Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Maurizio Sarri [Allenatore - Chelsea]  (Letto 335190 volte)

Blade Runner, gennaro.rosso, Zotnam, Bonfire, vanoheneim1 e 30 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Online Zilly ®

  • Chi ama il Napoli, boicotta il Pappone!
  • Degustatore di ananassi
  • Omar Sivori
  • ****
  • Post: 14516
  • Karma: 82
  • Solo la maglia!
  • Squadra del cuore:
« Risposta #10110 il: Aprile 16, 2018, 14:31:52 pm »
Monchi che aveva venduto Dzeko a gennaio, la competenza personificata

monkey island, volevo vedere con ounas al posto di dzeko come vinceva col barca aahahaha



    Online Ventidueaprile18

    • Luís Vinício
    • ***
    • Post: 5136
    • Karma: 28
    • Sesso: Maschio
    • Ancelotti: "É difficile migliorare questa rosa"
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #10111 il: Aprile 16, 2018, 14:34:31 pm »
    allora nemmeno noi l'avremmo raddrizzata a crotone e con il bologna, dove comunque eravamo effettivamente in difficoltà nel primo tempo, ce la saremmo vista brutta.
    E allora hanno ragione i camorristi che nessun uomo é davvero onesto. Siamo solo meno furbi di loro. Smettila di comparare i loro furti con i nostri episodi.
    Davvero, rileggiti le ultime affermazioni di Buffon. Pensa a quando hai mai visto 8 giocatori del Napoli circondare un arbitro e mettergli le mani addosso.
    Mertens a Crotone non é fallo, nessuno é nemmeno riuscito a capire che la tocca con il braccio o con il petto, Barnerdeschi in area stava facendo la mossa del condor, con le braccia orizzontali! Ma come si fa????
    « Ultima modifica: Aprile 16, 2018, 14:36:36 pm da Hijodeputin30 »
    QUANDO SARRI CI INDICA LA LUNA GLI SCIENZIATI DEL FORUM GUARDANO IL DITO


    FIERO DI NON TIFARE LA NAZIONALE CHE INNEGGIA QUESTA MAPPINA VESTITA DI NERO!

      Online Zilly ®

      • Chi ama il Napoli, boicotta il Pappone!
      • Degustatore di ananassi
      • Omar Sivori
      • ****
      • Post: 14516
      • Karma: 82
      • Solo la maglia!
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #10112 il: Aprile 16, 2018, 14:37:10 pm »
      io non ho niente da decidermi, secondo me non mi leggi, forse sei tu quello che dopo le tre righe skippa ... potrei sbagliarmi.
      se il Barcellona gioca come ha giocato con la Roma quella partita per me il Napoli la può vincere.
      l'impresa sportiva della Roma è sicuramente dovuta a meriti della squadra che ha giocato una egregia partita, mettendoci dentro tutto (cosa che noi nelle coppe abbiamo fatto raramente), e sicuramente dovuta ad un Barcellona sotto tono.
      l'impresa della Roma, ti faccio notare, non è dequalificata dal discorso che faccio sul Barcellona ... anzi semmai le attribuisce ulteriore fascino.
      la fortuna aiuta gli audaci.
      di sicuro non aiuta i perdenti.

      vabbuo chiacchiere e tabaccher e lignamm o banco e napoli non li impegna ... metterci tutto significa tutto e niente, se vogliamo parlare di calcio bene, se no parliamo dei massimi sistemi, credere obbedire combattere e volere e potere e vale tutto.
      io ho parlato di un aspetto tecnico bene preciso, la fisicità, che per me in quella partita è stata determinante.
      sei d'accordo o no ? puoi anche non concordare e dirmi con quali armi, per te, la roma ha distrutto un barca cha comunque aveva preso l'impegno sotto gamba
      ma parliamo di calcio, non l'audacia, dare tutto e altre amenità ....



        Online skyfall

        • Degustatore di ananassi
        • Omar Sivori
        • ****
        • Post: 12649
        • Karma: 22
        • Sesso: Maschio
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #10113 il: Aprile 16, 2018, 14:38:28 pm »
        Eh bè, l'affidiamo a Monchi e lui ti compra 3 giocatori rotti (Moreno, Kardsporp e Schick) facendoti spendere 70 milioni, gente pure non proprio adatta al gioco dell'allenatore.
        La squadra la deve fare il mister, solo lui conosce le esigenze reali, una società ed un ds devono assecondarlo e magari spingerlo a curare meglio anche quell'aspetto, soprattutto in Italia dove siamo ancora legato al modello "allenatore solo uomo di campo"
        ma l'allenatore deve suggerire il tipo di giocatore e le caratteristiche, ma non deve per forza indicare il nome. Manco per me monchi ha fatto benissimo quest'anno, però adl in confronto a pallotta quest'anno davvero è stato un nababbo  :look:  E solo l'aver preso kolarov con i soldi di rui vale tutti i nostri 3 ultimi mercati

        E allora hanno ragione i camorristi che nessun uomo é davvero onesto. Siamo solo meno furbi di loro. Smettila di comparare i loro furti con i nostri episodi.
        Davvero, rileggiti le ultime affermazioni di Buffon. Pensa a quando hai mai visto 8 giocatori del Napoli circondare un arbitro e mettergli le mani addosso.
        Mertens a Crotone non é fallo, nessuno é nemmeno riuscito a capire che la tocca con il braccio o con il petto, Barnerdeschi in area stava facendo la mossa del condor, con le braccia orizzontali! Ma come si fa????
        ma che me ne fotte di bulletton? La sudditanza in italia per la rube c'è ma ciò non vuol dire che devi gridare "a ladro" per ogni cosa. Per voler usare il tuo esempio è come se quando a Napoli succede qualcosa di strano si da' la colpa alla camorra solo perchè c'è.
        mertens a crotone ha fatto uno stop di mani clamoroso, a momenti la bloccava, jamm  :look:


          Offline Puck

          • Diego Armando Maradona
          • *****
          • Post: 60921
          • Karma: 466
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #10114 il: Aprile 16, 2018, 14:40:32 pm »
          ma l'allenatore deve suggerire il tipo di giocatore e le caratteristiche, ma non deve per forza indicare il nome.

          Nono, deve fare il nome, il mercato è di sua competenza, al ds spetta sapere come industriarsi per raggiungere certi obiettivi e fare da mediatore tra società e tecnico, sono buoni tutti a spendere 25 milioni per Maksimovic :look:
          è il calcio moderno, gli allenatori che non si aprono al mercato resteranno sempre un passo indietro.

            Offline Giubilator

            • Giuseppe Savoldi
            • **
            • Post: 3842
            • Karma: 7
            • Sesso: Maschio
            • Medico della Peste
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #10115 il: Aprile 16, 2018, 14:44:47 pm »
            vabbuo chiacchiere e tabaccher e lignamm o banco e napoli non li impegna ... metterci tutto significa tutto e niente, se vogliamo parlare di calcio bene, se no parliamo dei massimi sistemi, credere obbedire combattere e volere e potere e vale tutto.
            io ho parlato di un aspetto tecnico bene preciso, la fisicità, che per me in quella partita è stata determinante.
            sei d'accordo o no ? puoi anche non concordare e dirmi con quali armi, per te, la roma ha distrutto un barca cha comunque aveva preso l'impegno sotto gamba
            ma parliamo di calcio, non l'audacia, dare tutto e altre amenità ....
            che è un modo per non argomentare o non vedere la risposta.
            ti ho detto che il Napoli per me la vinceva quella partita, se il Barcellona giocava come ha giocato.
            la vinceva con le sue armi.

            "metterla sul fisico" non significa niente, il Napoli correva ed ha corso, il Napoli spettacolare che ci ha fatto apprezzare Sarri era un Napoli ANCHE fisico nel senso che correva molto, pressava alto. Tanto è vero che Sarri ha sbandierato i suoi dati per ribattere le critiche di chi diceva, a torto o a ragione, che il suo giocattolo si era fermato.
            se la metti sui "7 nani" ti faccio notare che la Roma non è esattamente una squadra di marcantoni, ha come il Napoli alcuni spilungoni ma ha anche i suoi giocatori bassi.
            E comunque non penso che sia questo il fattore che li ha fatti vincere, bensì un atteggiamento dedito, una mentalità (parola amata da Sarri) aggressiva, ed una voglia di demolirli che noi non abbiamo avuto quasi mai nelle coppe.
            Per questo ti dico che il Napoli "vero", non quello farlocco delle coppe, ad un Barcellona in quello stato gli avrebbe potuto dare anche lui 3 palloni.
            Medaglie al Valore Forumistico:

            da un po' che lo leggo con più attenzione e guagliù Giubilator è nu rit n'cul pesant mamma mia (YOUNG PANDA)

            Vabbuo ignore list è la soluzione ciao ciao
            mamma mia che abbuffamento di uallera che sei (ciannino)


              Online skyfall

              • Degustatore di ananassi
              • Omar Sivori
              • ****
              • Post: 12649
              • Karma: 22
              • Sesso: Maschio
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #10116 il: Aprile 16, 2018, 14:45:16 pm »
              Monchi che aveva venduto Dzeko a gennaio, la competenza personificata
              ma se a monchi gli viene detto che deve rientrare di un tot di milioni lui che deve fare? secondo te lui davvero voleva vendersi dzeko per prendersi un tizio in prestito?
              Guarda che adl è na merda, ma pallotta quest'anno si è comportato di gran lunga peggio, anche se dalla sua c'è da dire che lui è un imprenditore serio a differenza del nostro (ed infatti sta facendo lo stadio). A di francesco bisogna anche dar atto del fatto di esser riuscito ad ottenere ottimi risultati nonostante nel frattempo il presidente stesso mettendo in vendita tutta la squadra, situazione tutt'altro che facile da gestire

              Nono, deve fare il nome, il mercato è di sua competenza, al ds spetta sapere come industriarsi per raggiungere certi obiettivi e fare da mediatore tra società e tecnico, sono buoni tutti a spendere 25 milioni per Maksimovic :look:
              è il calcio moderno, gli allenatori che non si aprono al mercato resteranno sempre un passo indietro.
              ma sarri è un allenatore atipico, viene da anni di gavetta e non può mai avere gli agganci e le competenze sul mercato che hanno altri. Poi per dire, non credo che inzaghi abbia preso de vrij o milinkovic  così come conte pogba ecc.. il direttore sportivo con il suo staff hanno sempre una certa rilevanza, soprattutto non a livelli altissimi dove puoi permetterti di fare la lista della spesa


                Offline Puck

                • Diego Armando Maradona
                • *****
                • Post: 60921
                • Karma: 466
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #10117 il: Aprile 16, 2018, 14:50:16 pm »
                ma sarri è un allenatore atipico, viene da anni di gavetta e non può mai avere gli agganci e le competenze sul mercato che hanno altri. Poi per dire, non credo che inzaghi abbia preso de vrij o milinkovic  così come conte pogba ecc.. il direttore sportivo con il suo staff hanno sempre una certa rilevanza, soprattutto non a livelli altissimi dove puoi permetterti di fare la lista della spesa

                Ma devono aprirsi e circondarsi di persone di fiducia che seguano il mercato per loro, ricordi lo staff di Benitez? Erano tipo in 650 :look:
                Tare alla Lazio ha messo a segno grandi colpi ma ha comprato mediamente 47 giocatori l'anno :look:, di cui il 99% è scomparso, non è così che si fa calcio e infatti la Lazio, società di una certa rilevanza, pure è ridotta in una situazione in cui al massimo può ambire alla Coppa Italia o alla qualificazione CL con i 4 posti, già con 3 non ci è mai andata (non che sia colpa di Tare, ma sono società in cui la metà dei soldi va via nei trafficucci societari, come vuoi competere? E ovviamente questo vale anche per noi, non abbiamo mai soldi ma l'anno scorso abbiamo fatturato 300 milioni, per il terzo anno consecutivo supereremo i 200, ma un terzo deve andare via tra utili e premi al Cda, una parte in acquisti "controllati" alla Pavoletti, Inglese, Maksimovic, soldi che rientreranno in futuro, come vuoi competere?)
                I direttori sportivi lavorano per i presidenti, voi direte ovvio visto che pagano loro :look: ma non è così scontato come sembra, un direttore sportivo dovrebbe lavorare per la squadra, ottenere garanzie al momento dell'ingaggio e quando serve, gennaio quest'anno, mandare al diavolo il presidente che non fa il suo dovere, non essere un fattorino o un semplice scout che scova giocatori, per quello ci sono i semplici osservatori.
                « Ultima modifica: Aprile 16, 2018, 15:01:19 pm da Puck »

                  Online skyfall

                  • Degustatore di ananassi
                  • Omar Sivori
                  • ****
                  • Post: 12649
                  • Karma: 22
                  • Sesso: Maschio
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #10118 il: Aprile 16, 2018, 14:57:46 pm »
                  Ma devono aprirsi e circondarsi di persone di fiducia che seguano il mercato per loro, ricordi lo staff di Benitez? Erano tipo in 650 :look:
                  Tare alla Lazio ha messo a segno grandi colpi ma ha comprato mediamente 47 giocatori l'anno :look:, di cui il 99% è scomparso, non è così che si fa calcio e infatti la Lazio, società di una certa rilevanza, pure è ridotta in una situazione in cui al massimo può ambire alla Coppa Italia o alla qualificazione CL con i 4 posti, già con 3 non ci è mai andata (non che sia colpa di Tare, ma sono società in cui la metà dei soldi va via nei trafficucci societari, come vuoi competere?)
                  la lazio a livello di monte ingaggi ed investimenti sul mercato è messa molto peggio di noi, quindi ci mancherebbe pure non essere davanti a loro. loro sono ridotti a questo perchè lotirchio è peggio di adl, eppure se vedi i trofei :look: Nonostante ciò sono lì proprio per via delle ottime cose fatte sul mercato e grazie anche ad un buon allenatore come inzaghi.
                  Io comunque stavo dicendo proprio quello che dici tu: sarri proprio perchè viene dal basso non può mai avere l'entourage che si muove intorno a benitez o ad altri allenatori importanti che sono da anni a certi livelli, quindi proprio per questo bisogna compensare questo fatto con un settore tecnico all'altezza a livello societario.


                    Online OisselaAzzurro

                    • Degustatore di ananassi
                    • Antonio Juliano
                    • ***
                    • Post: 9431
                    • Karma: 72
                    • Sesso: Maschio
                    • JUVE MERDA!!
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #10119 il: Aprile 16, 2018, 14:58:39 pm »
                    La Roma ha fatto una grandissima Champions ma la stagione intesa come totalità adesso non la si può giudicare. Potrebbe essere strepitosa buona o anche pessima. Per il Napoli strepitosa o buona ma non pessima. Giudicare una stagione che si basa su almeno 50 partite per 3/4 match azzeccati o meno mi sembra eccessivo. La maggior parte delle partite stagionali si giocano in campionato e da li si deve partire con i giudizi che possono essere "aggiustati" dalle coppe. Quindi paragonare la stagione del Napoli a quella della Roma non esiste perché diverse: una basata sul far bene su una cinquantina di partite con un organico contato, l'altra basata sul far bene 4/5 partite pur avendo due giocatori per ruolo.


                      Online Zilly ®

                      • Chi ama il Napoli, boicotta il Pappone!
                      • Degustatore di ananassi
                      • Omar Sivori
                      • ****
                      • Post: 14516
                      • Karma: 82
                      • Solo la maglia!
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #10120 il: Aprile 16, 2018, 15:02:42 pm »
                      che è un modo per non argomentare o non vedere la risposta.
                      ti ho detto che il Napoli per me la vinceva quella partita, se il Barcellona giocava come ha giocato.
                      la vinceva con le sue armi.

                      "metterla sul fisico" non significa niente, il Napoli correva ed ha corso, il Napoli spettacolare che ci ha fatto apprezzare Sarri era un Napoli ANCHE fisico nel senso che correva molto, pressava alto. Tanto è vero che Sarri ha sbandierato i suoi dati per ribattere le critiche di chi diceva, a torto o a ragione, che il suo giocattolo si era fermato.
                      se la metti sui "7 nani" ti faccio notare che la Roma non è esattamente una squadra di marcantoni, ha come il Napoli alcuni spilungoni ma ha anche i suoi giocatori bassi.
                      E comunque non penso che sia questo il fattore che li ha fatti vincere, bensì un atteggiamento dedito, una mentalità (parola amata da Sarri) aggressiva, ed una voglia di demolirli che noi non abbiamo avuto quasi mai nelle coppe.
                      Per questo ti dico che il Napoli "vero", non quello farlocco delle coppe, ad un Barcellona in quello stato gli avrebbe potuto dare anche lui 3 palloni.

                      ok non sei d'accordo, per te non la hanno vinto puntando sul fisico, opinioni...

                      p.s. la roma fisicamente è più forte pure dei gobbi, per me



                        Online AuanaSgheps

                        • Degustatore di ananassi
                        • Giuseppe Bruscolotti
                        • ****
                        • Post: 16093
                        • Karma: 131
                        • o sparagn nun è mai guaragn
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #10121 il: Aprile 16, 2018, 15:09:02 pm »
                        La Roma ha fatto una grandissima Champions ma la stagione intesa come totalità adesso non la si può giudicare. Potrebbe essere strepitosa buona o anche pessima. Per il Napoli strepitosa o buona ma non pessima. Giudicare una stagione che si basa su almeno 50 partite per 3/4 match azzeccati o meno mi sembra eccessivo. La maggior parte delle partite stagionali si giocano in campionato e da li si deve partire con i giudizi che possono essere "aggiustati" dalle coppe. Quindi paragonare la stagione del Napoli a quella della Roma non esiste perché diverse: una basata sul far bene su una cinquantina di partite con un organico contato, l'altra basata sul far bene 4/5 partite pur avendo due giocatori per ruolo.

                        Opinione dettata unicamente dall'odio verso i romanisti,non c'è un briciolo di oggettività in ciò che hai scritto.
                        Comprensibile perchè non sappiamo come sia fatta una semifinale di Champions,e non stanno messi neanche male in campionato se si pensa che di solito si veleggia a metà classifica in queste situazioni particolari...

                          Online enricocaruso

                          • Giuseppe Savoldi
                          • **
                          • Post: 3831
                          • Karma: 3
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #10122 il: Aprile 16, 2018, 15:24:25 pm »
                          ma l'allenatore deve suggerire il tipo di giocatore e le caratteristiche, ma non deve per forza indicare il nome. Manco per me monchi ha fatto benissimo quest'anno, però adl in confronto a pallotta quest'anno davvero è stato un nababbo  :look:  E solo l'aver preso kolarov con i soldi di rui vale tutti i nostri 3 ultimi mercati
                          ma che me ne fotte di bulletton? La sudditanza in italia per la rube c'è ma ciò non vuol dire che devi gridare "a ladro" per ogni cosa. Per voler usare il tuo esempio è come se quando a Napoli succede qualcosa di strano si da' la colpa alla camorra solo perchè c'è.
                          mertens a crotone ha fatto uno stop di mani clamoroso, a momenti la bloccava, jamm  :look:
                          Mertens la tocca col petto poi però si sbilancia in avanti e la prende nettamente col braccio. Era fallo, su.

                          Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk


                            Offline dexter

                            • occasional serial killer
                            • Bruno Pesaola
                            • **
                            • Post: 2399
                            • Karma: 125
                            • tonight is the night
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #10123 il: Aprile 16, 2018, 15:25:26 pm »
                            secondo me maurizietto va innanzitutto ringraziato e abbracciato per lo splendido gioco - più gli anni scorsi che quest'anno, va detto - e soprattutto per la prima, splendida cavalcata in proiezione scudetto che si sia mai intravista nell'epoca dela (qualcuno parla di un napoli mazzarriano che ci poteva credere, per me è un falso storico). l'anno scorso gli è stato chiesto di vincere più partite sporche e di prendere meno gol, ogni volta che qualcuno si azzardava a suggerirglielo in pubblico lui ha ruggito scontrosamente, ma poi, con l'intelligenza e la dedizione che gli appartengono, avrà separato le boutades dalle considerazioni di chi qualcosa in carriera l'ha vinto e guarda caso ci si è messo d'impegno e l'ha fatto, ha corretto in parte il tiro. con la stessa rosa ha fatto due gironi da 48 punti l'uno ed è davvero tantissima roba, come direbbe lui.

                            poi però bisogna evitare di santificare le persone e allo stesso tempo affacciarsi alle critiche in maniera serena, senza sfociare nell'isteria delle etichette che lo vedono come un vate perdente, perché è lo stesso principio di chi non gli contesta mai nulla a prescindere. il saldo gioco rendimento è positivo, ma alcune scelte o strategie le può avere cannate e nel buio della sua stanza secondo me qualche autocritica gli apparirà in sogno, sono sempre più convinto che sia molto più severo con se stesso dei suoi sostenitori a oltranza.

                            sulle coppe si possono dire tutte le cose che volete, tanto la controprova di un turnover più sostenuto non ce l'avremo mai. non credo che l'anno scorso un maggiore minutaggio di diawara e rog ci siano costati una decina di punti o l'uscita champions. ogni volta che gioca maggio non mi accorgo della differenza, partire con rog o diawara qualche partita non ci avrebbe - credo eh - fatto partire dallo 0-1 e forse sarebbero migliorati invece che - stranamente - peggiorati. sui tre davanti ha vinto la sfiga targata milik, qualche rotazione mancata, un acquisto di riparazione anche per le ingerenze di chi tutto comanda e decide, quei maledetti schifosi strisciati. per quanto meno adatto, quanti punti ci sarebbe costato un ounas in tre quattro partite in casa per 50'/60' con squadre che all'andata ancora non lottavano per non retrocedere, ma per trovare una semplice identità di gioco? boh, chissà. non vi piace ounas perché non rispetta le consegne difensive? zielinski e rog. sulla questione coppe mi è molto dispiaciuta la frase di maurizietto «eh, l'ho notato anche io che si impegnano meno in champions e in coppa italia». è su questi dettagli che ti giochi il passaggio a un grande club.

                            torniamo alle coppe. non c'è bisogno di sputare sulle poche coppe che abbiamo vinto nella nostra storia. non c'è la faccia di benitez su quei trofei, c'è il nome della nostra società inciso, restano a noi, non fanno parte di una collezione privata esposta a tempo determinato a castelvolturno. io me le ricordo tutte e tre queste ultime, ho esultato quando le abbiamo vinte, ad ascoltare qualcuno di voi sembra che tornando indietro sputereste sul televisore perché non le abbiamo vinte né col 4-3-3 né coi triangoli al limite dell'area.

                            ultima considerazione. amare napoli non dovrebbe avere tutta questa importanza, altrimenti diventa un ricatto ideologico. non dovrebbe essere neanche un surplus. chissenefrega se maurizietto adora la città e il popolo napoletano o se la moglie di quel calciatore scatta le foto del vesuvio o di posillipo e le sbatte su Instagram coi cuoricini. basta. basta davvero. bella città ma basta. conte amava torino? londra? ancelotti amava milano? la madunina? la birra di monaco? allegri ha il tatuaggio della mole? ce la giochiamo col bilbao come spirito di appartenenza, anche roma sta facendo passi in avanti, grazie a un presidente che li tratta come una città su cui fare un investimento, non come un popolo vittima di «semo er mejo de tutti». e infatti tratta le radio come una galassia di bar per ubriaconi che vivono una realtà che col calcio contemporaneo non c'entra più un cazzo. più napoli diventerà una città neutra più sostenitori fuori napoli avrà, perché ora si sentono esclusi da questa caratterizzazione etnico geografica a palla.
                            mettetemi in firma. dico sul serio: cointestatemi il vostro conto bancario.

                              Online Dieguito

                              • #ForzaNapoliSpesso
                              • Degustatore di ananassi
                              • Diego Armando Maradona
                              • *****
                              • Post: 31917
                              • Karma: 735
                              • Tengo dos. Jugar en el mundial, y salir campeon
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #10124 il: Aprile 16, 2018, 15:29:48 pm »
                              Mertens a Crotone.  :stralol:
                              Non ci si crede, neanche i gobbi si appellano più a quell'episodio. Per me era rigore netto, ma ce n'era uno ancora più netto e plateale su KK. Ma era rigore netto perché conosco Mertens, non era facile da vedere, al limite poteva intervenire il VAR, peccato però che in quel periodo ci fosse il veto di Agnelli. :look:

                              Discutere su un forum del Napoli di queste cose, dopo aver visto vincere la Juve con Lazio, Cagliari, Benevento e Fiorentina; dopo aver visto Buffon a Madrid. Poi dite che uno vi schifa.

                               *dawson*

                                 

                                SimplePortal 2.3.5 © 2008-2012, SimplePortal