Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Sampdoria - Napoli 0-2 [COMMENTI]  (Letto 1403 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Online DEAD BY DAYLIGHT

  • Degustatore di ananassi
  • Josè Altafini
  • **
  • Post: 4419
  • Karma: 5
  • Squadra del cuore:
« Risposta #60 il: Aprile 12, 2021, 12:39:21 pm »
CIAKIIIIII CIAKIIIIII
unnamed" border="0

Con TREEDOM fai germogliare il futuro. Aderisci anche tu. Www.treedom.it

    Offline Peppe68

    • Bruno Pesaola
    • **
    • Post: 2663
    • Karma: 2
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #61 il: Aprile 12, 2021, 14:13:36 pm »
    Uanm Peppe hai cambiato più volte idee tu sulla stagione del Napoli che partiti Mastella  :look:

    e penso che sia pure normale, perchè in questa stagione abbiamo visto 2 napoli.
    uno di inizio e fine campionato, completo nella rosa , bel gioco  e punti,
    l'altro nella parte centrale del campionato, con le riserve, brutto e pochi punti.
    traendo le somme si capisce, SOLO ORA, che il problema non era gattuso  e io lo riconfermerei, anche se lui vuole andare via. perchè orami lui ha trovato la quadra e anche il bel gioco e riconmiciare tutto d'accapo è negativo.
    « Ultima modifica: Aprile 12, 2021, 14:16:27 pm da Peppe68 »

      Online kta

      • Degustatore di ananassi
      • Antônio Careca
      • ****
      • Post: 24087
      • Karma: 38
      • Sesso: Maschio
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #62 il: Aprile 12, 2021, 14:18:41 pm »
      e penso che sia pure normale, perchè in questa stagione abbiamo visto 2 napoli.
      uno di inizio e fine campionato, completo nella rosa , bel gioco  e punti,
      l'altro nella parte centrale del campionato, con le riserve, brutto e pochi punti.
      traendo le somme si capisce, SOLO ORA, che il problema non era gattuso  e io lo riconfermerei, anche se lui vuole andare via. perchè orami lui ha trovato la quadra e anche il bel gioco e riconmiciare tutto d'accapo è negativo.
      Lo capisco ma non condivido, lo sai già, ne parlammo: già dopo l'Atalanta parlammo dell'incostanza del Napoli (compresa di squadra + tecnico) e già eri d'accordo. Se poi (come sembra qui, ma appunto, non trovo mai una coerenza nel tuo pensiero, non è una critica ma un'evidenza) avevi visto un bel Napoli al completo, evidentemente le responsabilità del brutto periodo potevano essere date ben prima di ora, visto che la variabile "allenatore" non era cambiata, mentre la variabile "squadra" si.
      Per quello, non mi trovo col tuo ragionamento. Lo capisco ma non lo appoggio.

        Offline malatossc

        • Bruno Pesaola
        • **
        • Post: 2731
        • Karma: -3
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #63 il: Aprile 12, 2021, 16:23:56 pm »
        io la vedo in questo modo..gattuso non e da napoli, con la squadra al completo in champions ci sarei arrivato pure io, la squadra titolare per questo campionato e troppo forte, bastavano 3 4 pareggi ,nel periodo nero, per avere la certezza champions, li le colpe sono del allenatore, che si e intestardito, con uno spartito che in quel momento la squadra non poteva sostenere ,erano troppe le assenze importanti bisognava limitare i danni anche con le piccole, non vinci?ok mi prendo il punto, noi abbiamo peccato li

          Online alex70

          • Omar Sivori
          • ****
          • Post: 12902
          • Karma: 96
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #64 il: Aprile 12, 2021, 19:48:53 pm »
          Guarda che mai come ieri Gattuso non urlava a caso, ma chiamava il pressing e le uscite dei suoi giocatori, cosa che può essere fastidiosa ma più che legittima

          Ieri come sempre ( altro che "mai come ieri" )urlava e basta.
          Senza soluzione di continuità.
          Senza fermarsi un attimo.
          Ossessivo.
          Martellante.
          Incessante.
          Nun sputa manco nterra.

          Certo, int a 90 minuti di allucchi, t chiamm pur o pressing.
          E ci mancherebbe.
          Nmiez a urla animalesche ca non si capisce manco che cacchio va truann' e alla ripetizione continua dei nomi dei giocatori gridati migliaia di volte.
          Al primo posto  il mitico Lorè.

          Che si riferisce sia ad Insigne che a Di Lorenzo...ne ten dui nmiezo o campo...pienz ca s fira e fà... :sese:

            Offline ghor

            • Degustatore di ananassi
            • Attila Sallustro
            • ***
            • Post: 7335
            • Karma: 208
            • Sesso: Maschio
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #65 il: Aprile 12, 2021, 21:30:04 pm »
            Rivedendo gli highlights non posso fare a meno di notare due cose:

            Il grande vantaggio ma anche il limite di questo Napoli si chiama Lorenzo Insigne. Un giocatore tecnicamente fantastico, niente da dire. Fisicamente limitato ma avesse avuto il fisico di Ibra con quella tecnica sarebbe stato un top player mondiale. Aldilà dei limiti fisici paghiamo la sua mancanza di freddezza sottoporta.
            Zeman dice che gioca troppo lontano dalla porta e che rientrando molto, perde lucidità. Pronti via, Politano gli serve un pallone d'oro e lui lo tira fuori.
            Non era facile perchè calcia al volo, ok. Ma ha sbagliato così come capita spesso ahimè.
            Nella ripresa, dopo il tiro di Ruiz parato (mi pare di Ruiz) si trova un comodo tap-in ma calcia ancora una volta in bocca al portiere che non deve nemmeno fare miracoli per salvare la sua porta.

            La seconda cosa è vedere e apprezzare il goal di Oshimen. Dopo una partita a correre, aprire spazi, fare sponde, sportellate coi difensori, ha ancora la birra per scappare sul bel filtrante di Mertens e calciare con freddezza tra palo e portiere. Non un goal facile, più difficile di come sembra, specie allo scadere.

            Questo ci dimostra che il ragazzo vede la porta. Lorenzo no, però la tecnica del capitano e i suoi assist tutti i compagni se li sognano.

            E chest è                     
            La mia pagina in memoria di Gary Gygax, il creatore dei Giochi di Ruolo. Vieni a mettermi il tuo "mi piace"!http://www.facebook.com/pages/Gary-Gygax-Tribute/176005375799264

              Online LAGRANGIA

              • Degustatore di ananassi
              • Antônio Careca
              • ****
              • Post: 22845
              • Karma: 168
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #66 il: Aprile 12, 2021, 21:31:06 pm »
              Ma ho notato questo, chiedo vostro parere:

              Non vi risulta che dalle prime partite a stadio vuoto sia stato un crescendo?
              Che all'inizio di fatti urlasse il giusto per poi farsi prendere totalmente la mano?
              Maggio 2021:
              Raul Albiol vince l'Europa League
              Jorginho vince la Champions League
              Lagrangia smette di supportare la Napoli Sciorder 2004, lasciando l'incombenza ai pappaloffi coprofagi tarzaniellofili.

                Online LAGRANGIA

                • Degustatore di ananassi
                • Antônio Careca
                • ****
                • Post: 22845
                • Karma: 168
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #67 il: Aprile 12, 2021, 21:33:04 pm »
                Rivedendo gli highlights non posso fare a meno di notare due cose:

                Il grande vantaggio ma anche il limite di questo Napoli si chiama Lorenzo Insigne. Un giocatore tecnicamente fantastico, niente da dire. Fisicamente limitato ma avesse avuto il fisico di Ibra con quella tecnica sarebbe stato un top player mondiale. Aldilà dei limiti fisici paghiamo la sua mancanza di freddezza sottoporta.
                Zeman dice che gioca troppo lontano dalla porta e che rientrando molto, perde lucidità. Pronti via, Politano gli serve un pallone d'oro e lui lo tira fuori.
                Non era facile perchè calcia al volo, ok. Ma ha sbagliato così come capita spesso ahimè.
                Nella ripresa, dopo il tiro di Ruiz parato (mi pare di Ruiz) si trova un comodo tap-in ma calcia ancora una volta in bocca al portiere che non deve nemmeno fare miracoli per salvare la sua porta.

                La seconda cosa è vedere e apprezzare il goal di Oshimen. Dopo una partita a correre, aprire spazi, fare sponde, sportellate coi difensori, ha ancora la birra per scappare sul bel filtrante di Mertens e calciare con freddezza tra palo e portiere. Non un goal facile, più difficile di come sembra, specie allo scadere.

                Questo ci dimostra che il ragazzo vede la porta. Lorenzo no, però la tecnica del capitano e i suoi assist tutti i compagni se li sognano.

                E chest è                   

                Non capisco questa roba ossessiva dei gol dalle ali... Devono segnare i centravanti altrimenti non sono tali. Insigne se ne mangia di gol ok e siamo tutti d'accordo, altrimenti viaggiava a 25 gol stagionali fissi e mo non stava qui da noi, ma la parata di audero è un paratone.

                Meret l'avrebbe appoggiata in gol con onestà.
                Maggio 2021:
                Raul Albiol vince l'Europa League
                Jorginho vince la Champions League
                Lagrangia smette di supportare la Napoli Sciorder 2004, lasciando l'incombenza ai pappaloffi coprofagi tarzaniellofili.

                  Online CEMTURIO983

                  • Attila Sallustro
                  • ***
                  • Post: 7411
                  • Karma: 6
                  • Sesso: Maschio
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #68 il: Aprile 12, 2021, 23:41:46 pm »
                  Ieri come sempre ( altro che "mai come ieri" )urlava e basta.
                  Senza soluzione di continuità.
                  Senza fermarsi un attimo.
                  Ossessivo.
                  Martellante.
                  Incessante.
                  Nun sputa manco nterra.

                  Certo, int a 90 minuti di allucchi, t chiamm pur o pressing.
                  E ci mancherebbe.
                  Nmiez a urla animalesche ca non si capisce manco che cacchio va truann' e alla ripetizione continua dei nomi dei giocatori gridati migliaia di volte.
                  Al primo posto  il mitico Lorè.

                  Che si riferisce sia ad Insigne che a Di Lorenzo...ne ten dui nmiezo o campo...pienz ca s fira e fà... :sese:
                  Che poi non serve a nulla!
                  I giocatori non lo ascoltano.

                  Lo disse Diego in una trasmissione televisiva, i giocatori, mentre giocano, pensano a giocare. Se tu in settimana, con tranquillità, senza pressioni e con tempo a disposizione, non sei riuscito a spiegare certe cose, cosa pensi di risolvere a partita in corso?
                  Niente, non serve a niente. I giocatori pensano all avversario, al pallone, non stanno a sentire te.

                  Infatti allenatori molto preparati come Sarri e Zeman la partita se la vedevano (vabbuo pure Benitez ma li i problemi erano altri).
                  Nemmeno Mazzarri, che era un altro leggermente nervosetto, strillava così.

                  A me non dà fastidio, mi dispiace per il mister.
                  Così non ci arriva a 50 anni, infarta molto prima.


                  Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

                     

                    SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal