CalcioNapoli24 Forum - Il forum dal cuore azzurro

All off => Off topic - La Scugnizzeria => Topic aperto da: AuanaSgheps - Maggio 31, 2018, 14:12:11 pm

Titolo: Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: AuanaSgheps - Maggio 31, 2018, 14:12:11 pm
Ragazzi,dato che sto raccogliendo un pò di opinioni sparse tra amici e famiglia,volevo portare il mio dubbio anche tra di voi :look:

Ho 33 anni,mi sono diplomato con la maturità scientifica nel 2004,alle spalle ho un'esperienza universitaria compiuto dopo il liceo e durata poco più di 3 anni con 6 esami dati,dopo di chè ho fatto la classica avventura partendo negli USA dove ho dei parenti in cui ho fatto 3 mesi di vacanza-lavoro,dato che comunque avevo il visto temporaneo e non ho legami familiari diretti con cui chiedere la residenza lì,quindi dovevo per forza di cose tornarmene a casa.
Da lì fino a poco tempo,all'incirca 6 anni,ho fatto una fatica immane a trovare lavoro barcamenandomi in vari lavori part time senza arte nè parte tipo call center,promoter e mazzamma varia,dopodichè nel 2014 entro in un centro sportivo per sostituire per 4 mesi un'operatore addetto ai campi e alla manutenzione e finiti quei mesi rimango alle dipendenze del centro sportivo come magazziniere per la scuola calcio,a part time però con un rimborso spese fisso sui 300-350 euro.
Esperienza che dura fino all'anno scorso,dove mi chiedono di fare entrambe le mansioni,operatore/manutentore e magazziniere,per 850 euro al mese,full time,2 domeniche su 4 come giorni di riposo al mese.

Essendo la prima volta in assoluto che lavoro a tempo pieno e che ricevo uno stipendio degno di essere chiamato tale all'età di 33 anni (tutto sempre a nero),accetto l'offerta e mi faccio quest'annata a fare le due mansioni,sacrificando quasi tutti i pomeriggi e facendo spesso anche 12 ore al giorno,con un tipo di lavoro che mi prende sia dal punto di vista mentale (tante cose da organizzare) che fisicamente (classico lavoro da operaio tuttofare generico in una struttura).

Il guaio per me è questo:
da qualche mese la quantità di lavoro fisica sta aumentando ogni giorno,agli stessi soldi,e mi sta salendo la frustrazione e il dubbio se tentare di trovare qualcosa di diverso oppure starmene buono e nonostante tutto rimanere anche se ogni giorno mi sta diventando difficile assolvere a tutto ciò che mi chiedono (siamo quasi ai livelli di un manovale all'interno di un cantiere) perchè è passato davvero tanto tempo senza trovare un lavoro fisso e sarebbe difficile rinunciarci a cuor leggero.

Di contro in questi mesi sto trovando un interesse per la programmazione web tipo HTML-CSS-JAVASCRIPT e in quel poco di tempo libero (vivo ancora dai miei) ho sviluppato qualche progettino da me e mi sembra dopo tanti anni di aver trovato un settore in cui possa avere una passione nello sviluppare determinante conoscenze e skills.

Io qualche soldino l'ho messo da parte e i miei dubbi stanno diventando tanti sul mio futuro:

-abbandonare tutto e lasciare l'Italia,sapendo che comunque i soldi da parte li investirei nel mantenermi e che potrei continuare a fare lavori umili per tutta la vita?
-lasciare entrambe le mansioni e chiedere al lavoro se posso rimanere come magazziniere part time,in modo da avere tempo per fare tipo un corso di formazione inerente alla programmazione web,però con il dubbio se sia l'età giusta per ripartire da zero in un settore?
-continuare a lavorare facendo le due mansioni sapendo che,anche se porto uno stipendio a casa,si tratta di un lavoro che mi sta pesando di brutto ogni giorno che passa e che non sia professionalizzante,essendo mansioni generiche anche se molto faticose?

Non so ragazzi,se avete avuto la pazienza di leggere tutto,vorrei avere qualche vostra opinione,per me è una scelta molto delicata,in famiglia mi hanno consigliato di sfruttare i soldi messi da parte per andare comunque fuori dall'Italia,migliorare la lingua del paese in cui andrei e cercare di crescere professionalmente direttamente all'estero,la mia paura è che facendo così forse troverei solo lavori umili alla stregua di quello che ho senza avere la possibilità economica di crescere professionalmenete nel settore in cui sto trovando un interesse vero...
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: SimoneTKD93 - Maggio 31, 2018, 14:55:52 pm
A 33 anni in Italia purtroppo non sei più così giovane...io ho fatto un corso come operatore oss e adesso lavoro in Germania..qua in pratica nel settore sanitario ti cercano come l'acqua.Solo il tedesco è difficile ma si impara con un pò di buona volontà
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: AuanaSgheps - Maggio 31, 2018, 15:03:21 pm
A 33 anni in Italia purtroppo non sei più così giovane...io ho fatto un corso come operatore oss e adesso lavoro in Germania..qua in pratica nel settore sanitario ti cercano come l'acqua.Solo il tedesco è difficile ma si impara con un pò di buona volontà

Il fatto è che l'unico aspetto positivo,ovviamente,è che un'entrata ce l'ho,però metti che cambino gestione e cambiano tutto il personale,magari tra 1-2 anni mi ritrovo a dover ripartire da zero,con gli anni in più sul groppone,non potendo spendere più di tanto questa esperienza lavorativa nel curriculum.
Non so,è come sentissi che se non rischio mò a cercare di migliorarmi professionalmente poi più in là dipenderò solo dagli eventi che mi capiteranno,lo stipendio che prendo attualmente non mi consente nemmeno di poter lasciare la casa dei miei in maniera definitiva...
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 15:03:58 pm
riassumendo sei un diplomato senza alcuna specializzazione :look:

la programmazione potrebbe essere una strada, sicuramente, ma è lunga e tortuosa. tra l'altro quello che hai citato è anche non divco obsoleto, ma obsoleto :shhlook:
se hai tempo e voglia prova a cimentarti con roba più seria tipo il php o meglio ancora il java, se ti attira anche quello allora puoi pensarci pure, diversamente ti direi leva mano, anche perchè sei in un ritardo clamoroso temo
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: AuanaSgheps - Maggio 31, 2018, 15:13:22 pm
riassumendo sei un diplomato senza alcuna specializzazione :look:

la programmazione potrebbe essere una strada, sicuramente, ma è lunga e tortuosa. tra l'altro quello che hai citato è anche non divco obsoleto, ma obsoleto :shhlook:
se hai tempo e voglia prova a cimentarti con roba più seria tipo il php o meglio ancora il java, se ti attira anche quello allora puoi pensarci pure, diversamente ti direi leva mano, anche perchè sei in un ritardo clamoroso temo

Sarebbe la base ovviamente quello che ho citato,non l'unica cosa che vorrei imparare a fare,infatti il percorso del front end mi piacerebbe svilupparlo in maniera seria e approfondita partendo da quelle basi,comprendendo anche l'UI e l'UX design...

Sono in ritardo,lo so,però vorrei spendere almeno i prossimi 2 anni a migliorarmi come conoscenze e skills prima di mettere una pietra sopra in maniera definitiva e accettare quello che viene,sfruttando quello sono riuscito a mettermi da parte...
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 15:29:04 pm
Sarebbe la base ovviamente quello che ho citato,non l'unica cosa che vorrei imparare a fare,infatti il percorso del front end mi piacerebbe svilupparlo in maniera seria e approfondita partendo da quelle basi,comprendendo anche l'UI e l'UX design...

Sono in ritardo,lo so,però vorrei spendere almeno i prossimi 2 anni a migliorarmi come conoscenze e skills prima di mettere una pietra sopra in maniera definitiva e accettare quello che viene,sfruttando quello sono riuscito a mettermi da parte...


allora io ho una web agency dal 2004 e faccio web da prima ancora. l'unica cosa che posso dirti con certezza è che il web fondamentalmente non è programmazione :look:
scherzi a parte, evidentemente a te piace più la parte grafica e psicologica che appunto la programmazione e trattandosi di un qualcosa più "istintuale" il ritardo è colmabile col talento, se dovesse saltar fuori che ne hai, cosa buona.
potresti provare a ripensare qualche servizio/sito/app famosa per vedere se ti salta fuori qualcosa di carino, magari innanzitutto a livello grafico e poi provare a realizzarlo
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: elPibe - Maggio 31, 2018, 15:30:54 pm
vuoi la risposta che vorresti sentirti dire o la risposta vera?
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: True User of Liberty - Maggio 31, 2018, 15:40:00 pm
Hai considerato la possibilità' di fare l'influecer? :look:

E' facile, basta scegliere una nicchia e vomitare le stesse banalità senza mai cambiare idea, condire con qualche bestemmia qua e la :look:

O magari sei veramente preparato su un argomento e allora puoi farlo seriamente, si abbuscano i soldi oggigiorno :look:

Io purtroppo non ho la forza di avere a che fare con il prossimo, altrimenti ci avrei provato :look:

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 15:41:30 pm
Hai considerato la possibilità' di fare l'influecer? :look:

E' facile, basta scegliere una nicchia e vomitare le stesse banalità senza mai cambiare idea, condire con qualche bestemmia qua e la :look:

O magari sei veramente preparato su un argomento e allora puoi farlo seriamente, si abbuscano i soldi oggigiorno :look:

Io purtroppo non ho la forza di avere a che fare con il prossimo, altrimenti ci avrei provato :look:

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk



fottere i soldi a ioamo non è fare i soldi, è circonvenzione d'incapace :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: elPibe - Maggio 31, 2018, 15:42:26 pm
riassumendo sei un diplomato senza alcuna specializzazione :look:

la programmazione potrebbe essere una strada, sicuramente, ma è lunga e tortuosa. tra l'altro quello che hai citato è anche non divco obsoleto, ma obsoleto :shhlook:
se hai tempo e voglia prova a cimentarti con roba più seria tipo il php o meglio ancora il java, se ti attira anche quello allora puoi pensarci pure, diversamente ti direi leva mano, anche perchè sei in un ritardo clamoroso temo
In realta' javascript ultimamente sta andandfo superforte, la front end enginering sta uscendo alla grande
Il problema e' che con javascript amatoriale ci fai poco ma veramente poco, ci vuole jquery, bootstrap, node,js, express: lo stack di riferimento e' il MEAN (mongodb, express, angular, node)
La mia azienda cerca ma vuole gente con 10 anni di esperienza e gia' da tempo nel settore.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 15:46:00 pm
In realta' javascript ultimamente sta andandfo superforte, la front end enginering sta uscendo alla grande
Il problema e' che con javascript amatoriale ci fai poco ma veramente poco, ci vuole jquery, bootstrap, node,js, express: lo stack di riferimento e' il MEAN (mongodb, express, angular, node)
La mia azienda cerca ma vuole gente con 10 anni di esperienza e gia' da tempo nel settore.


indubbiamente, mi sembrava inutile complicare la faccenta a fronte di css e html :asd:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: ABRAXAS PANDA moroboshi - Maggio 31, 2018, 15:51:44 pm
Due cose:

a) con 850 al mese tieni qualcosa da parte, i miei complimenti, comm cazz fai? io penso che se pure guadagnassi 8000 al mese ne spenderei 8001

b) 850 non sono niente, al tuo posto me ne stavo per le strade a proporre siti web alle attività, con un solo appari tutto lo stipendio, se un minimo sei capace ti metti su un numero fisso che ti danno una base anche senza lavorare più di 7 giorni al mese

c) fatti un corso di pizzaiolo e vattene in Germania/Svizzera
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: #amanteroschifo - Maggio 31, 2018, 15:59:22 pm
Obiettivamente sei nella merda, inutile indorare la pillola, ne sei consapevole pure tu. Purtroppo non sei più giovane, o almeno lo sei ancora per poco tempo, e la mancanza di una laurea o qualsivoglia specializzazione ti espone a una situazione in cui è impossibile uscire fuori senza amicizie/raccomandazioni o un colpo di culo. Così ad occhio ti direi che sei fuori dal mercato del lavoro e che ti conviene completamente rivoluzionare la tua vita, magari anche andando all'estero se hai una famiglia che ti tiene il culo parato per un po'. A fare che non lo so, a 33 anni non sei più giovanissimo e iniziare a fare tipo il cameriere potrebbe non essere semplicissimo. Certo che restare fermo potrebbe essere ancora peggio.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Grande Dirigente - Maggio 31, 2018, 16:06:35 pm
Manuelí uanema r'a culonna mi hai fatto venire la depressione :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Frank_Edom - Maggio 31, 2018, 16:09:22 pm
Due cose:

a) con 850 al mese tieni qualcosa da parte, i miei complimenti, comm cazz fai? io penso che se pure guadagnassi 8000 al mese ne spenderei 8001

b) 850 non sono niente, al tuo posto me ne stavo per le strade a proporre siti web alle attività, con un solo appari tutto lo stipendio, se un minimo sei capace ti metti su un numero fisso che ti danno una base anche senza lavorare più di 7 giorni al mese

c) fatti un corso di pizzaiolo e vattene in Germania/Svizzera
Vive con i suoi, so tutti soldi che tiene per se.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 16:10:09 pm
Mi dispiace perchè non è una situazione semplice. Purtroppo vedo poche alternative all'emigrazione, anche se io ti consiglierei quella italiana piuttosto della tedesca.
Prova a farti un giro su internet a cercare aziende dalle parti dell'Emilia-Romagna veneto. Conosco molte persone che nel giro di qualche mese si sono sistemate in aziende della zona come operai, tu hai esperienza di magazziniere secondo me qualcosa trovi. Le paghe non sono nemmeno male e ti mettono a posto però ti consiglierei di andare in loco se hai parenti dove appoggiarti. Altrimenti piuttosto che andare in Culonia torna dai tuoi parenti negli States e la di sicuro qualcosa trovi, una volta che ti hanno assunto carte verde e stai apposto.
Sulla creazione di siti web il mercato è sovraffollato, se ti prendi qualche certificazione e ti va bene e ti metti in proprio resta comunque difficile inserirsi.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 16:14:55 pm
e dopo che si è espresso manuelito, auana è il prossimo zuckerberg :ahha:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: pokkio - Maggio 31, 2018, 16:16:38 pm
Io credevo nell`Italia, poi ho fatto esperienze su esperienze e nessuno che mi abbia offerto qualcosa di reale o concreto. Tutti contratti a non piu` di 1400 1500 al mese.

Devono affondare tutti.

Detto cio` vavatenn.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 16:20:52 pm
comunque secondo me siete troppo drastici, napoli oggi con il turismo offre molte opportunità, se hai una cosarella di soldi da parte e un po' di abilità manuale.

affitta un buco di culo ridotto un cesso e a tre lire, sistemi in modo carino ma semplice, lanci come casa vacanza e ti fai dare una ceditura :boh:

un negozietto dove fare un po' il fac totum per le decine di proprietari che affittano così, checkin, deposito bagagli, pronto intervento etc

compagnia alle 90enni che sbarcano dalle navi da crociera :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: pokkio - Maggio 31, 2018, 16:25:29 pm
Io ti dico dove andare in ordine dal migliore al meno peggio:

Repubblica Ceca,

Polonia,

Romania,


Paesi in ampio sviluppo sopratutto I primi due,  ti trovi un lavoretto in un`azienda dove all`inizio guadagnerai relativamente poco ma se riesci a fart valere e crescere di uno due livelli ( cosa fattibilissima) ti ritrovi con uno stipendio di tre volte la media locale.

Non ti permettera` mai di avere una BMW etc. ma potrai viaggiare, uscire fuori, e fatti passa cocc sfizio.

Le femmine so bone, sopratutto accumuli esperienza sopratutto estera che fa sempre CV.


A se parti dall`italia ti pagano l`affitto inzialmente per un anno di solito.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 16:25:39 pm
Io credevo nell`Italia, poi ho fatto esperienze su esperienze e nessuno che mi abbia offerto qualcosa di reale o concreto. Tutti contratti a non piu` di 1400 1500 al mese.

Devono affondare tutti.

Detto cio` vavatenn.
Quanto cazzo vuoi guadagnare a Napoli ?  :look:
Con 1500 a Napoli sei un signore. Se tua moglie/compagna ne piglia quanto te a via Scarlatti la comandi tu  :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: pokkio - Maggio 31, 2018, 16:27:42 pm
Quanto cazzo vuoi guadagnare a Napoli ?  :look:
Con 1500 a Napoli sei un signore. Se tua moglie/compagna ne piglia quanto te a via Scarlatti la comandi tu  :look:
I know it, il problema e` avere una compagna che trovi lavoro pure lei.

Poi devi tenere conto cosa si fa, per la mia specializzazione e` poco 1500, io non partirei per meno di 1800. Trattandosi di contratto metalmeccanico crescerebbe poco.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: ABRAXAS PANDA moroboshi - Maggio 31, 2018, 16:53:18 pm
Quanto cazzo vuoi guadagnare a Napoli ?  :look:
Con 1500 a Napoli sei un signore. Se tua moglie/compagna ne piglia quanto te a via Scarlatti la comandi tu  :look:


sfatiamo questo mito.

Sicuramente con 1.500 vivi meglio qua che a milano ma non fai il signore.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: pokkio - Maggio 31, 2018, 16:56:11 pm

sfatiamo questo mito.

Sicuramente con 1.500 vivi meglio qua che a milano ma non fai il signore.
Va beh parlava di due stipendiati. A quell punto si.

Un solo stipendio da 1500 ti fa campuliare nulla di piu`
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 16:58:05 pm

sfatiamo questo mito.

Sicuramente con 1.500 vivi meglio qua che a milano ma non fai il signore.
Vabbè certo dipende dallo stile di vita, se vuoi fare festini a Villa Pignatelli con ostriche e champagne non ti bastano.
Però fai uno vita dignitosissima con pure qualche sfizio e uscita settimanale abitando tranquillamente in centro.
A Milano o a Roma ti va bene se ti prendi una stanza con qualche pakistano in periferia.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: ABRAXAS PANDA moroboshi - Maggio 31, 2018, 16:59:33 pm
Vabbè certo dipende dallo stile di vita, se vuoi fare festini a Villa Pignatelli con ostriche e champagne non ti bastano.
Però fai uno vita dignitosissima con pure qualche sfizio e uscita settimanale abitando tranquillamente in centro.
A Milano o a Roma ti va bene se ti prendi una stanza con qualche pakistano in periferia.

Ma qua festini e festini? 1.500 arrivi a fine mese
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: pokkio - Maggio 31, 2018, 17:01:35 pm
Ma qua festini e festini? 1.500 arrivi a fine mese
sopratutto se si hanno figli si fa quasi la fame a quel punto
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Camiseta Azul - Maggio 31, 2018, 17:02:44 pm
Ma qua festini e festini? 1.500 arrivi a fine mese
ESATTAMENTE
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 17:03:08 pm
Ma qua festini e festini? 1.500 arrivi a fine mese
Il mio primo stipendio era di 1460 netti e pagavo di affitto 400€ mese per un monolocale 35 mq a via Purgatorio ad arco, traversa di via tribunali. Di spese, bollette e mangiare, se ne andavano un 200€ al mese e il resto lo buttavo fuori al Bellini tutte le sere, e quando dico tutte le sere dico tutte le sere :look: . Mi restava almeno 3/400€ in tasca al mese :look:
Non so tu che spese hai, io sono uno senza desideri o vizi particolari :boh:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: un gatto - Maggio 31, 2018, 17:05:50 pm
ti sconsiglio di iniziare un percorso nuovo come programmatore. Siccome non hai esperienza lavorativa alle spalle in quel settore, andresti a competere con 22-23enni ai colloqui di reclutamento di allievi da svezzare. I selezionatori preferiscono sempre i ragazzi di quell'età, piuttosto che un trentenne, per tutta una serie di motivi.
Il mio consiglio è quello di "inventarti" un lavoro da zero.
Per dire, IMHO in tutto quanto il topic l'idea più sensata è quella che ha messo giù Luca Ford Perfect qualche post più su, cioè quella di risistemare un basso per affittarlo su airbnb. Ma quello è solo un esempio. Magari a te viene in mente anche qualcosa di meglio.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Camiseta Azul - Maggio 31, 2018, 17:10:03 pm
Appunto... al Bellini, dove ci ho vissuto 3 anni, a femmena cchiù pulita tene e baff e fet e mmerd
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 17:12:28 pm
Appunto... al Bellini, dove ci ho vissuto 3 anni, a femmena cchiù pulita tene e baff e fet e mmerd
Ma chi ha detto questo :look:
Ho detto solo che si può vivere tranquillamente con 1500 a Napoli se si è scapoli. Certo se tieni famiglia il discorso cambia
Comunque ti sei perso qualche festa Erasmus, ma d'altronde c'è chi preferisce uscire a via Kagoshima, so gusti.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Camiseta Azul - Maggio 31, 2018, 17:14:05 pm
Ma chi ha detto questo :look:
Ho detto solo che si può vivere tranquillamente con 1500 a Napoli se si è scapoli. Certo se tieni famiglia il discorso cambia
Comunque ti sei perso qualche festa Erasmus, ma d'altronde c'è chi preferisce uscire a via Kagoshima, so gusti.
Comunque le feste erasmus me le sono fatte tutte quale perso e perso.
Parlo delle "ITALIANE" al Bellini: 85% di bestie punk
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 17:16:36 pm
Comunque le feste erasmus me le sono fatte tutte quale perso e perso.
Parlo delle "ITALIANE" al Bellini: 85% di bestie punk
Il centro storico purtroppo è incancrenito dai tizi dei centri sociali, motivo per il quale gli affitti sono relativi bassi. Anche se ormai c'è stato un boom turistico speculativo e i prezzi sono schizzati mentre le case fanno sempre più schifo, sono vecchie e malandate.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Camiseta Azul - Maggio 31, 2018, 17:20:03 pm
Che tempi: Bar Fiorillo, Bar di Peppe <3 :love3:

Ogni tanto ancora ci scappo pur da borghese, destrorso, chic e raffinato.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 17:27:25 pm
Prima fai il fenomeno e poi ammetti che qua si parea. Centro storico Uber alles :pugno:
Quando passi dimmelo sei ospite mio :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Camiseta Azul - Maggio 31, 2018, 17:31:38 pm
Prima fai il fenomeno e poi ammetti che qua si parea. Centro storico Uber alles :pugno:
Quando passi dimmelo sei ospite mio :look:
Ci sono passato giovedi scorso... ti ripeto che però non pareo come 7/8 anni fa.
Vabbè ma era proprio un'altra testa ed un altro modo di vivere.
Mamma mia me mette a chiagnere.

Comunque da buon borghesotto mi rintano, oggi, da Beerisio
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: un gatto - Maggio 31, 2018, 17:32:34 pm
penso che AuanaSgheps non sappia dove sbattere la testa e sia in cerca di qualche suggerimento su quale campo sia ancora "arabile", nelle sue condizioni. In altri termini non mi sembra interessato molto gli standard di vita secondo quelli che già hanno lavori più o meno decenti.
Il mio suggerimento, cioè quello di "inventarsi" il lavoro, io gliel'ho già dato. Ma magari voi altri vorrete suggerirgli qualcos'altro invece di parlare dei fatti vostri :look: Personalmente approfitterei pure dei suggerimenti che sarete in grado di dargli, visto che sono sempre in cerca di qualcosa di meglio di quel che faccio.

Ah comunque Aua, se a te non fa schifo come fece schifo a me, ogni tanto le aziende tipo Allianz, Generali, Axa eccetera, assumono poveri disperati privi di nozioni tecniche spendibili, come te, me, e genericamente i laureati in materie umanistiche che non si buttano a fare gli insegnanti precari e personale ata.
Lo stipendio base per ccnl è una fame, meno di quanto prendi adesso col doppio lavoro di magazziniere/operaio, ma in pratica è un lavoro a cottimo e questo significa che se sei bravo a intortare la gente e a far sottoscrivere loro le polizze, puoi sbloccare il premio di produzione e ti puoi portare a casa introiti per niente male.
Ho scritto che mi fece schifo, e infatti anche se passai i colloqui io mi feci due conti e poi rifiutai, perché non sono bravo a convincere le persone, l'idea che possa capitarmi un mese in cui guadagno 2000, e il mese dopo appena 500 perché ho beccato solo gente che nun vo' sapé nient, ed arrivare magari a pochi giorni dalla scadenza a dover fingere con degli estranei che non gli vorrei ficcare una penna in mano e farli firmare, mi farebbe uscire di testa.
Sulla stessa falsariga ci stanno pure 'ste neonate agenzie di fornitura elettrica, che sono delle mezze truffe e infatti non so quanto dureranno, che pure assumono per questo genere di lavori a cottimo. Ma ribadisco: io preferisco farmi venire la sciatalgia in mezzo ai campi per uno stipendio dignitoso, ma su cui so di poter fare affidamento, piuttosto che sbattermi col porta a porta inseguendo un premio di produzione. Però ognuno è fatto a modo suo e quindi valuta tu.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: ABRAXAS PANDA moroboshi - Maggio 31, 2018, 17:33:35 pm
Il mio primo stipendio era di 1460 netti e pagavo di affitto 400€ mese per un monolocale 35 mq a via Purgatorio ad arco, traversa di via tribunali. Di spese, bollette e mangiare, se ne andavano un 200€ al mese e il resto lo buttavo fuori al Bellini tutte le sere, e quando dico tutte le sere dico tutte le sere :look: . Mi restava almeno 3/400€ in tasca al mese :look:
Non so tu che spese hai, io sono uno senza desideri o vizi particolari :boh:
Sai quel vizio di avere una famiglia?

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Maggio 31, 2018, 17:36:44 pm
Sai quel vizio di avere una famiglia?

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
Per ora me ne tengo bellamente alla larga. In quel caso hai ragione tu, io parlavo dell'unica vita che conosco quella da scapolo :look:
Comunque ha ragione un gatto, scusa auana per il cazzeggio.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Gran Seola - Maggio 31, 2018, 19:29:03 pm
L'intellettuale va sempre più contromano. In un topic del genere arriv luong luong e si mette a parlare di quanto siano pezzenti 1500 euro al mese, di quanto fanno schifo le femmine che non frequentano i posti chic e della bella vita che faceva prima di farne una ancora meglio lol.
Auana massima solidarietà sei sicuramente una persona in gamba si vede da quello che scrivi e stranamente  :look: ti hanno già dato ottimi consigli
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: True User of Liberty - Maggio 31, 2018, 19:42:45 pm
fottere i soldi a ioamo non è fare i soldi, è circonvenzione d'incapace :look:

quando ioamo sarà in possesso di quote di un azienda milionaria, avendo investito soli 50€ di ethereum sarete voi a mangiarvi il cazzo  :-i
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: nuri537 - Maggio 31, 2018, 19:45:58 pm
Cerca di sfruttare l'esperienza che hai a curriculum come manutentore e specializzati su un certo tipo di struttura (campi da calcio outdoor, campi di tennis indoor, fino ai campi da golf - anche se in realtà sarebbero agronomi). Detto quello inizia a vedere se riesci a trovare in nord Italia ed espandi verso l'europa.
Se proprio vuoi buttarti nella programmazione devi andare su qualcosa di totalmente nuovo nel mercato (Solidity / Smart Contracts) altrimenti ti troveresti giovani ventenni con parecchia più esperienza di te.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 19:50:10 pm
quando ioamo sarà in possesso di quote di un azienda milionaria, avendo investito soli 50€ di ethereum sarete voi a mangiarvi il cazzo  :-i

che c'è, vuoi spillargli altri soldi? :ahha:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: True User of Liberty - Maggio 31, 2018, 19:52:12 pm
che c'è, vuoi spillargli altri soldi? :ahha:

no sto facendo scena così magari ci casca qualcun'altro  :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: un gatto - Maggio 31, 2018, 20:07:27 pm
quando ioamo sarà in possesso di quote di un azienda milionaria, avendo investito soli 50€ di ethereum sarete voi a mangiarvi il cazzo  :-i
a quanto era la quotazione di ethereum quando gli hai consigliato di metterci la 50 euro sopra?
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: True User of Liberty - Maggio 31, 2018, 20:11:47 pm
a quanto era la quotazione di ethereum quando gli hai consigliato di metterci la 50 euro sopra?

ioamo comprò bitcoin intorno ai 4/5000$, ed ha vissuto tutta la cavalcata fino ai 20k, non ho idea di come siano andate a finire le cose ma mi pare si alzò tipo 800 euro, e per ringraziarmi ha comprato 50€ di minerscout, il mio token.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: un gatto - Maggio 31, 2018, 20:23:13 pm
Cerca di sfruttare l'esperienza che hai a curriculum come manutentore e specializzati su un certo tipo di struttura (campi da calcio outdoor, campi di tennis indoor, fino ai campi da golf - anche se in realtà sarebbero agronomi). Detto quello inizia a vedere se riesci a trovare in nord Italia ed espandi verso l'europa.
Se proprio vuoi buttarti nella programmazione devi andare su qualcosa di totalmente nuovo nel mercato (Solidity / Smart Contracts) altrimenti ti troveresti giovani ventenni con parecchia più esperienza di te.
può essere un'idea. Per lui che ha qualcosa da parte, questo vorrebbe dire investire alcune migliaia di euro di risparmi in attrezzature, come un bel trattorino McCulloch o un Alpina, tagliabordi, motosega e un bel po' di altra roba professionale, ed aprirsi un'azienda che vuol dire corrispondere all'Inps 3-4mila euro all'anno di spese previdenziali.
L'inconveniente è che servono collaboratori, se pure ti fai un giro di clienti che ti sostenga le spese fisse, poi è una parola manutenere tutto quanto da soli. E quindi aumentano pure i costi. E poi bisognerebbe spostarsi perché qui da noi è già tutto ampiamente lottizzato.
Infatti ci avevo pensato pure io, che di manutenzione del verde un minimo pure me ne intendo... ma non conoscendo nemmeno un amico disposto a fare questo stesso lavoro lasciai perdere.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: un gatto - Maggio 31, 2018, 20:25:28 pm
ioamo comprò bitcoin intorno ai 4/5000$, ed ha vissuto tutta la cavalcata fino ai 20k, non ho idea di come siano andate a finire le cose ma mi pare si alzò tipo 800 euro, e per ringraziarmi ha comprato 50€ di minerscout, il mio token.
il farming di criptovalute mi aveva attirato... tipo per mezza giornata :look: poi vidi coi calculator online che in pratica devi mettere i soldi a terra per l'hardware e se tutto va bene vai in pari dopo un anno e mi sono detto... jamme annanz :look:
ho visto pure le quotazioni, per vedere se si poteva fare qualche speculazione a breve termine, ma la volatilità di 'sta roba mi spaventa. Bisognerebbe metterci davvero solo dei soldi che fai finta di non aver mai avuto.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Maggio 31, 2018, 21:55:55 pm
molto dipende da quanto ha da parte, la percezione di gruzzolo è abbastanza personale, magari per me è 80mila, per lui 8000 e per un altro 800 :boh:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: frankie - Giugno 01, 2018, 00:01:18 am
Se tieni voglia di spostarti guardati la programmazione dei plc che in sto periodo tira assai,lascia stare la roba web che è carina ma ormai frutta poco a meno che non hai idee superinnovative,senno prova a pigliarti un campo di calcetto o simili,fai un mutuo e ti assumi sto rischio...

Inviato dal barbiere di Fellaini

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: SPAWN_82 - Giugno 01, 2018, 09:50:04 am
Auana, non ascoltare questi disfattisti. Certo la situazione attuale non è delle migliori, ma nemmeno disperata come possono farti credere.
Hai detto di avere un piccolo gruzzoletto da parte. Se non vuoi uscire dall'Italia e vuoi continuare nell'ambito del lavoro che stai svolgendo, ti consiglio di seguire un corso di exel ed uno si sap, oltre che quello per l'abilitazione alla guida del carrello elevatore. Sono strumenti indispensabili per il magazziniere moderno :look:
Se invece vuoi alzarti i soldi e non ti fa paura farti nel mazzo, cosa di cui non dubito dato che, praticamente, lavori 7 giorni su 7 per 12 ore, prenditi tutte le patenti possibili per i camion. Il trasporto su gomma tira ancora tantissimo e, se dovessi entrare nel giro del trasporto a temperatura controllata (cercano continuamente personale) e dai la disponibilità a farti anche l'estero, non è difficile guadagnare sui 3.500/4.000 € mensili. Tieni conto che in quest'ultimo caso si tratta di farsi, oltre alle domeniche, anche la maggior parte delle festivitá da solo in un'area di sosta :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Giugno 01, 2018, 09:59:52 am
Auana, non ascoltare questi disfattisti. Certo la situazione attuale non è delle migliori, ma nemmeno disperata come possono farti credere.
Hai detto di avere un piccolo gruzzoletto da parte. Se non vuoi uscire dall'Italia e vuoi continuare nell'ambito del lavoro che stai svolgendo, ti consiglio di seguire un corso di exel ed uno si sap, oltre che quello per l'abilitazione alla guida del carrello elevatore. Sono strumenti indispensabili per il magazziniere moderno :look:
Se invece vuoi alzarti i soldi e non ti fa paura farti nel mazzo, cosa di cui non dubito dato che, praticamente, lavori 7 giorni su 7 per 12 ore, prenditi tutte le patenti possibili per i camion. Il trasporto su gomma tira ancora tantissimo e, se dovessi entrare nel giro del trasporto a temperatura controllata (cercano continuamente personale) e dai la disponibilità a farti anche l'estero, non è difficile guadagnare sui 3.500/4.000 € mensili. Tieni conto che in quest'ultimo caso si tratta di farsi, oltre alle domeniche, anche la maggior parte delle festivitá da solo in un'area di sosta :look:
Ed è subito battuage  :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: #amanteroschifo - Giugno 01, 2018, 10:01:42 am


la maggior parte delle festivitá da solo in un'area di sosta :look:
Bellissimo, mi meno subito. :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: ABRAXAS PANDA moroboshi - Giugno 01, 2018, 10:03:04 am
E mentre aspetti per scaricare la merce puoi programmare

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Bud Spencer - Giugno 01, 2018, 10:17:02 am
riassumendo sei un diplomato senza alcuna specializzazione :look:

la programmazione potrebbe essere una strada, sicuramente, ma è lunga e tortuosa. tra l'altro quello che hai citato è anche non divco obsoleto, ma obsoleto :shhlook:
se hai tempo e voglia prova a cimentarti con roba più seria tipo il php o meglio ancora il java, se ti attira anche quello allora puoi pensarci pure, diversamente ti direi leva mano, anche perchè sei in un ritardo clamoroso temo

Ma che c'entra? Mo javascript foss na pazziell?  :asd:

Se sei uno sviluppatore javascript in angular o react, ti vengono a prendere fin sotto casa
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: IoAmo - Giugno 01, 2018, 12:32:18 pm
fottere i soldi a ioamo non è fare i soldi, è circonvenzione d'incapace :look:
:lol: :look:
In realta' javascript ultimamente sta andandfo superforte, la front end enginering sta uscendo alla grande
Il problema e' che con javascript amatoriale ci fai poco ma veramente poco, ci vuole jquery, bootstrap, node,js, express: lo stack di riferimento e' il MEAN (mongodb, express, angular, node)
La mia azienda cerca ma vuole gente con 10 anni di esperienza e gia' da tempo nel settore.
angular!
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: el schiatty napoletano - Giugno 01, 2018, 12:58:33 pm
Auana, non ascoltare questi disfattisti. Certo la situazione attuale non è delle migliori, ma nemmeno disperata come possono farti credere.
Hai detto di avere un piccolo gruzzoletto da parte. Se non vuoi uscire dall'Italia e vuoi continuare nell'ambito del lavoro che stai svolgendo, ti consiglio di seguire un corso di exel ed uno si sap, oltre che quello per l'abilitazione alla guida del carrello elevatore. Sono strumenti indispensabili per il magazziniere moderno :look:
Se invece vuoi alzarti i soldi e non ti fa paura farti nel mazzo, cosa di cui non dubito dato che, praticamente, lavori 7 giorni su 7 per 12 ore, prenditi tutte le patenti possibili per i camion. Il trasporto su gomma tira ancora tantissimo e, se dovessi entrare nel giro del trasporto a temperatura controllata (cercano continuamente personale) e dai la disponibilità a farti anche l'estero, non è difficile guadagnare sui 3.500/4.000 € mensili. Tieni conto che in quest'ultimo caso si tratta di farsi, oltre alle domeniche, anche la maggior parte delle festivitá da solo in un'area di sosta :look:


Ma è il paradiso :look:


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: un gatto - Giugno 01, 2018, 13:40:11 pm
non ci si improvvisa camionisti. Ci sarebbero diverse cose da dire ma mi scoccio di scrivere un papiro.
Mi limito a dire che la mettete giù un po' troppo facile.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: AuanaSgheps - Giugno 01, 2018, 13:52:24 pm
Grazie a tutti per i commenti e per le risposte.
So benissimo di essere in una situazione semi-disperata,l'aspetto positivo è che rispetto a qualche anno fa dove misi soldi da parte ma per emergenze economiche in famiglia misi tutto a disposizione dei miei,forse stavolta riuscirò a sfruttare per me questo gruzzoletto per capire cosa fare di me nel futuro prossimo.

Ho pensato anche a fare corsi un pò più professionalizzanti nel ruolo in sè di magazziniere,come corso SAP e patente di muletto e carro elevatore,in modo da integrarlo alla parte di magazziniere che sto svolgendo adesso,però facendo un giro sul web di corsi seri e professionalizzanti ce ne sono pochi e forse quelli buoni stanno fuori Napoli.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: #amanteroschifo - Giugno 01, 2018, 13:54:34 pm
non ci si improvvisa camionisti. Ci sarebbero diverse cose da dire ma mi scoccio di scrivere un papiro.
Mi limito a dire che la mettete giù un po' troppo facile.
Hanno già detto tutto i simpson.

https://youtu.be/nTX96EOOrxU

:look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: True User of Liberty - Giugno 01, 2018, 14:17:48 pm
non ci si improvvisa camionisti. Ci sarebbero diverse cose da dire ma mi scoccio di scrivere un papiro.
Mi limito a dire che la mettete giù un po' troppo facile.
Papirizzaci, trovo l'argomento molto interessante

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Ford Perfect - Giugno 01, 2018, 14:32:39 pm
E mentre aspetti per scaricare la merce puoi programmare

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk



:asd:

Ma che c'entra? Mo javascript foss na pazziell?  :asd:

Se sei uno sviluppatore javascript in angular o react, ti vengono a prendere fin sotto casa


si verissimo, ma visto che andava vicino a html e css ho dato per scontato che non fosse quello il caso :boh:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: pokkio - Giugno 01, 2018, 15:37:45 pm
Sap é proprj na strunzat. Una di quelle cose usate dalle risorse umane per fare scrematura. Te lo potrebbero insegnare in tre giorni,purtroppo peró le multinazionalo comr giá detto so na chiavica.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: SPAWN_82 - Giugno 01, 2018, 17:45:57 pm
Non ho detto che fare il camionista sia una strunzata. Ho solo detto che cercano continuamente personale...la gente che sopporta quella vita per più di 3 o 4 anni non è moltissima
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: BluNapoli - Giugno 01, 2018, 17:48:00 pm
Non ho detto che fare il camionista sia una strunzata. Ho solo detto che cercano continuamente personale...la gente che sopporta quella vita per più di 3 o 4 anni non è moltissima
Vogliamo ora spiegare perchè nessuno vuole fare più il camionista? Altrimenti facciamo sempre e solo demagogia.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: SPAWN_82 - Giugno 01, 2018, 17:54:03 pm
Vogliamo ora spiegare perchè nessuno vuole fare più il camionista? Altrimenti facciamo sempre e solo demagogia.

Illuminaci :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: BluNapoli - Giugno 01, 2018, 18:01:36 pm
Illuminaci :look:
A vostra disposizione:

I "camionisti" di oggi, rispetto a qualche decennio fa, sono notevolmente sottopagati, percepiscono paghe in alcuni casi persino inferiori ad un operaio generico da poco assunto.
Il loro contratto collettivo nazionale è inadeguato, la paga base è troppo bassa ed i diritti sono ridotti al lumicino. A peggiorare NOTEVOLMENTE questa categoria lavorativa è stata l'invasione dell'immigrazione regolare (est europa) ed irregolare, che ha portato ad un ulteriore abbassamento delle retribuzioni e dei diritti.

Ma voi fareste il camionista se vi proponessero di fare quasi tutti i giorni la tratta Napoli-Milano in 8 ore senza soste e con una paga che di poco supera i mille euro?   :none:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: pokkio - Giugno 01, 2018, 18:10:11 pm
A vostra disposizione:

I "camionisti" di oggi, rispetto a qualche decennio fa, sono notevolmente sottopagati, percepiscono paghe in alcuni casi persino inferiori ad un operaio generico da poco assunto.
Il loro contratto collettivo nazionale è inadeguato, la paga base è troppo bassa ed i diritti sono ridotti al lumicino. A peggiorare NOTEVOLMENTE questa categoria lavorativa è stata l'invasione dell'immigrazione regolare (est europa) ed irregolare, che ha portato ad un ulteriore abbassamento delle retribuzioni e dei diritti.

Ma voi fareste il camionista se vi proponessero di fare quasi tutti i giorni la tratta Napoli-Milano in 8 ore senza soste e con una paga che di poco supera i mille euro?   :none:
Se sei proprietario del camion ci gudagni
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: maxlondon - Giugno 01, 2018, 19:42:40 pm
Il consiglio che posso darti è quello di imparare bene un'altra lingua, possibilmente l'inglese e scappare dall'Italia (magari appoggiandoti a qualche amico o parente). In Europa c'è molta fame di gente seria e che voglia lavorare, a differenza del nostro paese dove si va avanti per raccomandazioni e conoscenze. Come diceva qualcuno più sopra, ci sono molti paesi in forte crescita nell'est Europa, tipo Repubblica Ceca, Polonia, Romania. Ma anche tante mete più consolidate come la Germania. Eviterei la Gran Bretagna adesso, a causa della Brexit.

Se hai buona volontà, voglia di metterti in gioco ed umiltà, qualcosa di buono la trovi.

Sent from the Upside Down

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: SPAWN_82 - Giugno 01, 2018, 20:35:22 pm
A vostra disposizione:

I "camionisti" di oggi, rispetto a qualche decennio fa, sono notevolmente sottopagati, percepiscono paghe in alcuni casi persino inferiori ad un operaio generico da poco assunto.
Il loro contratto collettivo nazionale è inadeguato, la paga base è troppo bassa ed i diritti sono ridotti al lumicino. A peggiorare NOTEVOLMENTE questa categoria lavorativa è stata l'invasione dell'immigrazione regolare (est europa) ed irregolare, che ha portato ad un ulteriore abbassamento delle retribuzioni e dei diritti.

Ma voi fareste il camionista se vi proponessero di fare quasi tutti i giorni la tratta Napoli-Milano in 8 ore senza soste e con una paga che di poco supera i mille euro?   :none:

Io ho premesso che si trattasse di una vita di merda e che i soldi si fanno con il trasporto a temperatura controllata nel caso in cui si dà la disponibilità a viaggiare all'estero...devi stare più attento :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Yavonz™ Original - Giugno 02, 2018, 08:31:01 am
Stai studiando da autodidatta l'ambito della sviluppo front-end.

Valuta che le agenzie, a Napoli, tutte, per un senza esperienza propongo stage mal retributi. Quindi valuta qualche annetto di stipendi o pseudo tali mal pagati.

Se invece valuti Milano, dove potresti anche beccare uno stipendio d'ingresso leggermente più alto ma non a nero, devi essere veramente bravo e valutare comunque un trasferimento con costo della vita molto più alto.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: skyfall - Giugno 02, 2018, 16:11:46 pm
Obiettivamente sei nella merda, inutile indorare la pillola, ne sei consapevole pure tu. Purtroppo non sei più giovane, o almeno lo sei ancora per poco tempo, e la mancanza di una laurea o qualsivoglia specializzazione ti espone a una situazione in cui è impossibile uscire fuori senza amicizie/raccomandazioni o un colpo di culo. Così ad occhio ti direi che sei fuori dal mercato del lavoro e che ti conviene completamente rivoluzionare la tua vita, magari anche andando all'estero se hai una famiglia che ti tiene il culo parato per un po'. A fare che non lo so, a 33 anni non sei più giovanissimo e iniziare a fare tipo il cameriere potrebbe non essere semplicissimo. Certo che restare fermo potrebbe essere ancora peggio.
manc e can  :stralol:  :stralol:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: BluNapoli - Giugno 02, 2018, 17:51:49 pm
Io ho premesso che si trattasse di una vita di merda e che i soldi si fanno con il trasporto a temperatura controllata nel caso in cui si dà la disponibilità a viaggiare all'estero...devi stare più attento :look:
E perchè dovrei stare più attento?
Mica ho contestato il tuo messaggio, ho solo spiegato perchè il lavoro del camionista non lo vuole fare più nessuno, e poi sei stato tu che hai chiesto lumi a me..  :o
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: SPiccinaldi - Giugno 04, 2018, 13:52:47 pm
Aunas io sto molto peggio di te sia come età sia come competenze lavorative....
Però grazie ai miei una cosarella di soldi la tengo da parte...se vale pure per te direi di metterci in società, aprirci un centro scommesse e mandare tutti a fare in culo...

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: NikGerace - Giugno 04, 2018, 17:11:45 pm
Un consiglio che mi sento di darti è quello di non sottovalutare uno stage formativo, anche con solo rimborso spese, l'importante è che rispecchi le tue aspettative.
Sei tu che devi sfruttare l'azienda che te lo offre e non l'azienda te. Accetta lo stage ma la tua abilità deve essere, oltre ad apprendere più che puoi, quella di capire se effettivamente quello stage ti serve per il prosieguo, in loco o altrove, della carriera che hai deciso di intraprendere.
Qualora non sia così, ovvero ti promettono di insegnarti determinate cose ma poi ti mettono a telefono o a fare fax, scappa in men che non si dica e cerca altro.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arbitro insensibile - Giugno 05, 2018, 07:51:06 am
Vai a bologna o milano e cercs lavoro come guardia giurata. Ti prendono facilmente. E' na vita fi merda lavori titte le feste e mediamente prendi sulle 1200 all inizio. Ma lavori fidati
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: CommOMMOsi'nuBLUFF - Giugno 05, 2018, 08:49:02 am
Hai la mia stessa età...se attualmente non lavori...vai in Emilia Romagna sulla riviera fatti albergo per albergo è fai l'estate come cameriere 1400/1500 vitto e alloggio...il lavoro stagionale lo trovi...ti metti da parte un 5000mila fino a  metà settembre...Poi prendi è te ne vai all'estero.
Magari in Germania.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: BluNapoli - Giugno 05, 2018, 16:41:32 pm
Hai la mia stessa età...se attualmente non lavori...vai in Emilia Romagna sulla riviera fatti albergo per albergo è fai l'estate come cameriere 1400/1500 vitto e alloggio...il lavoro stagionale lo trovi...ti metti da parte un 5000mila fino a  metà settembre...Poi prendi è te ne vai all'estero.
Magari in Germania.
Se non hai pregiudizi sull'estero, questa è la migliore soluzione ed è la più concreta!  :sisi:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Delfino.Rossoblu - Giugno 06, 2018, 22:47:07 pm
Obiettivamente sei nella merda, inutile indorare la pillola, ne sei consapevole pure tu. Purtroppo non sei più giovane, o almeno lo sei ancora per poco tempo, e la mancanza di una laurea o qualsivoglia specializzazione ti espone a una situazione in cui è impossibile uscire fuori senza amicizie/raccomandazioni o un colpo di culo. Così ad occhio ti direi che sei fuori dal mercato del lavoro e che ti conviene completamente rivoluzionare la tua vita, magari anche andando all'estero se hai una famiglia che ti tiene il culo parato per un po'. A fare che non lo so, a 33 anni non sei più giovanissimo e iniziare a fare tipo il cameriere potrebbe non essere semplicissimo. Certo che restare fermo potrebbe essere ancora peggio.

Giusto per la cronaca, la laurea, a meno che non sia in

biotecnologie/fisioterapia/scienze infermieristiche/medicina/informatica/ingegneria (solo alcune) la puoi usare come parasole per la macchina, ca mo ha arr'vat a stagion....  :stralol:

Io non mi stancherò mai di dirlo...oggi ha vinto chi si è imparato un mestiere...se sai fare il parrucchiere, hai molte piu chances rispetto a un qualsivoglia laureato (tranne i settori suindicati)...se pensate ancora che la laurea sia sinonimo di specializzazione e spendibilità sul lavoro, andrete incontro a cocenti delusioni  :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: BluNapoli - Giugno 13, 2018, 16:30:33 pm
Giusto per la cronaca, la laurea, a meno che non sia in

biotecnologie/fisioterapia/scienze infermieristiche/medicina/informatica/ingegneria (solo alcune) la puoi usare come parasole per la macchina, ca mo ha arr'vat a stagion....  :stralol:

Io non mi stancherò mai di dirlo...oggi ha vinto chi si è imparato un mestiere...se sai fare il parrucchiere, hai molte piu chances rispetto a un qualsivoglia laureato (tranne i settori suindicati)...se pensate ancora che la laurea sia sinonimo di specializzazione e spendibilità sul lavoro, andrete incontro a cocenti delusioni  :look:
E' quello che ho detto io ad inizio topic, ma qualcuno non vuole ancora ammetterlo!
Questa è la dura e triste realtà..  :sisi:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Camiseta Azul - Giugno 13, 2018, 16:36:06 pm
Giusto per la cronaca, la laurea, a meno che non sia in

biotecnologie/fisioterapia/scienze infermieristiche/medicina/informatica/ingegneria (solo alcune) la puoi usare come parasole per la macchina, ca mo ha arr'vat a stagion....  :stralol:

Io non mi stancherò mai di dirlo...oggi ha vinto chi si è imparato un mestiere...se sai fare il parrucchiere, hai molte piu chances rispetto a un qualsivoglia laureato (tranne i settori suindicati)...se pensate ancora che la laurea sia sinonimo di specializzazione e spendibilità sul lavoro, andrete incontro a cocenti delusioni  :look:
Perfettamente d'accordo ma togli pure Scienze infermieristiche e Fisioterapia all'elenco
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Monkey Ltd - Giugno 13, 2018, 17:28:37 pm
Perfettamente d'accordo ma togli pure Scienze infermieristiche e Fisioterapia all'elenco
Confermo purtroppo
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Frank_Edom - Giugno 15, 2018, 11:24:57 am
Giusto per la cronaca, la laurea, a meno che non sia in

biotecnologie/fisioterapia/scienze infermieristiche/medicina/informatica/ingegneria (solo alcune) la puoi usare come parasole per la macchina, ca mo ha arr'vat a stagion....  :stralol:

Io non mi stancherò mai di dirlo...oggi ha vinto chi si è imparato un mestiere...se sai fare il parrucchiere, hai molte piu chances rispetto a un qualsivoglia laureato (tranne i settori suindicati)...se pensate ancora che la laurea sia sinonimo di specializzazione e spendibilità sul lavoro, andrete incontro a cocenti delusioni  :look:
Il problema della lauree è che sono diventate troppo accessibili :look:
Ho visto decerebrati con la 104 riuscire a laurearsi, tanto coi 18 alla fine si arriva a dama.
Servirebbe un sistema simile a quello americano, dove gia in età infantile ti selezionano in base al QI.
Tu tien e cervell studia, tu no m'parat o mestier.
In questo modo i corsi di laurea non sarebbero sovraffollati e spesso malgestiti, e chi impara il mestiere avrebbe la sua soddisfazione senza vederlo come ripiego.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Arch Stanton - Giugno 15, 2018, 11:32:43 am
Veramente in Italia abbiamo la percentuale di laureati annui più bassa tra gli stati membri dell'unione europea.
Inoltre le università italiane se fatte come si deve formano professionisti in grado di farsi valere sia sul mercato interno che su quello europeo molto più di un tedesco o uno spagnolo.
Sfido chiunque con una laurea in materie scientifiche o economiche con almeno 100 ( e presa in tempi decenti) a rimanere a piedi più di due anni. E' praticamente impossibile; certo non tutti finiscono alla NASA ma il piatto a tavola lo metti in maniera dignitosa.
In italia c'è un grosso problema di inserimento nel mondo del lavoro di laureati in materie umanistiche, soprattutto dovuto alle difficoltà di accesso all'insegnamento.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Chef Culapierto - Giugno 15, 2018, 11:40:35 am
Perfettamente d'accordo ma togli pure Scienze infermieristiche e Fisioterapia all'elenco
Io per esperienza quasi diretta posso dire che per adesso con la laurea in Fisioterapia, almeno uscendo dalla Campania, si lavora ancora e abbastanza bene. La mia ragazza qua si barcamena tra centri, asl, domiciliari, quando ha cercato una settimana tra Lombardia, Piemonte e Trentino ha avuto diversi colloqui veri, con stipendi più che decenti. A Lodi le offrirono 22 euro lordi l'ora per 20 ore settimanali, che tolte le tasse a regime dei minimi sono comunque 17 euro netti l'ora, cioè quasi 1900 euro al mese. A Milano le offrirono netti 1400 euro per altre 20 ore settimanali nel pomeriggio. Quindi avrebbe potuto fare entrambi i lavori nel tempo totale di un full time e senza impegnarsi eccessivamente nella ricerca. Dove stiamo noi invece è il deserto più totale, il giro di favori e raccomandazioni è grottesco e finisci a dover pagare la commissione sulle terapie domiciliari anche a chi dà il tuo nome ai centri.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: mtpgpp - Giugno 15, 2018, 15:02:22 pm
Giusto per la cronaca, la laurea, a meno che non sia in

biotecnologie/fisioterapia/scienze infermieristiche/medicina/informatica/ingegneria (solo alcune) la puoi usare come parasole per la macchina, ca mo ha arr'vat a stagion....  :stralol:

Io non mi stancherò mai di dirlo...oggi ha vinto chi si è imparato un mestiere...se sai fare il parrucchiere, hai molte piu chances rispetto a un qualsivoglia laureato (tranne i settori suindicati)...se pensate ancora che la laurea sia sinonimo di specializzazione e spendibilità sul lavoro, andrete incontro a cocenti delusioni  :look:
Anche farmacia post riforma fa lavorare parecchio.

In consulenza vanno bene anche matematica e statistica ora (ne stiamo assumendo parecchie).

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: SPiccinaldi - Giugno 27, 2018, 16:41:29 pm
Aunas ti ho scritto in pvt

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: fred74 - Giugno 27, 2018, 20:33:13 pm
C'è del vero sulla poca utilità della laurea, io per esperienza diretta conosco gente che senza neppure il diploma ma con un semplice corso di estetista si abbuscano non meno di 150/200€ al giorno, lavorando a casa anche di sabato con agenda piena da qui a due mesi, ovviamente tutto esentasse! .
Magari però c'è chi può portare una testimonianza completamente opposta, per cui alla fine credo che tutto dipende dalle proprie capacità, il problema è che anche per chi non ha particolari capacità dovrebbe essere garantita la possibilità di guadagnare abbastanza per vivere dignitosamente, ma questo oggi e soprattutto in Italia è sempre più difficile.

Inviato dal mio STF-L09 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: LAGRANGIA - Giugno 27, 2018, 20:55:13 pm
Mi fa piacere come saltate a pie' pari gli aspetti pensionistici, infortunistici, malattie etc della faccenda.
La laurea presa come si deve e la ricerca del "posto giusto" risulteranno sempre aspetti strategici per pianificare la propria vita.
Quante volte ho sentito amici con l'attività libera parlare di picchi di guadagni, esempio settore immobiliare, locali, etc salvo poi cambiare dopo poco lavoro perché non girava bene

Un laureato 90 è come un Idraulico che fa danni. In ogni settore ci sono gli incapaci. Una volta che hai la nomea di coglione sei finito.
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: #amanteroschifo - Giugno 27, 2018, 21:07:57 pm
Aunas ti ho scritto in pvt

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Gli stai consigliando di realizzare un video di 3 minuti su youtube e di passarlo a giggig? :look:
Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: fred74 - Giugno 27, 2018, 21:40:07 pm
Mi fa piacere come saltate a pie' pari gli aspetti pensionistici, infortunistici, malattie etc della faccenda.
La laurea presa come si deve e la ricerca del "posto giusto" risulteranno sempre aspetti strategici per pianificare la propria vita.
Quante volte ho sentito amici con l'attività libera parlare di picchi di guadagni, esempio settore immobiliare, locali, etc salvo poi cambiare dopo poco lavoro perché non girava bene

Un laureato 90 è come un Idraulico che fa danni. In ogni settore ci sono gli incapaci. Una volta che hai la nomea di coglione sei finito.
Ok, ma chi non ha le capacità o la voglia di prendersi una laura? Che deve fare per campare?
Poi in genere chiunque svolge attività libera non è tutelato in caso di infortuni o malattia


Inviato dal mio STF-L09 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:Cambiare lavoro/formazione lavorativa a 33 anni?
Inserito da: Delfino.Rossoblu - Maggio 21, 2019, 13:43:49 pm
Veramente in Italia abbiamo la percentuale di laureati annui più bassa tra gli stati membri dell'unione europea.
Inoltre le università italiane se fatte come si deve formano professionisti in grado di farsi valere sia sul mercato interno che su quello europeo molto più di un tedesco o uno spagnolo.
Sfido chiunque con una laurea in materie scientifiche o economiche con almeno 100 ( e presa in tempi decenti) a rimanere a piedi più di due anni. E' praticamente impossibile; certo non tutti finiscono alla NASA ma il piatto a tavola lo metti in maniera dignitosa.
In italia c'è un grosso problema di inserimento nel mondo del lavoro di laureati in materie umanistiche, soprattutto dovuto alle difficoltà di accesso all'insegnamento.

Riesumiamo anche questo topic  :asd: solo per esprimere la mia perplessita sulla reale spendibilita della laurea in economia...per carità, stando alle statistiche è tra le piu gettonate, ma stando invece alle mie esperienze indirette (e di economisti o sedicenti tali ne conosco un bel po') diversi "vivacchiano" sottopagati presso qualche studio contabile, o facendo I ragionieri presso aziendine senza nulla a pretendere. E vi parlo di gente laureata con voti alti. Che dire, magari saranno stati sfigati tutti loro, o non sono voluti emigrare al "Norde"  :look: di fatto, l'unico ben realizzato dopo la laurea in economia, è un amico.di Lecce che peraltro si fermò solo alla triennale, ma dopo fece un master di 12.000euro alla Bocconi, e ora lavora stabilmente a Milano