Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Ragioni Karma per messaggio concreto

Messaggio

ABRAXAS_KMS_PANDA

    Degustatore di ananassi
    Edinson Cavani
    Post: 10692
  • Karma: 54

Caputo è  una  buona farina sicuramente  la più  usata ma non è  che sia chi sa cosa.
La Caputo  fa  un prezzo al kg molto conveniente,infatti è  usata dalla pizzeria  con piazza a 4 euro e pizzerie  con pizze da 6.

Abitando fuori Napoli  tu hai un rapporto  qualità/prezzo  molto  peggiore  che qui a Napoli.
A te se va bene  la Margherita  ti parte da 5.50 euro.
Di solito  cotta in forno  elettrico  (che di per sé non vuol dire  che  sia per forza un male se usato bene restituisce pizze dignitose), lavorata da un egiziano  che quando è  sbarcato  in Italia  faceva il muratore.
Quando  ero su vedevo frotte di nordafricani  fare delle pizze da arresto a prezzi esagerati, con la passata messa sopra *dawson*.
Però  sono ottimamente  integrate, perché  il target  commerciale  è  quello, su napoletani  a parte vogliono quel prodotto, una specie di biscotto con il pomodoro le cipolle e il tonno sopra.
Stai messo male caro Palefierr  (spera di trovare qualche pizzeria  napoletana vera pagherai di più  ma il prodotto  sarà migliore).

A rimettere  ci rimetteremo  entrambi.
Tu hai scelto  un target  commerciale  preciso "Il chiattillo  mantenuto da papà", e quelli che lavorano  lì  che a pranzo devono mangiare, ed una clientela in media più  facoltosa in settimana, al weekend  ti si aggiunge  tutti quelli che vengono dalla provincia  e dalla periferia  perché si vanno a fare il giro a Mergellina.
Hai puntato sul fatto che a costi maggiori avrai quasi sicuramente  un tuo ritorno economico, si pensi alle file di sfasteriati fuori alle pizzerie  della zona come 50 kalo.
Quindi dovrai si avere un costo pizza di un 50 centesimi  euro in più,ma di solito  è  nelle migliori  delle ipotesi  1.5 in più.
Io invece  ho un target  diverso nessuno nel weekend, difficilmente  ho passaggio di persone in uscita di relax, io ho un target  prestabilito  quelli lavorano, al mattino  in zona, la sera gli stanziali del quartiere.
Io difficilmente  avrò  un flusso continuo  con riciclo, dovrò  giocoforza  basarmi  sul prezzo un po'  più  basso (tenuti conto anche dei costi minori).
Tu offri prodotti  di eccellenza  in un logo più  benestante  io prodotti  popolari  in un luogo  popolare.
Tu molto probabilmente  avrai sempre  il locale pieno  nei weekend soprattutto  attirati dalla fatto che fai pizze di eccellenza.
Io devo penetrare in un mercato molto  competitivo e stanziale.
Il mio  market place  impone dei rischi sicuramente  minori dal lato economico  ma maggiori per utenza e saturazione del  mercato.
Il tuo market place  ha dei rischi maggiori  per quanto  riguarda i costi economici che sostieni ma devi prentrare  creando una nicchia specifica su di un afflusso  utenza molto  più ampio.
Alla fine abbiamo  grosso modo lo stesso rischio entrambi.
Ma molto probabilmente  quello che si troverà  sottosopra in maniera  peggiore  sarò  io.
La mia fideiussione  per aprire quel tipo  di attività  avrà  coinvolto tutti o quasi tutti i miei beni personali  in caso di fallimento  molto  probabilmente rimarrò con un pugno di mosche.
Tu per aprire  quel  tipo di attività  avrai dei soci o le spalle coperte, il tuo rischio  già  è  stato calcolato  da un consulente, difficilmente  hai messo beni tuoi propr sei un pizzaiolo  quotato.
Se non hai questo background alle spalle un locale  in una zona del genere  o lo hai ereditato  o sei un pazzo  scriteriato che affondare tra un mese.
Ma sinceramente se ti fai un giro in quella zona raramente  capita  di vedere  locali ridotti alla fame, anzi se la cavano tutti abbastanza  bene.
Ti ripeto  il tuo prodotto costerà  sicuramente  più  del mio anche perché  vale di più.
Ma il rischio  è  lo stesso, per tutti e due, però  a te visto la zona e  tipo di  locale  sarà  un rischio calcolato, e se va male, molto probabilmente  avrai modo di continuare  a  lavorare.
Io vado più allo sbaraglio  se va male,difficilmente  troverò  lavoro  in breve tempo, con rischi molto meno calcolati.

chughino vai a parlare con i proprietari del Sarago di come non si fallisce a Piazza Sannazaro.

poi ti voglio rassicurare, mi occupo di Marketing da ormai 10 anni...e stai liscio che rischia di più chi fa impresa con costi fissi e variabili più alti rispetto a chi la con costi minimi; poi il background non lo puoi mettere nella discussione mi spiace è una cosa personale che va analizzata nel caso specifico a me spiace se tu hai avuto brutte esperienze ma non puoi portare i tuoi vissuti nobilitandoli come concetti universali.
Cambiato Cambia Ragione Data
SimplePortal 2.3.7 © 2008-2020, SimplePortal