Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Comprare il Diesel conviene ancora oppure no?  (Letto 81798 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Online chughino

  • Giuseppe Bruscolotti
  • ****
  • Post: 16397
  • Karma: 52
  • Sesso: Maschio
  • Squadra del cuore:
« Risposta #15 il: Dicembre 08, 2018, 00:09:39 am »
wa addirittura pure sta cosa  :nono:

Personalmente non è un idea malvagia.
È malvagio come l' hanno proposto,  pronti via 150 euro in più perché compri magari un SUV 2.0 diesel o una shoting brake.
Si macchine da benestanti ma nemmeno troppo.
Vedo più di buon occhio il sistema a scaglioni del bonus.
Meno inquini più ti premio,ed ha un senso.
No più inquini più paghi, perché sei brutto e cattivo

    Online Addavenibaffone

    • Degustatore di ananassi
    • Antônio Careca
    • ****
    • Post: 20067
    • Karma: 44
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #16 il: Dicembre 08, 2018, 00:24:57 am »
    Personalmente non è un idea malvagia.
    È malvagio come l' hanno proposto,  pronti via 150 euro in più perché compri magari un SUV 2.0 diesel o una shoting brake.
    Si macchine da benestanti ma nemmeno troppo.
    Vedo più di buon occhio il sistema a scaglioni del bonus.
    Meno inquini più ti premio,ed ha un senso.
    No più inquini più paghi, perché sei brutto e cattivo
    Che poi che si inquini meno è una stronzata
    mi ricordo che mio cugino fece una ricerca alla facoltà di ingegneria in cui si dimostrava che l'aver tolto i CFC dagli impianti di condizionamento alla fine avrebbe causato un aumento dell'inquinamento per il maggior consumo elettrico dovuto alla minore efficenza degli impianti
    In un paese come l'italia dove la totalità della produzione elettrica viene ottenuta bruciando carburante fossile e l'unica energia "pulita" è quella delle centrali nucleari Francesi che compriamo  e di quelle che gestiamo in Slovenia, avere auto elettriche non credo sia troppo conveniente. Senza contare il problema dello smaltimento delle batterie esaurite ricche di materiale.fortemente inquinante
    Ancora una volta dietro le stronzate ambientaliste ci sono i più biechi interessi commerciali ; non dimenticate il passaggio alla cosidetta benzina verde imposto dalla lobby dei produttori di platino
    L"unica cosa certa e che in culo lo prenderà, come sempre, il consumatore

    #la grande fortuna di Carletto è che è migliore della maggioranza dei suoi fans #


      Offline Vinicio

      • Degustatore di ananassi
      • Antonio Juliano
      • ***
      • Post: 9981
      • Karma: 72
      • Sesso: Maschio
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #17 il: Dicembre 08, 2018, 00:39:01 am »
      Che poi che si inquini meno è una stronzata
      mi ricordo che mio cugino fece una ricerca alla facoltà di ingegneria in cui si dimostrava che l'aver tolto i CFC dagli impianti di condizionamento alla fine avrebbe causato un aumento dell'inquinamento per il maggior consumo elettrico dovuto alla minore efficenza degli impianti
      In un paese come l'italia dove la totalità della produzione elettrica viene ottenuta bruciando carburante fossile e l'unica energia "pulita" è quella delle centrali nucleari Francesi che compriamo  e di quelle che gestiamo in Slovenia, avere auto elettriche non credo sia troppo conveniente. Senza contare il problema dello smaltimento delle batterie esaurite ricche di materiale.fortemente inquinante
      Ancora una volta dietro le stronzate ambientaliste ci sono i più biechi interessi commerciali ; non dimenticate il passaggio alla cosidetta benzina verde imposto dalla lobby dei produttori di platino
      L"unica cosa certa e che in culo lo prenderà, come sempre, il consumatore

      #la grande fortuna di Carletto è che è migliore della maggioranza dei suoi fans #

      Infatti:
      https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/11/26/diesel-la-sua-fine-e-inevitabile-ma-non-per-le-ragioni-che-ci-raccontano/4791476/


        Online chughino

        • Giuseppe Bruscolotti
        • ****
        • Post: 16397
        • Karma: 52
        • Sesso: Maschio
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #18 il: Dicembre 08, 2018, 07:25:05 am »
        Che poi che si inquini meno è una stronzata
        mi ricordo che mio cugino fece una ricerca alla facoltà di ingegneria in cui si dimostrava che l'aver tolto i CFC dagli impianti di condizionamento alla fine avrebbe causato un aumento dell'inquinamento per il maggior consumo elettrico dovuto alla minore efficenza degli impianti
        In un paese come l'italia dove la totalità della produzione elettrica viene ottenuta bruciando carburante fossile e l'unica energia "pulita" è quella delle centrali nucleari Francesi che compriamo  e di quelle che gestiamo in Slovenia, avere auto elettriche non credo sia troppo conveniente. Senza contare il problema dello smaltimento delle batterie esaurite ricche di materiale.fortemente inquinante
        Ancora una volta dietro le stronzate ambientaliste ci sono i più biechi interessi commerciali ; non dimenticate il passaggio alla cosidetta benzina verde imposto dalla lobby dei produttori di platino
        L"unica cosa certa e che in culo lo prenderà, come sempre, il consumatore

        #la grande fortuna di Carletto è che è migliore della maggioranza dei suoi fans #

        Rincaro la dose?
        Tu ed io siamo abbastanza vecchi per ricordarlo,specialmente tu.
        I primi modelli di auto ad idrogeno funzionavano con motore endotermico meccanico ad emissione 0.
        Il tutto funzionava a meraviglia ( una dei primi prototipi fu una Fiat punto prima serie,addirittura quel pagliaccio di Grillo ci fece un vecchio video nel 1997 dove beveva la condensa creata dagli scarichi dell' auto).
        Mo si è  deciso di puntare al massimo sul full cell,il motore endotermico ad idrogeno è stato totalmente abbandonato.
        E direi senza un minimo senso,perché rispetto all' full cell si basa su tecnologie già esistenti su processi produttivi ben collaudati.
        L' abbandono in favore delle batterie è totalmente oscuro.
        Gli esperti ci dicono che:
        Un motore endotermico ha più parti in movimento ha un costo di sviluppo e produzione triplo,rispetto ad un motore elettrico puro.
        Verissimo ma io guardo anche il rovescio della medaglia.
        Un motore elettrico puro toglie lavoro a tutta la filiera.
        Dal R&S di casa madre a Francuccio il meccanico dove vado io.
        Non ostante quel tipo di motore sia molto economo da produrre una sua sostituzione costerebbe un terzo dell' auto.
        Certo gli ingegneri qui mi potrebbero obbiettare che un motore endotermico ha una resa energetica del 45/50% un elettrico puro dovrebbe aggirarsi  sul 90/95% verissimo.
        Ma allora perché una Tesla costa quanto un Cayenne (Ovviamente in questo caso mi riferisco al solo discorso del motore elettrico non alla sua alimentazione effettiva,quindi non per forza al full cell ad idrogeno)?
        Capitolo batterie una Tesla costa quanto un Cayenne perché usa le batterie  :look: :look: tra l'altro batterie con tecnologia attuale ai Ioni di litio.
        Pur sapendo che tali batterie hanno un costo enorme di produzione dico esticazzi,ste batterie ai Ioni di litio hanno dei problemi non indifferenti, oltre al discorso puramente ecologico, sono batterie che non garantiscono un utilizzo da auto normale (non intendo la percorrenza quasi 500km bastano per il 60/70% degli utilizzatori di automobili),ma della vita stessa della batteria.
        Io un auto 90.000 euro voglio tenerla almeno 5 anni utilizzarla ogni giorno e rivenderla e chi la compra la vorrà usare ogni giorno per almeno altri 5 anni.
        Con cicli di carica/scarica giornalieri e magari fatti pure male, quanto dureranno le batterie?
        Molto probabilmente considerando questo uso poco,sono batterie di vecchia concezione, sicuramente non copriranno la vita media di un motore endotermico di circa 15 anni e 400.000km.
        Sostituire il banco batterie ad una Tesla credo si aggiri sui 10.000/12.000 euro.
        Un motore nuovo garantito per BMW serie 3 6.000 euro?
        Usato revisionato garantito 3.500?
        Se ad una Tesla si rompe il motore è per cause elettriche ti fotte le batterie quanto si spende?
        Tralasciando il problema del esplosione delle batterie stesse.
        Cioè se ti si fonde il motore e prende fuoco te ne accorgi hai tutto il tempo di accostare e scendere.
        Se scoppia una batteria e va in auto combustione sotto il tuo culo quando te ne accorgi?
        Quando accade una roba del genere ammesso che ti salvi ecologicamente che impatto avrà?
        Voglio dire la fuoriuscita di liquidi dalla batteria è altamente tossico per tutti.
        A me le auto elettriche sono sempre sembrate assurdamente poco ecologiche.
        Usano una fonte di alimentazione che utilizza materiale fossile per l' 60%.
        Dove non la usa è prodotto da nucleare che non è inquietante ma che non sappiamo gestire e diventa largamente pericoloso.
        Ma Po facciamo finta,che domani grazie ai 5 stelle diventiamo tutti ricchi senza lavorare (il loro progetto di automazione del lavoro è molto peggio della propaganda capitalista di Henry Ford e del doppio stipendio con Catena di montaggio).
        Ed il 50% di noi si accatta un auto elettrica facciamo un contratto da 6kwh a 30 milioni di italiani,quanto ci costerà la corrente?
        Quanto reggerà il sistema che va in tilt se ad agosto non piove e fa caldo con quattro condizionatori accesi?
        « Ultima modifica: Dicembre 08, 2018, 07:30:16 am da chughino »

          Online Addavenibaffone

          • Degustatore di ananassi
          • Antônio Careca
          • ****
          • Post: 20067
          • Karma: 44
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #19 il: Dicembre 08, 2018, 08:13:07 am »
          Rincaro la dose?
          Tu ed io siamo abbastanza vecchi per ricordarlo,specialmente tu.
          I primi modelli di auto ad idrogeno funzionavano con motore endotermico meccanico ad emissione 0.
          Il tutto funzionava a meraviglia ( una dei primi prototipi fu una Fiat punto prima serie,addirittura quel pagliaccio di Grillo ci fece un vecchio video nel 1997 dove beveva la condensa creata dagli scarichi dell' auto).
          Mo si è  deciso di puntare al massimo sul full cell,il motore endotermico ad idrogeno è stato totalmente abbandonato.
          E direi senza un minimo senso,perché rispetto all' full cell si basa su tecnologie già esistenti su processi produttivi ben collaudati.
          L' abbandono in favore delle batterie è totalmente oscuro.
          Gli esperti ci dicono che:
          Un motore endotermico ha più parti in movimento ha un costo di sviluppo e produzione triplo,rispetto ad un motore elettrico puro.
          Verissimo ma io guardo anche il rovescio della medaglia.
          Un motore elettrico puro toglie lavoro a tutta la filiera.
          Dal R&S di casa madre a Francuccio il meccanico dove vado io.
          Non ostante quel tipo di motore sia molto economo da produrre una sua sostituzione costerebbe un terzo dell' auto.
          Certo gli ingegneri qui mi potrebbero obbiettare che un motore endotermico ha una resa energetica del 45/50% un elettrico puro dovrebbe aggirarsi  sul 90/95% verissimo.
          Ma allora perché una Tesla costa quanto un Cayenne (Ovviamente in questo caso mi riferisco al solo discorso del motore elettrico non alla sua alimentazione effettiva,quindi non per forza al full cell ad idrogeno)?
          Capitolo batterie una Tesla costa quanto un Cayenne perché usa le batterie  :look: :look: tra l'altro batterie con tecnologia attuale ai Ioni di litio.
          Pur sapendo che tali batterie hanno un costo enorme di produzione dico esticazzi,ste batterie ai Ioni di litio hanno dei problemi non indifferenti, oltre al discorso puramente ecologico, sono batterie che non garantiscono un utilizzo da auto normale (non intendo la percorrenza quasi 500km bastano per il 60/70% degli utilizzatori di automobili),ma della vita stessa della batteria.
          Io un auto 90.000 euro voglio tenerla almeno 5 anni utilizzarla ogni giorno e rivenderla e chi la compra la vorrà usare ogni giorno per almeno altri 5 anni.
          Con cicli di carica/scarica giornalieri e magari fatti pure male, quanto dureranno le batterie?
          Molto probabilmente considerando questo uso poco,sono batterie di vecchia concezione, sicuramente non copriranno la vita media di un motore endotermico di circa 15 anni e 400.000km.
          Sostituire il banco batterie ad una Tesla credo si aggiri sui 10.000/12.000 euro.
          Un motore nuovo garantito per BMW serie 3 6.000 euro?
          Usato revisionato garantito 3.500?
          Se ad una Tesla si rompe il motore è per cause elettriche ti fotte le batterie quanto si spende?
          Tralasciando il problema del esplosione delle batterie stesse.
          Cioè se ti si fonde il motore e prende fuoco te ne accorgi hai tutto il tempo di accostare e scendere.
          Se scoppia una batteria e va in auto combustione sotto il tuo culo quando te ne accorgi?
          Quando accade una roba del genere ammesso che ti salvi ecologicamente che impatto avrà?
          Voglio dire la fuoriuscita di liquidi dalla batteria è altamente tossico per tutti.
          A me le auto elettriche sono sempre sembrate assurdamente poco ecologiche.
          Usano una fonte di alimentazione che utilizza materiale fossile per l' 60%.
          Dove non la usa è prodotto da nucleare che non è inquietante ma che non sappiamo gestire e diventa largamente pericoloso.
          Ma Po facciamo finta,che domani grazie ai 5 stelle diventiamo tutti ricchi senza lavorare (il loro progetto di automazione del lavoro è molto peggio della propaganda capitalista di Henry Ford e del doppio stipendio con Catena di montaggio).
          Ed il 50% di noi si accatta un auto elettrica facciamo un contratto da 6kwh a 30 milioni di italiani,quanto ci costerà la corrente?
          Quanto reggerà il sistema che va in tilt se ad agosto non piove e fa caldo con quattro condizionatori accesi?
          Mha che dirti Chughino io li ho pure votati alle comunali,
          ma mi sono accorto di aver aperto l'uscio a gente inquietante
          cioè non è  che siano corrotti
          questi so proprio scemi ....
          Hanno fatto della Ignoranza l'unico fattore premiante
          più sono ciucci e più le sparano grosse
          le soluzioni per abbattare l'inquinamento ci sono ma in mano a loro rischiano di diventare una lava di sangue per tutti

          #la grande fortuna di Carletto è che è migliore della maggioranza dei suoi fans #


            Online Il Moralizzatore

            • Ho visto navi in fiamme nei cieli
            • Degustatore di ananassi
            • Antonio Juliano
            • ***
            • Post: 9630
            • Karma: 17
            • Marek forever!
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #20 il: Dicembre 08, 2018, 09:11:13 am »
            nn sono un ingegnere ma mi sembra di aver capito dai vostri discorsi che le attuali tecnologie di hybrid alla fine, sarebbero maggiormente inquinanti, diciamo cosi nel ciclo produzione e gestione rispetto ai normali carburanti utilizzati fino ad oggi....
            io ho non epserienze di ingegneria alle spalle quindi le cose che dico sono da amatore e mi baso sull'esperienza che ho avuto....
            conoscete la pegeout 508 rxh ? uno dei primi esemplari di motore diesel hybrid aveva 160 cv e poi altri due motri elettrici che stando sulle ruote posteriori conferivano altri 40 cv e consentivano all'auto in alcuni tratti di simulare un 4x4...
            ebbene questa auto ha una garanzia sulle batterie dei motori elettrici di circa 5 anni o 80000 km superati i quali se le pile si fottono devi sborsare 8000 euro per sostituirle  :facepalm:.
            considerando che usata l'auto si trova sui 12 13000 euro il discorso è , ne vale la pena?
            ad oggi si può rinunciare al diesel che credo sia il carburante dei poveri cristi che devono fare km per ricongiungersi con la famiglia?Sto hybrid verso cui tutti i media ci vogliono indirizzare mio sembra possa essere ad oggi solo un giochino per chi come di caprio si compra la tesla per fare il figo..ma i costi di gestione e probabilmente di rischio per macchine del genere ad oggi nn ne consentono uno sfruttamento capillare.
            per cui sta corsa all'elettrico o alla tassa che penalizza chi si comprerà un diesel come  me mi sembra la solita presa per culo di uno stato che deve vedere come fottersi ulteriormente i sordi

            Online pokkio

            • Degustatore di ananassi
            • Ruud Krol
            • ****
            • Post: 18548
            • Karma: 55
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #21 il: Dicembre 08, 2018, 09:31:44 am »
            Rincaro la dose?
            Tu ed io siamo abbastanza vecchi per ricordarlo,specialmente tu.
            I primi modelli di auto ad idrogeno funzionavano con motore endotermico meccanico ad emissione 0.
            Il tutto funzionava a meraviglia ( una dei primi prototipi fu una Fiat punto prima serie,addirittura quel pagliaccio di Grillo ci fece un vecchio video nel 1997 dove beveva la condensa creata dagli scarichi dell' auto).
            Mo si è  deciso di puntare al massimo sul full cell,il motore endotermico ad idrogeno è stato totalmente abbandonato.
            E direi senza un minimo senso,perché rispetto all' full cell si basa su tecnologie già esistenti su processi produttivi ben collaudati.
            L' abbandono in favore delle batterie è totalmente oscuro.
            Gli esperti ci dicono che:
            Un motore endotermico ha più parti in movimento ha un costo di sviluppo e produzione triplo,rispetto ad un motore elettrico puro.
            Verissimo ma io guardo anche il rovescio della medaglia.
            Un motore elettrico puro toglie lavoro a tutta la filiera.
            Dal R&S di casa madre a Francuccio il meccanico dove vado io.
            Non ostante quel tipo di motore sia molto economo da produrre una sua sostituzione costerebbe un terzo dell' auto.
            Certo gli ingegneri qui mi potrebbero obbiettare che un motore endotermico ha una resa energetica del 45/50% un elettrico puro dovrebbe aggirarsi  sul 90/95% verissimo.
            Ma allora perché una Tesla costa quanto un Cayenne (Ovviamente in questo caso mi riferisco al solo discorso del motore elettrico non alla sua alimentazione effettiva,quindi non per forza al full cell ad idrogeno)?
            Capitolo batterie una Tesla costa quanto un Cayenne perché usa le batterie  :look: :look: tra l'altro batterie con tecnologia attuale ai Ioni di litio.
            Pur sapendo che tali batterie hanno un costo enorme di produzione dico esticazzi,ste batterie ai Ioni di litio hanno dei problemi non indifferenti, oltre al discorso puramente ecologico, sono batterie che non garantiscono un utilizzo da auto normale (non intendo la percorrenza quasi 500km bastano per il 60/70% degli utilizzatori di automobili),ma della vita stessa della batteria.
            Io un auto 90.000 euro voglio tenerla almeno 5 anni utilizzarla ogni giorno e rivenderla e chi la compra la vorrà usare ogni giorno per almeno altri 5 anni.
            Con cicli di carica/scarica giornalieri e magari fatti pure male, quanto dureranno le batterie?
            Molto probabilmente considerando questo uso poco,sono batterie di vecchia concezione, sicuramente non copriranno la vita media di un motore endotermico di circa 15 anni e 400.000km.
            Sostituire il banco batterie ad una Tesla credo si aggiri sui 10.000/12.000 euro.
            Un motore nuovo garantito per BMW serie 3 6.000 euro?
            Usato revisionato garantito 3.500?
            Se ad una Tesla si rompe il motore è per cause elettriche ti fotte le batterie quanto si spende?
            Tralasciando il problema del esplosione delle batterie stesse.
            Cioè se ti si fonde il motore e prende fuoco te ne accorgi hai tutto il tempo di accostare e scendere.
            Se scoppia una batteria e va in auto combustione sotto il tuo culo quando te ne accorgi?
            Quando accade una roba del genere ammesso che ti salvi ecologicamente che impatto avrà?
            Voglio dire la fuoriuscita di liquidi dalla batteria è altamente tossico per tutti.
            A me le auto elettriche sono sempre sembrate assurdamente poco ecologiche.
            Usano una fonte di alimentazione che utilizza materiale fossile per l' 60%.
            Dove non la usa è prodotto da nucleare che non è inquietante ma che non sappiamo gestire e diventa largamente pericoloso.
            Ma Po facciamo finta,che domani grazie ai 5 stelle diventiamo tutti ricchi senza lavorare (il loro progetto di automazione del lavoro è molto peggio della propaganda capitalista di Henry Ford e del doppio stipendio con Catena di montaggio).
            Ed il 50% di noi si accatta un auto elettrica facciamo un contratto da 6kwh a 30 milioni di italiani,quanto ci costerà la corrente?
            Quanto reggerà il sistema che va in tilt se ad agosto non piove e fa caldo con quattro condizionatori accesi?
            Vabbuo stai mischiando di tutto e di più. L'elettrico attuale non è l'elettrico del futuro.

            Le tesla non sono il riferimento giusto. A breve esce la fiar 500 elettrica. Quella è da prendere ad esempuo. Oppure la Renault Zoe.

            Ripeto sono discorsi inutili attualmente. La tecnologia è in continuo sviluppo.

            Poi il discorso del lavoro, purtroppo il mondo va avanti.

            Al supermercato se puoi saltare.50 persone e andare alla cassa automatica self service ci vai? Stai dimostrando al supermercato che quella cassiera è inutile e che verrâ eliminata a breve.


            Da 1Motor:
            n anno a questa parte, con la grande spinta verso l'elettrificazione che sta animando il mondo dell'auto, si stanno velocemente aprendo nuovi orizzonti. Con l'avvento delle batterie a stato solido, ad esempio, si prevede che oltre ad innalzare le prestazioni si aumenterà sostanziosamente anche la durata media. Panasonic e LG Chem, due delle aziende più all'avanguardia nello sviluppo di questa tecnologia, hanno dichiarato che in futuro, e più precisamente a partire dal 2020 quando ne è previsto il debutto, la durata delle batterie sarà almeno il doppio di quella attuale. Panasonic, addirittura, sembra essere in possesso di un know how che le permetterà in pochi anni di produrre batterie che scenderanno sotto l'80% della loro efficienza solo dopo un milione di chilometri. Si tratta, in sostanza, di una garanzia davvero “a vita”. Una vita assai più lunga di quella prospettata oggi


            « Ultima modifica: Dicembre 08, 2018, 09:37:59 am da pokkio »

              Offline Vinicio

              • Degustatore di ananassi
              • Antonio Juliano
              • ***
              • Post: 9981
              • Karma: 72
              • Sesso: Maschio
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #22 il: Dicembre 08, 2018, 13:41:05 pm »
              Diciamo che:

              1) Il greggio, petrolio pesante da dove si produce facilmente il gasolio e gli oli pesanti pae le navi sta in esaurimento

              2) Gli Americani col loro petrolio di scisto non adatto a produrre gasolio hanno interesse a che il Diesel sia ridotto e passi solo per la propulsione navale e per la produzione di Kerosene per gli aerei

              3) I Russi devono piazzare il gas

              4) I cinesi devono vendere batterie

              Dell'ecologia non se ne fotte niente nessuno se non per mettere qualche nuova tassa.


              Un altro interessante articolo:

              https://ugobardi.blogspot.com/2018/11/il-picco-del-gasolio-edizione-2018.html


                Online chughino

                • Giuseppe Bruscolotti
                • ****
                • Post: 16397
                • Karma: 52
                • Sesso: Maschio
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #23 il: Dicembre 08, 2018, 19:29:35 pm »
                Vabbuo stai mischiando di tutto e di più. L'elettrico attuale non è l'elettrico del futuro.

                Le tesla non sono il riferimento giusto. A breve esce la fiar 500 elettrica. Quella è da prendere ad esempuo. Oppure la Renault Zoe.

                Ripeto sono discorsi inutili attualmente. La tecnologia è in continuo sviluppo.

                Poi il discorso del lavoro, purtroppo il mondo va avanti.

                Al supermercato se puoi saltare.50 persone e andare alla cassa automatica self service ci vai? Stai dimostrando al supermercato che quella cassiera è inutile e che verrâ eliminata a breve.


                Da 1Motor:
                n anno a questa parte, con la grande spinta verso l'elettrificazione che sta animando il mondo dell'auto, si stanno velocemente aprendo nuovi orizzonti. Con l'avvento delle batterie a stato solido, ad esempio, si prevede che oltre ad innalzare le prestazioni si aumenterà sostanziosamente anche la durata media. Panasonic e LG Chem, due delle aziende più all'avanguardia nello sviluppo di questa tecnologia, hanno dichiarato che in futuro, e più precisamente a partire dal 2020 quando ne è previsto il debutto, la durata delle batterie sarà almeno il doppio di quella attuale. Panasonic, addirittura, sembra essere in possesso di un know how che le permetterà in pochi anni di produrre batterie che scenderanno sotto l'80% della loro efficienza solo dopo un milione di chilometri. Si tratta, in sostanza, di una garanzia davvero “a vita”. Una vita assai più lunga di quella prospettata oggi




                Ja  Pokkio la 500 elettrica avevamo la panda elettrica ed è sparita.
                Ovvio che l' attuale elettrico non è quello del futuro ma 20 anni fa si vociferava di motori da 50km/l  iper ecologici.
                Ad oggi a parte prototipi non si è visto niente di simile.
                L' evoluzione dei motori è più lenta di quello che ci si aspetta.
                Tesla è un parametro sicuro è un prodotto già in vendita,zoe e Leaf pure e golf anche.
                Ma quante ne trovi in giro ?
                Non mi sembra stiano motorizzando la massa più di Tesla.
                La massa ha bisogno di colonnine fast charge e di una mobilità semplice oltre che auto alla portata.
                Puoi fare milioni di 500 elettriche ma senza infrastrutture FCA se le tiene sullo stomaco.
                Le batterie a stato solido o con grafene sono belle parole al momento il 2020 è tra un anno e poco più, prototipi funzionanti neanche l' ombra.
                Certo che ci metto un po' tutto perché la mobilità fa spostare miliardi di persone e non si deve considerare la sola auto ma tutto l' indotto.
                Capitolo automazione anche al supermercato non mi è mai piaciuto.
                Per il motivo che toglie lavoro,ci vado  con riluttanza a tali casse.

                  Online Habana

                  • Degustatore di ananassi
                  • Diego Armando Maradona
                  • *****
                  • Post: 43687
                  • Karma: 329
                  • Sesso: Maschio
                  • let's go Phins!!!
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #24 il: Dicembre 10, 2018, 12:03:18 pm »
                  partite dall'assunto sbagliato che l'auto del futuro sia ancora prevalentemente un mezzo privato
                  quando probabilmente lo scenario più realistico a fronte di tutta una serie di costi sempre più in aumento è che solo una piccola percentuale di persone avrà (o potrà permettersi) realmente l'auto di proprietà
                     


                    Online thedoc62

                    • Gianfranco Zola
                    • **
                    • Post: 1557
                    • Karma: 6
                    • Sesso: Maschio
                    • rube merda che il mare la disperda
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #25 il: Dicembre 10, 2018, 14:42:56 pm »
                    vi parlo ovviamente da 56enne che andava in giro da pischello con la uno diesel godendo come un riccio quando il gasolio costava la metà della benzina e non c'erano tutti sti cazzi a barattolo di euro 1234567 FAP bollino blu chichita retrofit ztl gomme 4 stagioni e via cazzeggiando
                    a parità di cilindrata un turbodiesel è sempre più godibile di un benzina e anche se le differenze si sono limate quando fai tanti km conviene
                    certo costa di + a comprarlo e richiede manutenzione regolare (come ogni motore) ma a meno che non becchi un esemplare sfigato alla nascita fa il suo porco lavoro fino a rottamazione
                    che poi non convenga più produrre TD di piccola cilindrata perchè rendono poco al produttore rispetto ai costi per tenerli entro i limiti di inquinamento è una realtà che va al deretano sopratutto alla FCA.............immaginatevi le bottiglie stappate dalla concorrenza quando la Panda e le sue cuginette spariscono dal listino...........e i relativi modelli elettrici/ibridi arriveranno non prima del 2021 se tutto va bene
                    certo si poteva fare come il Gruppo VW che ha taroccato le misurazioni ma poi ti sgamano e perdi la faccia e un mare di soldi (e credo che non siano stati gli unici a certificarsi alla cazzo di cane)
                    a finale, non credo che il diesel abbia una sorte segnata, al momento attuale un diesel 6.2eccetera inquina meno di un suo pari livello a benzina, poi però se il gasolio venduto in italia è poco pulito ed esce da serbatoi/cisterne luride, non c'è FAP/catalizzatore che tenga, farà sempre fumo e puzza
                    adesso comunque si può mettere il GPL anche sui diesel.............lunga vita alle nostre carrettone da euro 3 a scendere !!!
                    ciobberimm guagliù !!!

                      Online Il Moralizzatore

                      • Ho visto navi in fiamme nei cieli
                      • Degustatore di ananassi
                      • Antonio Juliano
                      • ***
                      • Post: 9630
                      • Karma: 17
                      • Marek forever!
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #26 il: Dicembre 10, 2018, 14:47:14 pm »
                      vi parlo ovviamente da 56enne che andava in giro da pischello con la uno diesel godendo come un riccio quando il gasolio costava la metà della benzina e non c'erano tutti sti cazzi a barattolo di euro 1234567 FAP bollino blu chichita retrofit ztl gomme 4 stagioni e via cazzeggiando
                      a parità di cilindrata un turbodiesel è sempre più godibile di un benzina e anche se le differenze si sono limate quando fai tanti km conviene
                      certo costa di + a comprarlo e richiede manutenzione regolare (come ogni motore) ma a meno che non becchi un esemplare sfigato alla nascita fa il suo porco lavoro fino a rottamazione
                      che poi non convenga più produrre TD di piccola cilindrata perchè rendono poco al produttore rispetto ai costi per tenerli entro i limiti di inquinamento è una realtà che va al deretano sopratutto alla FCA.............immaginatevi le bottiglie stappate dalla concorrenza quando la Panda e le sue cuginette spariscono dal listino...........e i relativi modelli elettrici/ibridi arriveranno non prima del 2021 se tutto va bene
                      certo si poteva fare come il Gruppo VW che ha taroccato le misurazioni ma poi ti sgamano e perdi la faccia e un mare di soldi (e credo che non siano stati gli unici a certificarsi alla cazzo di cane)
                      a finale, non credo che il diesel abbia una sorte segnata, al momento attuale un diesel 6.2eccetera inquina meno di un suo pari livello a benzina, poi però se il gasolio venduto in italia è poco pulito ed esce da serbatoi/cisterne luride, non c'è FAP/catalizzatore che tenga, farà sempre fumo e puzza
                      adesso comunque si può mettere il GPL anche sui diesel.............lunga vita alle nostre carrettone da euro 3 a scendere !!!
                      Io comprerò un diesel devo fare più di 600km per ritornare a casa  due o tre volte al mese

                      Online chughino

                      • Giuseppe Bruscolotti
                      • ****
                      • Post: 16397
                      • Karma: 52
                      • Sesso: Maschio
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #27 il: Dicembre 10, 2018, 23:51:51 pm »
                      Io comprerò un diesel devo fare più di 600km per ritornare a casa  due o tre volte al mese

                      Una gpl pure va bene.
                      Comunque non sono tantissimi dai consolati

                        Online Addavenibaffone

                        • Degustatore di ananassi
                        • Antônio Careca
                        • ****
                        • Post: 20067
                        • Karma: 44
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #28 il: Dicembre 11, 2018, 00:23:16 am »
                        Una gpl pure va bene.
                        Comunque non sono tantissimi dai consolati
                        Ho letto che si possono trasformare anche i Diesel con alimentazione a Gpl

                        #la grande fortuna di Carletto è che è migliore della maggioranza dei suoi fans #


                          Online chughino

                          • Giuseppe Bruscolotti
                          • ****
                          • Post: 16397
                          • Karma: 52
                          • Sesso: Maschio
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #29 il: Dicembre 11, 2018, 07:02:27 am »
                          Ho letto che si possono trasformare anche i Diesel con alimentazione a Gpl

                          #la grande fortuna di Carletto è che è migliore della maggioranza dei suoi fans #

                          Sono anni che cerco di mettere un impianto del genere.
                          Attualmente esiste solo prototipi di Landi per una miscela 80/20 metano/diesel.
                          Che sarebbe un ottima soluzione tra risparmio  il metano viene venduto a kg,autonomia, prestazioni,pulizia motore ed ecologia.
                          Perché va ricordato che differentemente da un motore a scoppio aspirato benzina il diesel è una miscela che per bruciare necessariamente ha bisogno di essere compresso (Infatti se prendi un bicchiere di diesel e ci butti un fiammifero acceso all' interno non succede nulla).
                          Il gpl per sua natura ha un punto di infiammabilita (flash point) se non ricordo male inferiore alla benzina.
                          Il metano di poco superiore al gpl come flash point.
                          Per questa ragione per il fatto che il metano compresso non esplode (almeno da quello che mi ricordo),esistono prototipi di auto Metano/diesel


                             

                            SimplePortal 2.3.7 © 2008-2022, SimplePortal