Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: La Germania  (Letto 2456 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Online CEMTURIO983

  • Attila Sallustro
  • ***
  • Post: 7989
  • Karma: 8
  • Sesso: Maschio
  • Squadra del cuore:
« Risposta #60 il: Agosto 05, 2021, 16:42:12 pm »
capisco la battuta scherzosa, ma cio nn significa che se uno vive all estero deve necessariamente immergersi solamente nelle cose locali. parli tu che tieni il culo di stare in spagna che quanto quanto....

ma prendi me che sto in inghilterra....che mi abboffo di marmite a colazione fish & chips e dominos (che poi e' amerticana).. ma chiiii?
Ma era appunto una battuta.
Te lo dice uno che quando va in Italia si porta una valigia vuota per riempirla di mangiare al ritorno.

Però sento molta, troppa gente, ch, ti faccio l esempio della Spagna perché è quello che conosco meglio, appena prova qualcosa se ne esce subito con “eh ma ce lo abbiamo pure in Italia, ovviamente migliore”. Ma perché devi comparare? Che ti frega? Ti piace? Te lo mangi. Non ti piace? Non te lo mangi.
Poi chiaro, se tu mi dici che in Inghilterra si ma già peggio rispetto all Italia ti posso solo dar ragione ma il punto è voler sempre sminuire il locale a prescindere. In Spagna la cucina locale può non piacere ma dire che in Italia si mangia meglio in assoluto non è vero.

Così come picchierei, ma a sangue proprio, i locali che rovinano la cucina italiana: carbonare con la panna (solo con la panna), pizza con l ananas. Se non le sai a cucinare certe cose non le cucinare.

 Bisogna avere molta pazienza...


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

    Online DEAD BY DAYLIGHT

    • Degustatore di ananassi
    • Josè Altafini
    • **
    • Post: 4585
    • Karma: 5
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #61 il: Agosto 05, 2021, 17:47:02 pm »
    Ma era appunto una battuta.
    Te lo dice uno che quando va in Italia si porta una valigia vuota per riempirla di mangiare al ritorno.

    Però sento molta, troppa gente, ch, ti faccio l esempio della Spagna perché è quello che conosco meglio, appena prova qualcosa se ne esce subito con “eh ma ce lo abbiamo pure in Italia, ovviamente migliore”. Ma perché devi comparare? Che ti frega? Ti piace? Te lo mangi. Non ti piace? Non te lo mangi.
    Poi chiaro, se tu mi dici che in Inghilterra si ma già peggio rispetto all Italia ti posso solo dar ragione ma il punto è voler sempre sminuire il locale a prescindere. In Spagna la cucina locale può non piacere ma dire che in Italia si mangia meglio in assoluto non è vero.

    Così come picchierei, ma a sangue proprio, i locali che rovinano la cucina italiana: carbonare con la panna (solo con la panna), pizza con l ananas. Se non le sai a cucinare certe cose non le cucinare.

     Bisogna avere molta pazienza...


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk


    gli spagnoli ad onor del vero sono peggio dei napoletani. io ho sentito dire che il loro camon iberico (prosicutto) è migliore del prosciutto di parma... senza che la cosa fosse minimante chiesta...partirono così... de botto senza senzo
    unnamed" border="0

    Con TREEDOM fai germogliare il futuro. Aderisci anche tu. Www.treedom.it

      Online CEMTURIO983

      • Attila Sallustro
      • ***
      • Post: 7989
      • Karma: 8
      • Sesso: Maschio
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #62 il: Agosto 05, 2021, 17:52:16 pm »

      gli spagnoli ad onor del vero sono peggio dei napoletani. io ho sentito dire che il loro camon iberico (prosicutto) è migliore del prosciutto di parma... senza che la cosa fosse minimante chiesta...partirono così... de botto senza senzo
      E che ci vogliamo fare?
      Cerchiamo di essere migliori.

      Ognuno di mangiasse quello che più preferisce senza denigrare quello che piace agli altri.
      Unica eccezione: la pizza con l ananas.


      Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

        Online Napolinelcuore96

        • Bruno Pesaola
        • **
        • Post: 2513
        • Karma: 6
        « Risposta #63 il: Agosto 05, 2021, 18:28:56 pm »
        Invece io accetto tutto, ma proprio tutto, credo che il gusto sia una cosa super personale e se un qualcosa piace a qualcuno, è libero di mangiarlo.
        Forse perchè a mia volta sono fatto così, mangio e assaggio di tutto.
        Non mi da fastidio se qualcuno chiede la carbonara con la panna, però mi da fastidio se un locale italiano mette nel menù la carbonara con la panna.
        Spero si sia capita la differenza, cioè uno si apre un ristorante italiano e nel menù mette la carbonara come dio comanda, poi arriva lo straniero e chiede la panna, perfetto non mi da nessun fastidio, basta che a lui piaccia, invece uno si apre un ristorante italiano e nel menù mette la carbonara con la panna, ecco, in questo caso, non dico mi dia fastidio, però un po' mi lascia pensare sull'italianità del proprietario, cioè sul suo amore per l'arte culinaria italiana.

        Ricollegandomi al vostro discorso sugli italiani all'estero, ogni tanto qua sento "Ma questi tengono solo i bratwurst", oltre ad essere un falso, perchè ogni nazione ha più piatti della propria tradizione, ma poi "hanno solo i bratwurst" come se non fosse niente, sono buonissimi, li mangerei tutti i giorni.
        E poi oramai nel 2021 è inutile lamentarsi della mancanza della cucina italiana nel paese nella quale si è immigrati, perchè ci siamo internazionalizzati, anche a livello di trasporti, si trova cibo italiano dappertutto (a prezzo un po' maggiorato).

          Online CEMTURIO983

          • Attila Sallustro
          • ***
          • Post: 7989
          • Karma: 8
          • Sesso: Maschio
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #64 il: Agosto 05, 2021, 18:45:57 pm »
          Invece io accetto tutto, ma proprio tutto, credo che il gusto sia una cosa super personale e se un qualcosa piace a qualcuno, è libero di mangiarlo.
          Forse perchè a mia volta sono fatto così, mangio e assaggio di tutto.
          Non mi da fastidio se qualcuno chiede la carbonara con la panna, però mi da fastidio se un locale italiano mette nel menù la carbonara con la panna.
          Spero si sia capita la differenza, cioè uno si apre un ristorante italiano e nel menù mette la carbonara come dio comanda, poi arriva lo straniero e chiede la panna, perfetto non mi da nessun fastidio, basta che a lui piaccia, invece uno si apre un ristorante italiano e nel menù mette la carbonara con la panna, ecco, in questo caso, non dico mi dia fastidio, però un po' mi lascia pensare sull'italianità del proprietario, cioè sul suo amore per l'arte culinaria italiana.

          Ricollegandomi al vostro discorso sugli italiani all'estero, ogni tanto qua sento "Ma questi tengono solo i bratwurst", oltre ad essere un falso, perchè ogni nazione ha più piatti della propria tradizione, ma poi "hanno solo i bratwurst" come se non fosse niente, sono buonissimi, li mangerei tutti i giorni.
          E poi oramai nel 2021 è inutile lamentarsi della mancanza della cucina italiana nel paese nella quale si è immigrati, perchè ci siamo internazionalizzati, anche a livello di trasporti, si trova cibo italiano dappertutto (a prezzo un po' maggiorato).

          Sulla prima parte io con gli anni sono diventato molto indulgente invece. Alla fine ti devi adattare alla clientela locale e, con la morte nel cuore, sono arrivato ad accettare che pizzaioli italiani abbiano, la pizza con l ananas. Lo fanno in pochi fortunatamente ma bisogna anche dire che se stai in una capitale hai un certo tipo di clientela, se stai in un paesino un'altra e quindi devi essere un po piu flessibile.
          Poi ovviamente ognuno che mangi quello che gli pare. Se uno vive all estero e vuole mangiare solo la pasta Barilla con il sugo italiano o con il pesto faccia pure. Quello di cui non si sente proprio la necessita è di dover specificare che è il top e che è meglio di qualsiasi altra cosa offra il paese in cui ci sta (che spesso non è stato nemmeno mai provato).

          Cambiando discorso, ho sentito in televisione che la campagna vaccinale in Germania si sta un po fermando come in Italia e che il Governo sta pensando di eliminare il test gratis che mette a disposizione dei cittadini di cui parlavi. Lo considera un disincentivo.
          Stesso problema, approccio diverso. Vediamo chi avra maggiore successo.

            Online andreab1926

            • Diego Armando Maradona
            • *****
            • Post: 51738
            • Karma: 2719
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #65 il: Agosto 05, 2021, 19:22:49 pm »
            Invece io accetto tutto, ma proprio tutto, credo che il gusto sia una cosa super personale e se un qualcosa piace a qualcuno, è libero di mangiarlo.
            Forse perchè a mia volta sono fatto così, mangio e assaggio di tutto.
            Non mi da fastidio se qualcuno chiede la carbonara con la panna, però mi da fastidio se un locale italiano mette nel menù la carbonara con la panna.
            Spero si sia capita la differenza, cioè uno si apre un ristorante italiano e nel menù mette la carbonara come dio comanda, poi arriva lo straniero e chiede la panna, perfetto non mi da nessun fastidio, basta che a lui piaccia, invece uno si apre un ristorante italiano e nel menù mette la carbonara con la panna, ecco, in questo caso, non dico mi dia fastidio, però un po' mi lascia pensare sull'italianità del proprietario, cioè sul suo amore per l'arte culinaria italiana.

            Ricollegandomi al vostro discorso sugli italiani all'estero, ogni tanto qua sento "Ma questi tengono solo i bratwurst", oltre ad essere un falso, perchè ogni nazione ha più piatti della propria tradizione, ma poi "hanno solo i bratwurst" come se non fosse niente, sono buonissimi, li mangerei tutti i giorni.
            E poi oramai nel 2021 è inutile lamentarsi della mancanza della cucina italiana nel paese nella quale si è immigrati, perchè ci siamo internazionalizzati, anche a livello di trasporti, si trova cibo italiano dappertutto (a prezzo un po' maggiorato).
            È un poco come Cracco che ha chiamato pizza quella specie di focaccia che tra l’altro si fa pagare 20€.

            Quella non è una pizza.


            Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

              Online Napolinelcuore96

              • Bruno Pesaola
              • **
              • Post: 2513
              • Karma: 6
              « Risposta #66 il: Agosto 05, 2021, 20:56:06 pm »
              Sulla prima parte io con gli anni sono diventato molto indulgente invece. Alla fine ti devi adattare alla clientela locale e, con la morte nel cuore, sono arrivato ad accettare che pizzaioli italiani abbiano, la pizza con l ananas. Lo fanno in pochi fortunatamente ma bisogna anche dire che se stai in una capitale hai un certo tipo di clientela, se stai in un paesino un'altra e quindi devi essere un po piu flessibile.
              Poi ovviamente ognuno che mangi quello che gli pare. Se uno vive all estero e vuole mangiare solo la pasta Barilla con il sugo italiano o con il pesto faccia pure. Quello di cui non si sente proprio la necessita è di dover specificare che è il top e che è meglio di qualsiasi altra cosa offra il paese in cui ci sta (che spesso non è stato nemmeno mai provato).

              Cambiando discorso, ho sentito in televisione che la campagna vaccinale in Germania si sta un po fermando come in Italia e che il Governo sta pensando di eliminare il test gratis che mette a disposizione dei cittadini di cui parlavi. Lo considera un disincentivo.
              Stesso problema, approccio diverso. Vediamo chi avra maggiore successo.
              Cem non sto proprio seguendo la questione vaccini nel mondo e in Germania, quindi non ti so rispondere, mi informo un po'  :sisi:

                Online Napolinelcuore96

                • Bruno Pesaola
                • **
                • Post: 2513
                • Karma: 6
                « Risposta #67 il: Agosto 05, 2021, 23:12:37 pm »
                Notizia fresca fresca, nota negativa per l'Italia, che invece di andare avanti, va indietro.
                Fino a due anni fa potevi venire in Germania, immatricolare l'auto qui e poi tramite il consolato richiedere la radiazione del P.R.A, invece ora non si può fare più, l'Italia ha tolto la possibilità di fare la radiazione tramite il consolato, ma si deve andare di persona in Italia, cioè medioevo.
                In poche parole, la legge italiana nuova, in vigore da gennaio 2020, dice che devi radiare l'auto prima di partire, quindi una persona che vuole andare a cercare lavoro all'estero e vedere come va per un paio di mesi, deve prima radiare l'auto, pagando i 78 euro, poi immatricola l'auto all'estero, si fa i tre mesi all'estero e se non si trovasse, al rientro dovrebbe immatricolare di nuovo l'auto, questa è la loro logica.
                Cioè potresti anche non radiarla prima di partire, ma se poi trovassi lavoro all'estero e ti trovassi bene, dovresti organizzare un viaggio in Italia per radiare l'auto, prima della scadenza del bollo, altrimenti lo ripagheresti.
                Io ora, nel 2021, devo prendere il treno, andare alla città più vicina(Trento), pagando 160 euro di biglietto andata e ritorno, oppure con l'auto pagando benzina e autostrada appena entro in Italia, poi andare all'aci, radiare l'auto per 78 euro e prendermi anche un hotel per la serata, costo totale 250/300 euro, quando anche 20 anni fa si poteva fare tramite consolato  :russ:
                Metto questa informazione per qualcuno che vorrebbe provare un'esperienza all'estero  :sisi:

                  Online Napolinelcuore96

                  • Bruno Pesaola
                  • **
                  • Post: 2513
                  • Karma: 6
                  « Risposta #68 il: Agosto 24, 2021, 21:47:31 pm »
                  Ragazzi mi serve un consiglio.
                  Come dissi l'altra volta, qui funziona tutto, ma c'è sempre quella cosa che ti fa venire voglia di tornare nella tua patria.
                  L'ultimo anno sono stato tra Milano e Trento, poi sono ritornato qui sapendo di rimanere solo un paio di mesi per poi ritornare in Italia.
                  Quindi il consiglio che vi chiedo è il seguente, ho individuato un paio di città, ora ve le scrivo, ditemi se ci siete stati oppure se conoscete esperienze di altri.
                  - Pescara
                  - Bologna
                  - Torino
                  E poi come ultima opzione sto tenendo Napoli, in realtà nel cuore è la prima opzione da sempre, ma sapete come funziona, non sono laureato e non ho competenze specifiche nei grandi settori, dovrei accontentarmi di quei lavoretti sottopagati.
                  Sono un ragazzo che ha fatto tanti lavori, ma il mio campo è la gastronomia, ma non quella di livello basso, ho una grandissima esperienza e parlo tre lingue( Italiano, inglese e tedesco).
                  Se dovessi andare a Napoli, opterei per mandare curriculum nei grandi hotel come Excelsior, Romeo e simili.
                  Poi come già detto, ho fatto tantissimi lavori, mi adatto a tutto e apprendo in modo veloce.
                  Sono stato in una cantina a sboccare champagne di 140 euro a bottiglia, ho prodotto il messale per tutte le 100 mila chiese italiane, ho lavorato in un'azienda di smistamento di grandi pacchi e sono sicuro che potrei fare ancora tante cose.
                  Pescara mi piace tanto, anche per il mare, è da troppo tempo che non mi sveglio con l'odore del mare.
                  Bologna è bella, penso che a livello lavorativo ci siano più opportunità e poi l'opportunità di incontrare Federico e Carlotta per le strade della città  :look:
                  Torino è quella che meno mi stuzzica, cioè lo messa lì, per avere un opzione in più.

                    Online andreab1926

                    • Diego Armando Maradona
                    • *****
                    • Post: 51738
                    • Karma: 2719
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #69 il: Agosto 24, 2021, 22:23:01 pm »
                    Ragazzi mi serve un consiglio.
                    Come dissi l'altra volta, qui funziona tutto, ma c'è sempre quella cosa che ti fa venire voglia di tornare nella tua patria.
                    L'ultimo anno sono stato tra Milano e Trento, poi sono ritornato qui sapendo di rimanere solo un paio di mesi per poi ritornare in Italia.
                    Quindi il consiglio che vi chiedo è il seguente, ho individuato un paio di città, ora ve le scrivo, ditemi se ci siete stati oppure se conoscete esperienze di altri.
                    - Pescara
                    - Bologna
                    - Torino
                    E poi come ultima opzione sto tenendo Napoli, in realtà nel cuore è la prima opzione da sempre, ma sapete come funziona, non sono laureato e non ho competenze specifiche nei grandi settori, dovrei accontentarmi di quei lavoretti sottopagati.
                    Sono un ragazzo che ha fatto tanti lavori, ma il mio campo è la gastronomia, ma non quella di livello basso, ho una grandissima esperienza e parlo tre lingue( Italiano, inglese e tedesco).
                    Se dovessi andare a Napoli, opterei per mandare curriculum nei grandi hotel come Excelsior, Romeo e simili.
                    Poi come già detto, ho fatto tantissimi lavori, mi adatto a tutto e apprendo in modo veloce.
                    Sono stato in una cantina a sboccare champagne di 140 euro a bottiglia, ho prodotto il messale per tutte le 100 mila chiese italiane, ho lavorato in un'azienda di smistamento di grandi pacchi e sono sicuro che potrei fare ancora tante cose.
                    Pescara mi piace tanto, anche per il mare, è da troppo tempo che non mi sveglio con l'odore del mare.
                    Bologna è bella, penso che a livello lavorativo ci siano più opportunità e poi l'opportunità di incontrare Federico e Carlotta per le strade della città  :look:
                    Torino è quella che meno mi stuzzica, cioè lo messa lì, per avere un opzione in più.
                    Ma perché lasci la Germania?

                    Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


                      Offline lucanap

                      • Degustatore di ananassi
                      • Giuseppe Savoldi
                      • **
                      • Post: 3485
                      • Karma: 135
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #70 il: Agosto 24, 2021, 22:32:10 pm »
                      Ma perché lasci la Germania?

                      Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

                      perche poi torino o bologna e non firenze o roma?
                      A mamm e chi vota lega è na buccxxn

                        Online Napolinelcuore96

                        • Bruno Pesaola
                        • **
                        • Post: 2513
                        • Karma: 6
                        « Risposta #71 il: Agosto 25, 2021, 00:15:01 am »
                        Già ne parlai, in Germania funziona tutto, ma non è la tua nazione, non è il "proprio stile di vita", non è la tua lingua, cambia tutto e per quanto tu possa integrarti ed abituarti,  avrai sempre quela vocina in fondo al cuore che solo chi ha vissuto una situazione simile potrà capire.
                        Infatti nell'ultimo anno sono già ritornato in Italia.
                        Per quanto riguarda le città, Roma e Firenze potrebbero essere una buona scelta.
                        Pescara è tra le scelte, perchè ho parenti nelle zone limitrofe.
                        Torino avevo precisato che fosse messa lì, tanto per.
                        Bologna, perchè tengo ancora 25 anni e voglio pariare  :look:


                          Online CEMTURIO983

                          • Attila Sallustro
                          • ***
                          • Post: 7989
                          • Karma: 8
                          • Sesso: Maschio
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #72 il: Agosto 25, 2021, 00:19:27 am »
                          Roma lascia perdere.
                          Se poi vieni dalla Germania ti butteresti dal ponte di Ariccia dopo un paio di settimane.


                          Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

                            Online DEAD BY DAYLIGHT

                            • Degustatore di ananassi
                            • Josè Altafini
                            • **
                            • Post: 4585
                            • Karma: 5
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #73 il: Agosto 25, 2021, 00:37:56 am »
                            Ragazzi mi serve un consiglio.
                            Come dissi l'altra volta, qui funziona tutto, ma c'è sempre quella cosa che ti fa venire voglia di tornare nella tua patria.
                            L'ultimo anno sono stato tra Milano e Trento, poi sono ritornato qui sapendo di rimanere solo un paio di mesi per poi ritornare in Italia.
                            Quindi il consiglio che vi chiedo è il seguente, ho individuato un paio di città, ora ve le scrivo, ditemi se ci siete stati oppure se conoscete esperienze di altri.
                            - Pescara
                            - Bologna
                            - Torino
                            E poi come ultima opzione sto tenendo Napoli, in realtà nel cuore è la prima opzione da sempre, ma sapete come funziona, non sono laureato e non ho competenze specifiche nei grandi settori, dovrei accontentarmi di quei lavoretti sottopagati.
                            Sono un ragazzo che ha fatto tanti lavori, ma il mio campo è la gastronomia, ma non quella di livello basso, ho una grandissima esperienza e parlo tre lingue( Italiano, inglese e tedesco).
                            Se dovessi andare a Napoli, opterei per mandare curriculum nei grandi hotel come Excelsior, Romeo e simili.
                            Poi come già detto, ho fatto tantissimi lavori, mi adatto a tutto e apprendo in modo veloce.
                            Sono stato in una cantina a sboccare champagne di 140 euro a bottiglia, ho prodotto il messale per tutte le 100 mila chiese italiane, ho lavorato in un'azienda di smistamento di grandi pacchi e sono sicuro che potrei fare ancora tante cose.
                            Pescara mi piace tanto, anche per il mare, è da troppo tempo che non mi sveglio con l'odore del mare.
                            Bologna è bella, penso che a livello lavorativo ci siano più opportunità e poi l'opportunità di incontrare Federico e Carlotta per le strade della città  :look:
                            Torino è quella che meno mi stuzzica, cioè lo messa lì, per avere un opzione in più.

                            Rimanitene in Germania. A Bologna io fitto di un monolocale parte dai 500 euro. Gli stipendi sono quelli soliti. Rimani li

                            PS lascia perdere tutto ciò che sta sotto Pescara SOPRATTUTTO NAPOLI
                            « Ultima modifica: Agosto 25, 2021, 00:42:18 am da DEAD BY DAYLIGHT »
                            unnamed" border="0

                            Con TREEDOM fai germogliare il futuro. Aderisci anche tu. Www.treedom.it

                              Online SPicciFoggia

                              • Degustatore di ananassi
                              • Antônio Careca
                              • ****
                              • Post: 22466
                              • Karma: 49
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #74 il: Agosto 25, 2021, 08:51:47 am »
                              Napoli dipende anche dalle passione che possiedi...

                              Es. Se ti piace la Mountain bike e la corsetta in montagna potresti valutare il Trentino... Etc...



                              ... che estate di MERDA ...

                              Alvino lecchino - Del Genio contraggenio - De Maggio Lecchinaggio - De Luca suca - Chiariello chiachiello - Giordano deretano - Scorzafava machisachiava - Improta lota - Mele infedele - Caiazza frat ro cazz - Corbo torbo - Criscitiello piscitiello - Pedullà cincillà - Di Marzio strazio - Zazzaroni lazzarone - Gallo merda di cavallo - Venerato Conato - Gifuni nun sì nisciun - Auriemma lotamma - Alciato fetaciato - Malfitano ciarlatano - Marolda manigolda - Modugno ripugno - Cocca ca zizza mmocca - Iannicelli ciucciapiselli di tutta quanta la famiglia Agnelli

                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal