Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Ragioni Karma per messaggio concreto

Messaggio

chughino

    Edinson Cavani
    Post: 12146
  • Karma: 47

Vabbuò Chugì, uno che fa quel mestiere da 30 anni nun sape fa 'na pizza che è la cosa più facile di tutti :look:
Si fanno sempre gli stessi discorso, chi va da Cracco non vuole mangiare una marinara o uno spaghetto sciuè sciuè, vuole sentirsi figo e vivere un'esperienza "unica", scelta loro che si può non condividere e soprattutto deridere :look: ma non è che Cracco non sa come si fa la pizza :look:

Mi sa che non hai centrato il discorso.
Se io piglio a Cracco gli insegno a stendere e farcire una pizza dopo 20 minuti lo sa fare.
Gli dico fai 2000 pizze in 3 giorni,lui le fa.
Ma questo fa di Cracco un pizzaiolo?.
Sinceramente non credo,se io vado a mangiare nel suo ristorante in galleria (dove per inciso nemmeno un bicchiere d'acqua ha preparato lui,o credi che Cracco,Cannavacciulo o altri cucinino nei propri ristoranti?),mi aspetto una pizza degna di tale nome.
Sia nell' aspetto che nel sapore che nel procedimento di cottura e preparazione,e nella maestria di chi prepara tale piatto.
Mo ci sarebbero varie considerazioni da fare.
1 non credo che Cracco  abbia avuto l' autorizzazione dal comune di Milano per installare un forno a legna tradizionale per la pizza in galleria Vittorio Emanuele II a Milano (potrei anche sbagliare ma è logisticamente difficile installare una canna fumaria in un luogo/monumento nazionale del genere).
2 La Competenza di Cracco come esperto di pizza napoletana.
Senza nulla togliere ad un professionista stellato come il Veneto Cracco,non è un Campano ne tanto meno un pizzaiolo,da conoscere bene i segreti del sapore e consistenza di una pizza tradizionale napoletano (ovviamente l' avrà provata varie volte è un  grandissimo professionista in grado di capire le varie differenza nel piatto a lui servito, ma sicuramente non è un esperto assaggiatore in quell' ambito).
3 Cracco non è  nato ieri sicuramente avrà  interpellato dei professionisti nel campo,purtroppo però uno dei pizzaioli più considerati in Italia (non so su quali basi e quali critici) è  Veneto come Cracco, sicuramente lo conoscerà perché l' ambiente quello è.
Ho visto le sue pizze sono terrificantemente simili, ma per quanto bravo quel pizzaiolo a cui ovviamente ha chiesto consulenza ovviamente non è pizzaiolo tradizionale napoletano.
Per tanto non gli avrà proposto pizze tradizionali.
4 La clientela di Cracco,questo punto è fondamentale come quello che segue, considerando  la location si tratta di persone agiate,generalmente del nord Italia o stranieri.
Che difficilmente conoscono il sapore di una vera pizza napoletana.
Vogliono solo ed esclusivamente un piatto che abbia ingredienti  Top e possa essere considerato Gourmet.
5 il  pizzaiolo scelto da Cracco, che molto probabilmente è un esperto fornaio/pasticcere perché il locale  Cracco in galleria è  un Caffè!, certo un Caffè Bistot (che poi in italiano valga come bar tavola calda è un altro discorso, Caffè Bistot fa molto più figo), quindi ha piatti cucinati ma il suo target di mercato sarebbero aperitivi e colazioni,pranzi veloci fatti da stuzzichini (ripeto ovviamente essendo anche un bistrot ci trovi l' uovo alla Cracco nel menu).
Per la natura dell' locale sarebbe, assurdo avere un pizzaiolo che fa solo pizza (anche se considerando la ricerca della qualità ed il fatto che si paghi molto per questo non sarebbe neanche troppo sbagliato), meglio avere un fornaio/pasticciere capace di fare una pizza accettabile,con degli ingredienti di qualità.
Detto ciò Puck andrebbe comunque provata prima per esprimere un giudizio completo (e credimi i napoletani di pizza ne capiscono,molto più dei pizzaioli  veneti).
Cambiato Cambia Ragione Data
SimplePortal 2.3.7 © 2008-2020, SimplePortal