Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Ragioni Karma per messaggio concreto

Messaggio

Bonfire

    Fernando De Napoli
    Post: 766
  • Karma: 7

Non ci ho mai giocato ma ho letto belle cose, però mi pare di aver capito che è un gioco in cui si progredisce quasi esclusivamente grazie alle quest, a differenza dei giochi tipo baldurs gate dove dipende tutto dai combattimenti, è così?

Entrambi: i Punti Esperienza te li danno sia per ogni nemico che uccidi che per ogni quest che finisci - e come scrissi sopra, molte quest hanno più di un modo per portarle a termine, se trovi quello più "scaltro", diciamo, ti darà più XP. Alcune Quest le puoi rifare (tipo l'ingresso in città, puoi entrarci prima in un modo e poi in un altro) e cumulerai gli XP.

Non è a turni come Baldur's Gate, ma in "tempo reale" come gli Oblivion, Skyrim, et similia. Mentre in questi ultimi ti si alzano le abilità con l'uso che fai delle abilità stesse, in Gothic c'è un approccio più... "tradizionale" in cui prima tiri su i PX, fino a che passi di livello, poi passando di livello ti vengono dati dei Punti Apprendimento: a questo punto trovi un insegnante della abilità che vuoi sviluppare (non so, "Armi a una mano" ad esempio) e progredisci in tale abilità.

Gli insegnanti sono vari e di vari livelli: nei punti più avanzati dell'Isola troverai quelli che ti portano a livello più alto.

Non tutte le porzioni dell'Isola sono accessibili immediatamente: o meglio... in teoria sì, tu puoi camminare dove vuoi, senza limitazioni: però capita spesso che un certo ponte o una certa strada sono sbarrate da un avversario che per te è invincibile se sei ai primi livelli: se per miracolo riesci a scappare e oltrepassarlo finisci comunque in una zona piena di mostri simili (cioè di livello assolutamente ingiocabile per il tuo pg di livello basso) e così inevitabilmente non puoi giocare in quella zona (o scappi o muori, insomma). Poi quando diventi più forte, man mano puoi esplorare queste zone.
Cambiato Cambia Ragione Data
SimplePortal 2.3.7 © 2008-2019, SimplePortal