Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Ragioni Karma per messaggio concreto

Messaggio

Nomercy

    Degustatore di ananassi
    Aurelio De Laurentiis
    Post: 102602
  • Karma: 258



E su questo siamo d’accordo, anche se considero la legge sulla cittadinanza sbagliata.
Quindi in effetti il ragazzo è uno straniero.
Però mettiamo caso che il ragazzo abbia avviato in passato l’iter per la cittadinanza o che sia nato almeno da un genitore italiano e quindi cittadino italiano.
Sappiamo che la legge dice che un cittadino italiano non sia obbligato a portare i documenti con sè, mentre uno straniero sia obbligato a tenerli con sè.
Ora parte il mio esempio, un ragazzo nero italiano dice di essere italiano in perfetto italiano, ma l’agente non sicuro visto i tratti e il colore della pelle del ragazzo dice “Devi dimostrare di essere italiano, esibisci i documenti” e quello dice “Mi sono dimenticato i documenti a casa”.
In questo caso la legge non è illogica? Cioè tu chiedi ad un cittadino nero italiano i documenti, lui se li dimentica  e può non averli con sè essendo un cittadino italiano, ma l’agente vuole indentificare il suo essere italiano tramite i documenti e convinto che sia straniero lo arresta perché se li è dimenticati a casa.
Quindi o tutti o nessuno, perché con le leggi attuali è molto facile creare situazioni illogiche.

Togliendo invece la legge di mezzo, sono proprio i modi del poliziotto ad essere sbagliati, proprio la comunicazione.

E poi non capisco perché la signora che ha rotto un oggetto del negozio sia stata rilasciata senza passare niente.

Le leggi queste sono

I poliziotti fanno precipitare una situazione che poteva essere risolta in 2 minuti..
Invece di 'tu fai quello che dico io'.. 'fai una ricerca su Google' look

La signora non ha fatto niente di illegale

Da ignorante, un buon avvocato potrebbe puntare sull'aggressione da parte della polizia. Anche la perquisizione del telefono è borderline
Cambiato Cambia Ragione Data
SimplePortal 2.3.7 © 2008-2022, SimplePortal