Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Lettera disperata di una testimone di geova disassociata (espulsa)  (Letto 7950 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Online Ford Perfect

  • A un bivio, nel dubbio, vai dritto!
  • Degustatore di ananassi
  • Diego Armando Maradona
  • *****
  • Post: 58328
  • Karma: 1711
  • Sesso: Maschio
  • Deus Ex Moto
  • Squadra del cuore:
« Risposta #210 il: Luglio 03, 2018, 20:30:21 pm »
Uno dei messaggi più intelligenti che ho letto in questo topic.

Blu, ora capisco il tuo punto di vista: dato che fai parte di una ONLUS che si occupa dei casi specifici di "estremismo religioso" sei portato a pensare che così funzioni dappertutto ma, lasciatelo dire, generalizzare come fai tu è sbagliato. Del resto non tutti i musulmani si fanno esplodere tra la gente al grido di "Allah Akbar".

Inviato dal mio G700 utilizzando Tapatalk


ci sono quelli ortodossi che credono nei mitra e nei camion sulla folla :look:
ou kalon esti to kalon, alla kalon, kalon, kalon

Assioma di Cole: l'intelligenza nel mondo è una costante.... la popolazione è in aumento.

FORZA NAPOLI!!!!!!

    Offline BluNapoli

    • Napoli Unica Fede
    • Antonio Juliano
    • ***
    • Post: 9580
    • Karma: 11
    • Sesso: Maschio
    • Napoli capitale del SUD!
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #211 il: Luglio 05, 2018, 16:13:23 pm »
    Uno dei messaggi più intelligenti che ho letto in questo topic.

    Blu, ora capisco il tuo punto di vista: dato che fai parte di una ONLUS che si occupa dei casi specifici di "estremismo religioso" sei portato a pensare che così funzioni dappertutto ma, lasciatelo dire, generalizzare come fai tu è sbagliato. Del resto non tutti i musulmani si fanno esplodere tra la gente al grido di "Allah Akbar".
    Tu dici che non va generalizzato, ed io ti dico che teoricamente è proprio come dici tu, però nel caso specifico dei testimoni di geova si può tranquillamente generalizzare senza peccare di presunzione.
    Mi spiego meglio...

    Qui il discorso è molto più semplice di quello che si pensa (o si vuole far credere), basta fare delle semplici domande per capire che "generalizzare" si sposa perfettamente per descrivere lo stile di vita dei testimoni:
    I testimoni di geova praticano sistematicamente l'odiatissimo ostracismo?

    Se la risposta è "SI" vuol dire che ho fatto bene a generalizzare. Ovviamente, senza prenderci in giro, la risposta è proprio "SI" e se non ci credi (perchè non ci vuoi credere) ti posto un link ufficiale della congrega dove viene descritto nei particolari come isolare e disprezzare coloro che hanno deciso di uscire dalla setta, isolamento perpretato dagli amici e dai parenti!

      Offline BluNapoli

      • Napoli Unica Fede
      • Antonio Juliano
      • ***
      • Post: 9580
      • Karma: 11
      • Sesso: Maschio
      • Napoli capitale del SUD!
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #212 il: Febbraio 16, 2019, 16:05:41 pm »
      Accettò una trasfusione: Grazia, testimone di Geova, ha perso le tre figlie. «Non so dove siano»

      Grazia Di Nicola ha 48 anni e da tre settimane non ha notizia delle sue figlie. La storia viene da Colliano, in provincia di Salerno, e l'incubo di Grazia, testimone di Geova, è iniziato tre anni fa quando dovette sottoporsi ad un intervento chirurgico e accettò, dopo una lunga riflessione, alcune trasfusioni di sangue: una pratica rifiutata dalla sua religione, ma i medici avevano fatto pressione su di lei affinché cambiasse idea, dal momento che rischiava la morte.

      Dopo un travaglio interiore, Grazia accettò di seguire le indicazioni dei medici, ma da quel momento tutta la sua vita cambiò. Il primo trauma fu l'espulsione dai Testimoni di Geova, poi l'allontanamento delle tre figlie, anche loro testimoni di Geova. Accusandola di essere una peccatrice, le tre ragazze di 30, 25 e 21 anni troncarono il rapporto con la famiglia e abbandonarono la casa dei genitori, ospitate da altri testimoni di Geova nella stessa Colliano.
      Tre settimane fa l'ultimo choc, le tre figlie hanno lasciato Colliano e ora la famiglia non sa dove siano..... [continua]
      FONTE: mattino.it


      ____________________________________________________________________________

      Questa setta continua a mietere vittime, anche nel 2019!
      C'è gente che continua a credere a certe baggianate e si fa condizionare un'intera esistenza!  :nuvola:

        Online Grande Dirigente

        • Tifosotto da salotto
        • Diego Armando Maradona
        • *****
        • Post: 58061
        • Karma: 863
        • Sesso: Maschio
        • gentilment, iat affancul
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #213 il: Febbraio 16, 2019, 18:20:50 pm »
        Non è stata lei a indottrinare le figlie?

          Offline BluNapoli

          • Napoli Unica Fede
          • Antonio Juliano
          • ***
          • Post: 9580
          • Karma: 11
          • Sesso: Maschio
          • Napoli capitale del SUD!
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #214 il: Febbraio 16, 2019, 18:26:58 pm »
          Non è stata lei a indottrinare le figlie?
          Esatto!
          E' come un cane che si morde la coda... prima indottrinano i figli, gli inculcano delle teorie assurde rendendoli degli autentici stupidi e poi piangono quando gli stessi figli applicano alla lettera tutto quello che gli hanno messo in testa dal giorno della loro nascita.  :doh:

            Online Grande Dirigente

            • Tifosotto da salotto
            • Diego Armando Maradona
            • *****
            • Post: 58061
            • Karma: 863
            • Sesso: Maschio
            • gentilment, iat affancul
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #215 il: Febbraio 16, 2019, 18:53:24 pm »
            Come i grillini praticamente :look:

              Offline thedoc62

              • Stefan Schwoch
              • *
              • Post: 503
              • Karma: 2
              • Sesso: Maschio
              • rube merda che il mare la disperda
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #216 il: Marzo 06, 2019, 10:16:34 am »
              MARADONA  :peto:

              quoto tutta la vita

              e quando decide di scendere dalle nuvole, usa a turno come pantofole pelè, messi, ronaldo (il brasiliano e il portoghese), di stefano, etc
              ciobberimm guagliù !!!

                Offline BluNapoli

                • Napoli Unica Fede
                • Antonio Juliano
                • ***
                • Post: 9580
                • Karma: 11
                • Sesso: Maschio
                • Napoli capitale del SUD!
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #217 il: Aprile 05, 2019, 15:36:16 pm »
                “Sono un Testimone di Geova da 30 anni, voglio uscirne, ma se lo faccio sono finito


                Paolo, un imprenditore di 58 anni di Pescara, da trent’anni è un testimone di Geova. Ha ricoperto il ruolo di anziano, ma da qualche tempo le sue convinzioni religiose hanno iniziato a vacillare. “I seguaci sono così indottrinati che se domani il corpo direttivo gli dicesse di suicidarsi, sarebbero diversi milioni a togliersi la vita. E lo avrei fatto anch’io”. Paolo ha rivelato per la prima volta a Fanpage.it le proprie critiche verso il culto a Geova. “Chi esprime dubbi rischia di essere cacciato e questo significa perdere tutti i tuoi affetti”.

                “Un testimone di Geova non può esprimere alcuna critica.
                Se lo fa corre il rischio di essere cacciato. Un’eventualità che ci terrorizza perché significa perdere tutti gli affetti”. Paolo (un nome di fantasia), imprenditore di 58 di Pescara, è da trent'anni un seguace di Geova. “Mia moglie ed io eravamo cattolici – precisa – poi ci siamo convertiti, mentre mio figlio è testimone dalla nascita. Per 3 anni sono stato anziano in una congregazione; sei mesi fa ho rimesso il mio incarico perché non volevo più continuare ad avere responsabilità nell'organizzazione”. Paolo ha rivelato per la prima volta a Fanpage.it le proprie critiche e perplessità verso il culto a Geova. “I seguaci sono così indottrinati che se domani il corpo direttivo gli dicesse di suicidarsi, sarebbero diversi milioni a togliersi la vita. E lo avrei fatto anch'io. Prima non volevo sentire niente che potesse mettere in discussione la mia fede, ma adesso ho finalmente aperto gli occhi”.

                Quando ha iniziato a nutrire dei dubbi?
                "Cinque anni fa, quando ho scoperto come sono stati trattati i casi di pedofilia. In tutto questo tempo sono cambiate le procedure: adesso è permesso denunciare alle autorità gli abusi ai minori. Ma la regola interna dei due testimoni, che devono confermare le accuse al presunto pedofilo, è rimasta. Mi chiedo come si possa pensare di trovare due testimoni che abbiano assistito ad un abuso a un bambino. In questo modo, se la denuncia rimane dentro la congregazione, è probabile che per il pedofilo non ci sia alcuna conseguenza. Dopo gli scandali scoppiati in Australia, l’organizzazione è dovuta correre ai ripari però si continua a dare troppa enfasi alla riabilitazione del pedofilo e molta di meno alla protezione del bambino abusato. Insomma, credo esista ancora molta omertà al nostro interno. Se non vengono alla luce i casi di pedofilia è per paura".

                Paura di cosa?
                "Di essere cacciati. Nel mio caso, se fossi disassociato sarebbe la fine della mia famiglia. Mia moglie e mio figlio smetterebbero di parlarmi. Dopo aver smesso di essere anziano, sembra che in casa sia entrato il diavolo. Un litigio continuo. Per mio figlio è stata una tragedia. Non pensavo che questa mia scelta provocasse una reazione simile. No, non posso permettermi di essere mandato via. E comunque, una volta dentro la congregazione, tutti i testimoni di Geova si allontanano dalle amicizie e affetti precedenti. Per cui, se vieni cacciato, non ha più nessuno fuori dall'organizzazione. Sei da solo, “bruciato”".

                Quali altri aspetti non la convincono più?
                "Non mi convince per niente come si spendono i soldi raccolti con le offerte. Un altro aspetto è l’ipocrisia rispetto alle trasfusioni di sangue".

                Può spiegare meglio questo ultimo punto?
                "Conosco bene la storia di una sorella (i testimoni di Geova chiamano l’un l’altro fratello e sorella, ndr) che ha fatto trasfondere il marito. Avremmo dovuto organizzare un comitato per decidere un'eventuale dissociazione. Ma un sorvegliante, cioè un mio superiore in grado, mi ha minacciato di non fare niente. Se vuoi stare tranquillo, mi disse, non parlare. Mentre in altri casi chi ha ricevuto una trasfusione è stato messo all'indice, come Grazia Di Nicola".

                Cosa deve fare quindi un testimone di Geova se l’unica alternativa per sopravvivere è una trasfusione di sangue?
                "Deve morire. Con fede, ma deve morire. Prima ci credevo anch'io ma ora ho capito che è sbagliato. Portiamo sempre con noi un documento in cui affermiamo di non volere sangue altrui. Se mi trovassi in ospedale dopo un incidente, e fossi incosciente, qualcun altro deciderebbe per me. Conoscendo mia moglie, sono sicuro mi lascerebbe morire piuttosto di autorizzare una trasfusione".

                E per quanto riguarda la gestione dei fondi?
                "La gestione dei fondi è quantomeno opaca perché non sappiamo come vengono spese le offerte che raccogliamo. E ancora: dove vanno a finire i soldi della vendita degli immobili? Ad esempio, la sala delle assemblee di Roseto degli Abruzzi è stata messa in vendita per 14 milioni di euro; quando l’abbiamo costruita è costata tre miliardi di vecchie lire (1,5 milioni di euro). Vorrei tanto sapere a chi andrà la differenza. Ci sono altri anziani che la pensano come me, ma sono terrorizzati di esprimere pubblicamente le loro critiche".

                Cosa avviene se un seguace vuole uscire dalla congregazione?
                "Se si allontana volontariamente e rimane comunque un fedele, i parenti e gli altri membri continuano a mantenere i rapporti. Se invece viene disassociato o firma la propria rinuncia, nessuno, persino i familiari più stretti, dovranno più trattare con lui. Diventa un apostata, un malvagio che è tornato a Satana".

                Dopo queste considerazioni, cosa pensa dei fedeli a Geova?

                "Penso siano una setta. Fino a quando credi ciecamente in quello che dice l’organizzazione non ci sono problemi. Ma appena esprimi dei dubbi, delle perplessità, finisci tagliato fuori da tutti i tuoi affetti. Non credo che una religione debba permettersi di rovinare le persone in questo modo".

                FONTE: https://www.fanpage.it/sono-un-testimone-di-geova-da-30-anni-voglio-uscirne-ma-se-lo-faccio-sono-finito/

                ___________________________________________________________________________________________________________


                Questa è l'ennesima testimonianza per chi avesse ancora dei dubbi..  :doh:


                  Offline BluNapoli

                  • Napoli Unica Fede
                  • Antonio Juliano
                  • ***
                  • Post: 9580
                  • Karma: 11
                  • Sesso: Maschio
                  • Napoli capitale del SUD!
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #218 il: Aprile 13, 2019, 16:23:34 pm »
                  Ennesimo scandalo scoppiato 2 giorni fa, stavolta le schifezze che sono uscite fuori sono davvero tante e sconvolgenti!

                  -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


                  Testimoni di Geova S.p.A., un fiume di soldi dietro la fede: conti segreti e fondi speculativi!
                   

                  Può un “ente religioso, di istruzione, assistenza e beneficenza” investire in un fondo che ha sede in un paradiso fiscale? O essere il beneficiario delle azioni di società che vendono armi? Per rispondere a queste domande, Fanpage.it ha realizzato un’inchiesta sulle finanze della Società Torre di Guardia, l’istituzione dei testimoni di Geova per promuovere la loro opera religiosa in 240 Paesi al mondo.

                  Cosa hanno in comune la Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania, l’istituzione dei testimoni di Geova per promuovere la loro opera mondiale, e la JP Morgan, la più grande banca del mondo? Può un “ente religioso, di istruzione, assistenza e beneficenza” investire in un fondo che ha sede in un paradiso fiscale? Chi ha il compito di istruire spiritualmente, può essere il beneficiario delle azioni di società che vendono armi? Per rispondere a queste domande, Fanpage.it ha realizzato un'inchiesta sulle finanze della Società Torre di Guardia (in inglese, Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania), l’ente no profit istituito nel 1884 negli Stati Uniti e presieduto da un Corpo direttivo di 8 membri, lo “schiavo fedele e saggio”.

                  La Società Torre di Guardia ha tra i suoi obiettivi l’attività editoriale con la pubblicazione di Bibbie (circa 220 milioni di copie) e altri testi religiosi, l’istruzione, l’assistenza e beneficenza. La sede principale si trova a Warwick, nello Stato di New York, dove le varie congregazioni dei testimoni di Geova inviano i rapporti sull'opera di predicazione svolta da oltre otto milioni e mezzo di fedeli, presenti in 240 Paesi. Accanto a queste finalità religiose e caritatevoli, però, esiste un altro aspetto meno conosciuto: dai documenti contabili, infatti, emerge che la Torre di Guardia ha realizzato investimenti finanziari in JP Morgan; beneficiato di azioni di società che vendono armi; senza contare le entrate da un fondo in un paradiso fiscale o gli enormi profitti con la vendita di immobili a New York. Tutte queste attività, perfettamente legali, sono in gran parte sconosciute ai fedeli.


                  La Watch Tower e JP Morgan
                  Secondo un documento della SEC (Securities and Exchange Commission, l'ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori), nel 2016 la Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania possedeva il 10,58% di un fondo d'investimento della JP Morgan. Per capire chi è la JP Morgan Chase & Co. basti pensare che è la più grande banca del mondo, una multinazionale di servizi finanziari con sede a New York. La percentuale di azioni di capitale posseduta dalla Watch Tower si riferisce al JPMorgan Liquid Assets Money Market Fund, un fondo che ha nel suo portafogli obbligazioni bancarie, titoli di credito societari, certificati di deposito, valute, ecc. e il cui patrimonio totale ammonta a 5,88 miliardi di dollari. E questo non è l’unico investimento dell’ente religioso dei testimoni di Geova.


                  Il fondo North Haven Offshore: oltre 150mila dollari dal paradiso fiscale!
                  Il modulo 990 dell’Internal Revenue Service (l'agenzia del governo degli Stati Uniti incaricata della riscossione dei tributi), fornisce le informazioni sulle entrate di un'organizzazione no profit. Dalla lettura del modello 990 della Watch Tower and Tract Society of Pennsylvania, relativo al 2015, si scopre che i profitti delle attività finanziarie sono state pari a 2.703.000 dollari. La maggior parte (2.597.900$) proviene dal Milestone Real Estate Investors II, LP, strumento finanziario di una società con sede a Dallas.

                  Ma la vera sorpresa arriva quando si vedono i 157.810 dollari frutto del North Haven Offshore Infrastructure Partners A L.P., un fondo d’investimento in capitale di rischio gestito da Morgan Stanley Infrastructure Inc, un altro colosso finanziario. La quota di partecipazione minima per entrare nel fondo è di 5 milioni di dollari. L’altro particolare è il luogo in cui il North Haven Offshore è registrato: nelle Isole Cayman, noto paradiso fiscale dove, oltre alle favorevoli condizioni fiscali, vige anche una ferrea segretezza bancaria.

                  Nel modello 990 della Watch Tower Society, inoltre, appaiono i Paesi nei quali l’istituto dei testimoni di Geova ha interessi finanziari. E anche qui nell'elenco ci sono diversi paradisi fiscali: Antigua e Barbuda, Curaçao, Grenada, Hong Kong e Svizzera.


                  Società Torre di Guardia, unico beneficiario del Trust di Henrietta M Riley
                  Il viaggio nelle finanze della Società Torre di Guardia prosegue con il Trust di Henrietta M Riley. Un Trust è un istituto giuridico in cui un soggetto (il trustee) gestisce uno o più beni conferitigli da altro soggetto (“disponente” o settlor) per uno scopo prestabilito e nell'interesse di uno o più beneficiari. Nel caso di cui ci occupiamo, Henrietta M Riley, avrebbe lasciato alla sua morte un cospicuo patrimonio i cui proventi devono essere destinati a “supporto” della Watch Tower. La gestione è affidata alla Comerica Bank, un istituto di credito di Detroit, e anche questa volta i documenti contabili sono importanti per approfondire la questione. Nel modello 990 della Henrietta M Riley Trust, riferito al 2015, si vede come il patrimonio totale fosse poco più di 3 milioni di dollari. Nel 2015 le entrate sono state di 640.319 dollari, di cui 566.096 trasferiti alla Società Torre di Guardia, l’unica beneficiaria del Trust di Henrietta M Riley.


                  Azioni di Philip Morris e di aziende produttrici di armi
                  Nel 2002 scoppiò uno scandalo perché, tra le azioni che componevano il Trust, spuntava anche il nome di Philip Morris, la multinazionale del tabacco. A quel punto, diversi fedeli hanno cominciato a chiedersi come fosse possibile che, benché la Torre di Guardia non sia la proprietaria del patrimonio del Trust, beneficiasse dei proventi di una società del tabacco (tenendo conto che per i TdG fumare è un peccato grave). Dopo questa polemica, nel bilancio del 2003 le azioni della Phillip Morris non comparivano più perché erano state vendute.

                  Le azioni di uno dei più grandi produttori di tabacco e sigarette al mondo sono scomparse dai documenti contabili del Trust, ma rimangono ancora quote di diverse società per lo meno discutibili, considerando che è un ente religioso a beneficiarsi dei profitti. Così nel patrimonio della Henrietta M Riley Trust del 2016 ci sono azioni dei principali gruppi finanziari mondiali, di aziende quali Amazon, Facebook, Yahoo, Monsanto, Visa, American Express e, soprattutto, di alcune società nel settore della difesa, come Lockheed Martin o Raytheon Company, il più importante produttore di missili guidati al mondo, e di Northrop Grumman, multinazionale americana produttrice dei bombardieri strategici B-2 Spirit.


                  Vendita di immobili per oltre 2 miliardi di dollari
                  L’ultimo capitolo riguarda gli incassi record della Watch Tower realizzati tra il 2014 e il 2018 con la vendita di oltre 30 fra edifici e appartamenti a Brooklyn Heights, una zona residenziale di New York. Tra i palazzi venduti figurano anche lo storico quartier generale della congregazione nella Grande Mela (ceduto nel 2016 per 340 milioni di dollari) o la sede tipografica (prezzo di vendita 205 milioni). A comprare l'enorme patrimonio della società dei testimoni di Geova è stata anche la Kushner Companies, un promotore immobiliare con a capo Jared Kushner, il cognato del presidente americano Donald Trump. I proventi totali per la Watch Tower hanno superato i due miliardi di dollari. Secondo l’analisi della Downtown Brooklyn Partnership, la Società Torre di Guardia, solo per le vendite nel periodo 2004-2016, ha risparmiato 368 milioni di dollari di tasse in quanto ente no profit.


                  “La persona amante del denaro disprezza Geova”
                  La maggior parte dei testimoni di Geova non conosce il patrimonio della società di cui fanno parte. Quello che invece imparano sono i precetti religiosi che l’organizzazione ha insegnato loro rispetto al denaro. E allora, cosa dicono su questo argomento i testi della Congregazione cristiana dei Testimoni di Geova? “Chi ama il denaro è in una situazione spiritualmente pericolosa, e gli ʻavidi’ non erediteranno il Regno di Dio. Pertanto, uomini del genere non sono idonei per essere anziani o servitori di ministero”, recita una pubblicazione del 1990.

                  E ancora: “L’amor del denaro induce prontamente l’individuo a seguire la dannosa pratica di dire menzogne. Qualunque cosa pur di far soldi! Che valore hanno le promesse per chi ama il denaro? Non significano nulla. L’amore del denaro rende la persona schiava delle ricchezze e la induce a ubbidire e a servire questo mondo. La persona amante del denaro disprezza Geova”.

                  Infine su “Svegliatevi!”, una rivista edita dalla Torre di Guardia: “Nel giorno di giudizio di Geova, che si avvicina a grandi passi, il problema sarà risolto una volta per tutte. L’argento e l’oro saranno privi di valore, e azioni e obbligazioni non varranno più della carta su cui sono stampate”. Ma su quest’ultimo punto, per il bene degli investimenti finanziari della Watch Tower, c’è da sperare che la profezia non si avveri.
                  FONTE: fanpage.it
                  _________________________________________________________________________________________________________________

                  Link integrale di fanpage.it (con fotocopie e prove originali certificate): https://www.fanpage.it/testimoni-di-geova-s-p-a-un-fiume-di-soldi-dietro-la-fede-conti-segreti-e-fondi-speculativi/

                  Link articolo su facebook: https://it-it.facebook.com/fanpage.it/posts/2886897751331880

                  Link sul blog più popolare in rete: http://testimonidigeovachiedono.blogspot.com/2019/04/lurlo-di-FANPAGE.html

                  _____________________________________________________________________________________________

                  Ed ecco che un po alla volta anche questo castello di carta sta venendo giù.. (per fortuna)
                    :sine:

                    Online Addaveni'Baffone

                    • Degustatore di ananassi
                    • Ruud Krol
                    • ****
                    • Post: 18314
                    • Karma: 41
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #219 il: Aprile 14, 2019, 07:47:44 am »
                    Una curiosità ;ma hai un fatto personale con questi?

                    Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk


                      Offline BluNapoli

                      • Napoli Unica Fede
                      • Antonio Juliano
                      • ***
                      • Post: 9580
                      • Karma: 11
                      • Sesso: Maschio
                      • Napoli capitale del SUD!
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #220 il: Aprile 15, 2019, 16:03:13 pm »
                      Una curiosità ;ma hai un fatto personale con questi?
                      Magari fosse così semplice la cosa!
                      Il discorso è molto più complesso di quello che sembra.

                      Ci troviamo in un momento storico un po particolare, la rete (internet) ha aiutato molti a conoscere la verità, a conoscere le nefandezze ed i trucchi che si celano dietro questo organizzazioni, dietro queste "illusioni a totale scopo di lucro", così le chiamo, così le vedo.
                      Per me è assurdo che nel 2019 ci siano ancora persone legate mani, piedi e portafogli ad organizzazioni che oltre ad illudere le persone, le spolpano e gli tolgono la libertà personale.. c'è chi non è consapevole di tutto ciò e cosa ancora più grave, c'è che è consapevole, ma tramite ricatti è costretto a rimanere dentro, ossia nella prigione dorata delle falsità e delle ipocrisie!

                        Online ABRAXAS PANDA moroboshi

                        • Degustatore di ananassi
                        • Antonio Juliano
                        • ***
                        • Post: 9194
                        • Karma: 46
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #221 il: Aprile 15, 2019, 16:08:27 pm »
                        Ma perchè ogni tanto esce sto topic in mezzo?

                          Online elPibe

                          • Degustatore di ananassi
                          • Giuseppe Savoldi
                          • **
                          • Post: 3985
                          • Karma: 17
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #222 il: Aprile 15, 2019, 16:09:29 pm »
                          Ma piuttosto a me viene da pensare che se nel 2000 sta ancora qualcuno che si fa inchiavicare dentro a queste stronzate ... se lo merita

                            Offline BluNapoli

                            • Napoli Unica Fede
                            • Antonio Juliano
                            • ***
                            • Post: 9580
                            • Karma: 11
                            • Sesso: Maschio
                            • Napoli capitale del SUD!
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #223 il: Aprile 15, 2019, 16:21:12 pm »
                            Ma piuttosto a me viene da pensare che se nel 2000 sta ancora qualcuno che si fa inchiavicare dentro a queste stronzate ... se lo merita
                            Credimi, è quello che in fin dei conti penso anche io...
                            Però poi ci sono quelli che non hanno colpa, ossia quelli che sono nati dentro l'organizzazione, che sono figli di gente che è già seguace da tempo, per loro sarebbe giusto fare qualcosa!
                            Aiutarli anche solo moralmente sarebbe tanto, aiutarli a capire che non sono gli unici a soffrire, che loro sono le vittime e non i carnefici.

                              Online Addaveni'Baffone

                              • Degustatore di ananassi
                              • Ruud Krol
                              • ****
                              • Post: 18314
                              • Karma: 41
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #224 il: Aprile 15, 2019, 16:23:04 pm »
                              Ma piuttosto a me viene da pensare che se nel 2000 sta ancora qualcuno che si fa inchiavicare dentro a queste stronzate ... se lo merita
                              A casa mia ancora ridiamo di quanto si presentarono al citofono alle 7.30 di una domenica mattina di qualche anno fa e la pupa ci aveva tenuti svegli per tutta la notte
                              Signora vi vengo a portare un messaggio di pace
                              e mia moglie:
                              Aho mo si nun te ne vai scendo giù e te faccio vede' cos'è la guera

                              Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk


                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2019, SimplePortal