CalcioNapoli24 Forum - Il forum dal cuore azzurro

Home| Register | Accedi

Accedi

Nome utente:

Password:

All off > Off topic - La Scugnizzeria

(1/13) > >>

image Chef Culapierto:
Squadra del cuore:
Giugno 16, 2020, 12:04:20 pm

 :look:

Circa un anno fa, quando facevo ancora la pratica forense, ho vinto un concorso a tempo determinato presso una pubblica amministrazione  nel Nord Italia. Mi sono trasferito e tutt'ora ho questo contratto che non ha tantissime certezze di rinnovo e ancor meno di una stabilizzazione. Però è un buon contratto, il lavoro è interessante (tolti certi risvolti poco piacevoli) ed è affine al mio percorso di studi, oltre a permettermi di gestire il mio tempo e organizzare altre cose come la libera professione o altri concorsi. Il contratto mi durerà ancora circa 10 mesi salvo rinnovo.

Qualche mese fa ho "vinto" un altro concorso, questa volta in Campania, che però prima dell'assunzione prevede un tirocinio di 10 mesi a 700 euro al mese e poi una prova scritta e una prova orale (potrebbe essere un proforma come no). Il secondo lavoro mi permetterebbe di tornare a casa e dopo dieci mesi di avere un contratto a tempo indeterminato.

I contro di questo secondo lavoro sono:
1) per 10 mesi rinuncerei a uno stipendio di circa 1800 euro e a tutta la flessibilità che ho attualmente, per prenderne 700 euro con il tirocinio,
2) dopo 10 mesi dovrei fare comunque prova scritta e prova orale e potrei essere non ammesso (nonostante nel mio profilo siamo passati in meno di 200 per 500 posti totali messi a concorso)
3) il tipo di lavoro è poco affine alle mie inclinazioni e ai miei studi e non è un lavoro da ufficio ma un lavoro da strada che proprio non mi piace, cioè entrarei in polizia municipale con un profilo da diplomato.
4) essendo un concorso regionale da campagna elettorale, c'è il seppur remoto rischio sorpresa a fine concorso, con enti locali che si tirano dietro e non assumono più.

Il contro numero 3 è compensato dal fatto che comunque avendo una laurea poi potrei provare a vincere concorsi interni o comunque vincerne altri ma avendo come copertura un contratto a tempo indeterminato, ma ho paura di rimanere incatastato in qualcosa che non mi piace e nel frattempo vedere i miei colleghi attuali stabilizzati.

Questo è, non so se sono stato chiaro e se ci sono cose che in questa situazione non riesco a valutare lucidamente, però l'ho scritto anche per mettere nero su bianco i dubbi e magari schiarirmi le idee.


PS: Oltre a questo profilo per polizia municipale, ne ho vinto un altro di tipo amministrativo e non operativo, in cui attualmente pure sono in una buona posizione, però in quel profilo siamo idonei in 500 per 420 posti, e quindi a fine tirocinio forse qualche taglio ci sarà e non avendo nessun tipo di buttata non vorrei finire ad essere scavalcato e per questo l'ho escluso anche se mi piace di più (dipendente regionale).

image DEAD BY DAYLIGHT:
Squadra del cuore:
Giugno 16, 2020, 12:47:40 pm

Dove vivi adesso? Ci vivi bene?  Se la risposta è si lascia stare Napoli. Io a Parma pur avendo nostalgia di casa dopo 6 mesi ho capito che la qualità della vita conta. Sticazzi di mamma e papà e dei compagnelli di gioventù., quando mi viene nostalgia prendo i mezzi, scendo, 1 settimana e me ne salgo il più velocemente possibile

Anche perché io nei concorsi non ho fiducia... Soprattutto al sud

Edit. Io a Parma vivo solo con mia moglie e mio figlio neonato... Eppure reputo la mia scelta di vita azzeccata...
Capiamoci... Sono un umile guardia giurata e prendo meno di te. Faccio un lavoro merdoso e pesante... Però sto a tempo indeterminato... Vivo in Una città a misura d'uomo... Ho un bell appartenente.. A Napoli Io non tornerei manco per il doppio dello stipendio... Ma questo è il pensiero mio

image gagliardini92:
Squadra del cuore:
Giugno 16, 2020, 13:28:46 pm

ue chef siamo colleghi

ma solo io non vinco uno sfaccimma di concorso? look

image Chef Culapierto:
Squadra del cuore:
Giugno 16, 2020, 13:31:31 pm

Citazione da: DEAD BY DAYLIGHT - Giugno 16, 2020, 12:47:40 pm
Dove vivi adesso? Ci vivi bene?  Se la risposta è si lascia stare Napoli. Io a Parma pur avendo nostalgia di casa dopo 6 mesi ho capito che la qualità della vita conta. Sticazzi di mamma e papà e dei compagnelli di gioventù., quando mi viene nostalgia prendo i mezzi, scendo, 1 settimana e me ne salgo il più velocemente possibile

Anche perché io nei concorsi non ho fiducia... Soprattutto al sud

Edit. Io a Parma vivo solo con mia moglie e mio figlio neonato... Eppure reputo la mia scelta di vita azzeccata...
Capiamoci... Sono un umile guardia giurata e prendo meno di te. Faccio un lavoro merdoso e pesante... Però sto a tempo indeterminato... Vivo in Una città a misura d'uomo... Ho un bell appartenente.. A Napoli Io non tornerei manco per il doppio dello stipendio... Ma questo è il pensiero mio

Adesso diciamo che vivo a metà, nel senso che prima del Covid facevo mediamente due settimane lì e due qui, quindi non mi sono mai trasferito definitivamente perché il lavoro attuale mi permette di fare molte cose da casa. Aggiungo che la mia ragazza però ha un buon lavoro stabile qui. In ogni caso non avendo programmi di mettere su famiglia e non volendo costringere lei a ripartire da zero da un'altra parte, considerando che con lo stipendio medio di uno statale in Lombardia sono più povero che qua e che comunque il posto in cui ero, nonostante i servizi e la tranquillità, non mi sembra molto affine al mio modo di vivere, se dovessi scegliere pensando solo al contesto sceglierei di tornare.

image sengine1970:
Squadra del cuore:
Giugno 16, 2020, 13:33:52 pm

A naso direi, rimani dove stai.

Inviato dal mio CPH1951 utilizzando Tapatalk

[1] 2 3 ... 13   Vai su

Navigation

Message Index

Next page

Vai alla versione completa