quindi abbassa la qualità dei servizi. Spesso il danno è doppio visto che, nella maggior parte delle volte, sono proprio quelli che non pagano a danneggiare le vetture e le stazioni. Più controlli e controllori sarebbero una risposta, ma non sempre sono sufficienti. I controllori, infatti, non hanno compiti di polizia e questo li mette in condizione di alto rischio sul lavoro (anche loro sono persone). Non a caso per le FS lo stato aveva istituito una forza dell'ordine apposita per le stazioni e i treni. Sui treni è sparita, mentre si riducono sempre di più i punti polfer nelle stazioni. Per quanto riguarda le aziende private, istituire un corpo di guardie giurate avrebbe costi altissimi e per di più sarebbe un servizio che andrebbe oltre le competenze dell'azienda stessa.

                          Per le ragioni espresse e per molte altre, per me non sono giustificabili e non lo saranno tutte le persone che quasi regolarmente non pagano il biglietto. Si possono ammettere casi molto particolari e anche piccole forme di protesta che non vanno oltre i due-tre giorni, ma per il resto non ci sono scuse per questa inciviltà come per altre. In un mondo civile si rispettano le leggi e, qualora la legge si dimostra non essere equa, la si cambia secondo forme democratiche. Ogni forma di anarchia è contro il bene della comunità a vantaggio del singolo e quindi è un atto di prevaricazione. Questo in uno stato civile. Gli stati che abusano del potere per piegare i cittadini non sono stati civili. Problemi li abbiamo anche noi, ma di certo non si può dire che il nostro stato non sia civile, ma purtroppo non si può dire diversamente di una parte dei suoi cittadini che si dovrebbero vergognare di quello che dicono e che fanno.
                          FORZA NAPOLI!!! SEMPRE... *_*
                           
                            

                            Offline Bud Spencer_da Bari 88

                            • Degustatore di ananassi
                            • Ruud Krol
                            • ****
                            • Post: 19404
                            • Karma: 127
                            • Da Bari con furore
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #133 il: Ottobre 13, 2013, 21:34:31 pm »
                            io non ho mai viaggiato senza biglietto. MAI! pure quando andai al san nicola per bari-napoli feci il biglietto per il pullman navetta che ci portava allo stadio... il male di napoli è che la metà della popolazione è formata da persone che vedono l'andare in culo al prossimo sia cosa giusta


                            ... PER DIO E PER LO IMPERATORE! RIFEUDALESIMO CONTRO L' INVASIONE DELLO SARACINO ISLAMICO ET LI TRADITORI BOLSCEVICHI!

                              Offline Yavonz™ Original

                              • Fondatore unico di Yavonz, gli altri sono pezzotti.
                              • Diego Armando Maradona
                              • ******
                              • Post: 25853
                              • Karma: 266
                              • Sesso: Maschio
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #134 il: Ottobre 13, 2013, 21:45:01 pm »
                              Qualcuno di voi sa se il parcheggio della metro di giugliano è vivo?

                              Inviato con messaggio vocale a Jarvis



                              "Ma veda..."

                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2022, SimplePortal