Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Ragioni Karma per messaggio concreto

Messaggio

carcadee

    Ruud Krol
    Post: 18634
  • Karma: 58

Io credo che stiamo mischiando domande diverse cercando di rispondere a tutte in maniera indiscriminata.
Io cercherei di separarle come prima cosa.
1) esistono o possono esistere modelli locali basati sulla raccolta empirica di dati che permettono di prevedere, ma non in maniera deterministica, un evento sismico in un determinato territorio?
2)Se esistessero, potrebbero essere generalizzati su scala mondiale?
3)Se esitessero, potremmo definirli scientifici?
4)Se esistessero, potremmo modellizzarli attraverso equazioni differenziali a derivate parziali, anche discrete, e ridurli quindi ad un sistema dinamico? Con mezzi scientifici oggi a disposizione?
5) C'é bisogno del punto precendente per costruire un algoritmo?
5 bis) Ce n'é bisogno per costruire un algoritmo che sia riconosciuto dalla comunitá scientifica e pubblicabile su una rivista indicizzata?

Sono tutte domande diverse e quindi possono dare risposte diverse.
Io provona dare le mie:
1) Non lo so ma mi sembra plausibile e nessuno degli argomenti dati nel forum sembra smentirlo.
2) No. Sti cazzi proprio, e la risposta dipende dalla risposta al punto 4. Il fatto che ipoteticamente si possa prevedere un terremoto in Romania non mi dice niente ma proprio niente sul Giappone o sull'Italia.
3) Ci vorrebbe un corso di epistemologia per rispondere a questa domanda. Certo é che in alcuni ambiti scientifici, come nella ricerca medica, l'osservazione empirica é comunemente accettata come "scientifica" mentre in altri ambiti, come in fisica teorica NO.
4) Sicuramente no. Essenzialmente perché, a differenza della meteorologia, in questo caso dobbiamo tenere in conto troppi fattori, in particolare il mezzo di diffusione che varia costantemente (tipi di terreno, fludi come l'acqua o altri). La nostra comprensione dei sitemi dinamici e della meccanica dei fluidi é davvero troppo rudimentaria per pretendere qualcosa di simile.
5) No. Un algoritmo puó contenere dei black box, il cui funzionamento é incomprensibile, ma che si basa su un'enorme mole di dati statistici.
5bis) Direi proprio di si, visto che una rivista di geofisica tratterebbe un algoritmo basato su dati empirici con lo stesso rispetto con cui studierebbe un rito vodoo.

Enviado desde mi AGS2-W09 mediante Tapatalk
Cambiato Cambia Ragione Data
SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal