Benvenuto, Ospite. Effettua il login oppure registrati.

Topic: Millennials  (Letto 18664 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.


Online Monkey Ltd

  • Il Piccolo Basco
  • Giuseppe Bruscolotti
  • *****
  • Post: 15862
  • Karma: 1343
  • Sesso: Maschio
  • PNHSEDXIVS
  • Squadra del cuore:
« il: Marzo 08, 2020, 22:50:26 pm »
Condividi
Siamo la generazione di rottura e passaggio dal mondo analogico a quello digitale.
Voi che considerazione avete in merito?
.GIF addicted  

    Online CARACAS70

    • Omar Sivori
    • ****
    • Post: 12758
    • Karma: 38
    • Sesso: Maschio
    • Cave canem
    • Squadra del cuore:
    « Risposta #1 il: Marzo 08, 2020, 22:52:53 pm »
    io non farei una separazione tra analogico e digitale
    Diciamo che, secondo me, non e' quello che separa i Millennials dalle generazioni precedenti

    Credo piuttosto che e' l'uso dell'immagine, anche attraverso la rete, che ha cambiato criteri e parametri
    Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

      Online Monkey Ltd

      • Il Piccolo Basco
      • Giuseppe Bruscolotti
      • *****
      • Post: 15862
      • Karma: 1343
      • Sesso: Maschio
      • PNHSEDXIVS
      • Squadra del cuore:
      « Risposta #2 il: Marzo 08, 2020, 23:01:58 pm »
      Ma possiamo dire che siamo una delle generazioni più sfigate? Cresciuti tra disoccupazione giovanile, collasso del mondo immobiliare, crisi ambientalista e cambiamento di molte norme sociali derivate dai social. Abbiamo vissuto eventi storici come l'11 settembre che hanno cambiato il modo di vivere in occidente
      .GIF addicted  

        Offline Puck

        • Diego Armando Maradona
        • *****
        • Post: 80141
        • Karma: 503
        • Squadra del cuore:
        « Risposta #3 il: Marzo 08, 2020, 23:06:56 pm »
        Ma possiamo dire che siamo una delle generazioni più sfigate? Cresciuti tra disoccupazione giovanile, collasso del mondo immobiliare, crisi ambientalista e cambiamento di molte norme sociali derivate dai social. Abbiamo vissuto eventi storici come l'11 settembre che hanno cambiato il modo di vivere in occidente

        Mah, molte generazioni hanno fatto la fame :look:
        Io credo nel progresso e nel'evoluzione, mediamente le nuove generazioni sono più sveglie e preparate delle precedenti, il resto sono solo considerazioni da boomer, anche 30enni invecchiati molti precocemente che mitizzano il passato per sentirsi superiori :look:
        Certo, il film Idiocracy ha fatto crollare un paio di mie certezze :look:

          Online CARACAS70

          • Omar Sivori
          • ****
          • Post: 12758
          • Karma: 38
          • Sesso: Maschio
          • Cave canem
          • Squadra del cuore:
          « Risposta #4 il: Marzo 08, 2020, 23:08:04 pm »
          Certo che lo potete dire e rivendicare.

          Il punto e' che le inquietudini e le rivendicazioni, legittime per carità, fanno un poco il solletico ai disagi ed alle lotte delle generazioni precedenti.

          i miei genitori, anche se da bambini, hanno vissuto la guerra, il colera, la precarietà, la fame...
          I loro bisogni erano molto più immediati e tangibili di quanto non lo siano stati i miei, od ancor più di quanto lo siano quelli dei Millennials

          Sembra, a mio vedere, che i disagi delle nuove generazioni a succedere, abbiano sempre più degli elementi "esistenziali" piuttosto che sostanziali

          La mia generazione, ancor prima della tua, ha fatto un poco i conti con le frustrazioni ed i disagi sociali. Ma noi avevamo sempre il pane a tavola, e spesso ci veniva ricordato come ci arrivava.
          Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

            Online CARACAS70

            • Omar Sivori
            • ****
            • Post: 12758
            • Karma: 38
            • Sesso: Maschio
            • Cave canem
            • Squadra del cuore:
            « Risposta #5 il: Marzo 08, 2020, 23:09:24 pm »
            Mah, molte generazioni hanno fatto la fame :look:
            Io credo nel progresso e nel'evoluzione, mediamente le nuove generazioni sono più sveglie e preparate delle precedenti, il resto sono solo considerazioni da boomer, anche 30enni invecchiati molti precocemente che mitizzano il passato per sentirsi superiori :look:
            Certo, il film Idiocracy ha fatto crollare un paio di mie certezze :look:

            Puck, non si tratta di sentirsi superiori (a parte certi casi).
            io ho 49 anni, molto da imparare dalle nuove generazioni, ma anche qualcosa da dire
            Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

              Offline Puck

              • Diego Armando Maradona
              • *****
              • Post: 80141
              • Karma: 503
              • Squadra del cuore:
              « Risposta #6 il: Marzo 08, 2020, 23:14:33 pm »
              Puck, non si tratta di sentirsi superiori (a parte certi casi).
              io ho 49 anni, molto da imparare dalle nuove generazioni, ma anche qualcosa da dire

              Ci mancherebbe Caracas, in più è chiaro che non si fa riferimento a casi isolati, però quanto odio 30-40enni che mitizzano il passato raccontando cose che "ai tempi loro non accadevano".
              Finquando lo fanno gli 80enni lo posso pure capire, ma 30enni ja :look:
              I cambiamenti vengono dall'alto, non dal basso, il vero punto di rottura c'è stato tra la nostra generazione e quella dei nostri genitori (quella che veniva dalla guerra per intenderci).

                Online CARACAS70

                • Omar Sivori
                • ****
                • Post: 12758
                • Karma: 38
                • Sesso: Maschio
                • Cave canem
                • Squadra del cuore:
                « Risposta #7 il: Marzo 08, 2020, 23:20:54 pm »
                Ci mancherebbe Caracas, in più è chiaro che non si fa riferimento a casi isolati, però quanto odio 30-40enni che mitizzano il passato raccontando cose che "ai tempi loro non accadevano".
                Finquando lo fanno gli 80enni lo posso pure capire, ma 30enni ja :look:
                I cambiamenti vengono dall'alto, non dal basso, il vero punto di rottura c'è stato tra la nostra generazione e quella dei nostri genitori (quella che veniva dalla guerra per intenderci).

                e' certo, ed era un po' quello che volevo sottolineare
                io confesso che ho perso molte delle raccomandazioni che venivano dalla educazione ricevuta.
                Ricordo che i miei conservavano gli elastici dalla spesa, la carta del pane e del prosciutto veniva conservata ed il latte finiva sempre nella stessa bottiglia di vetro (poi usci' la busta della centrale).
                Voglio dire che era una società abituata alla precarietà, al valore delle cose, che non sapeva ancora cosa era l'usa e getta.
                io mi inchino a tecnologie e comodità, lo ammetto, pero' bisogna ricordare che tutto ha un valore e niente e' dovuto
                Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

                  Online LAGRANGIA

                  • Degustatore di ananassi
                  • Antônio Careca
                  • ****
                  • Post: 23399
                  • Karma: 168
                  • Squadra del cuore:
                  « Risposta #8 il: Marzo 08, 2020, 23:25:32 pm »
                  Io sono un 30enne e ho visto un mondo abbastanza di merda, onestamente devo ammettere che i millenials trovano una situazione per certi versi ulteriormente peggiorata.
                  Il mondo ha sempre fatto schifo, negli anni 70 c'erano le BR, negli 80 il terremoto e la camorra di Cutolo, ma prima c'era una speranza di incidere e di essere protagonisti del cambiamento.
                  Almeno così ce l'hanno raccontata.
                  Maggio 2021:
                  Raul Albiol vince l'Europa League
                  Jorginho vince la Champions League
                  Lagrangia smette di supportare la Napoli Sciorder 2004, lasciando l'incombenza ai pappaloffi coprofagi tarzaniellofili.
                  Albo marrone Serie Amerd: 2021 Inda - 2022 Bilan - 2023 Rumerdus

                    Offline Puck

                    • Diego Armando Maradona
                    • *****
                    • Post: 80141
                    • Karma: 503
                    • Squadra del cuore:
                    « Risposta #9 il: Marzo 08, 2020, 23:28:09 pm »
                    e' certo, ed era un po' quello che volevo sottolineare
                    io confesso che ho perso molte delle raccomandazioni che venivano dalla educazione ricevuta.
                    Ricordo che i miei conservavano gli elastici dalla spesa, la carta del pane e del prosciutto veniva conservata ed il latte finiva sempre nella stessa bottiglia di vetro (poi usci' la busta della centrale).
                    Voglio dire che era una società abituata alla precarietà, al valore delle cose, che non sapeva ancora cosa era l'usa e getta.
                    io mi inchino a tecnologie e comodità, lo ammetto, pero' bisogna ricordare che tutto ha un valore e niente e' dovuto

                    Senza dubbio, ma è un valore che la nostra generazione già non ha e quindi non ha trasmesso alle successive.
                    Per non parlare di quell'insensata paranoia che ci porta a rinchiudere in casa i figli fino ai 25 anni :look: quando noi già a 7 eravamo sempre in giro :look:.
                    Chiudono i figli in casa, ovviamente non gli dedicano 5 minuti perchè stanno la partita ed il GF in tv e 'sti poveretti non possono far altro che rintanarsi sul pc e poi devono essere pure accusati di essere asociali :look:
                    Ai figli di 10 anni, quasi per espiare il senso di colpa, gli si compra telefonino, pc, playstation, almeno 5000 euro in regali, quando loro alla stessa età stavano pace per mesi con le 2500 lire necessarie per comprare il Super Santos
                    « Ultima modifica: Marzo 08, 2020, 23:40:01 pm da Puck »

                      Online Monkey Ltd

                      • Il Piccolo Basco
                      • Giuseppe Bruscolotti
                      • *****
                      • Post: 15862
                      • Karma: 1343
                      • Sesso: Maschio
                      • PNHSEDXIVS
                      • Squadra del cuore:
                      « Risposta #10 il: Marzo 08, 2020, 23:32:48 pm »
                      Caracas non sono d'accordo anche noi oggi viviamo la precarietà, non possiamo comprare casa ad esempio. Abbiamo avuto le nostre belle dosi di malattie tra suina, aviaria e mo il covid19.
                      Anche se non vissute in prima persona le guerre in Iraq e Afghanistan ci hanno colpito per poi continuare con la guerra al terrorismo e alla droga.
                      Per disagi esistenziali a cosa ti riferisci in particolare?
                      Siamo una delle generazioni più tolleranti anche se a volte eccessivamente, lavoriamo di più essendo iperconnessi e siamo anche culturalmente voraci
                      .GIF addicted  

                        Offline Puck

                        • Diego Armando Maradona
                        • *****
                        • Post: 80141
                        • Karma: 503
                        • Squadra del cuore:
                        « Risposta #11 il: Marzo 08, 2020, 23:38:32 pm »
                        Caracas non sono d'accordo anche noi oggi viviamo la precarietà, non possiamo comprare casa ad esempio. Abbiamo avuto le nostre belle dosi di malattie tra suina, aviaria e mo il covid19.
                        Anche se non vissute in prima persona le guerre in Iraq e Afghanistan ci hanno colpito per poi continuare con la guerra al terrorismo e alla droga.
                        Per disagi esistenziali a cosa ti riferisci in particolare?
                        Siamo una delle generazioni più tolleranti anche se a volte eccessivamente, lavoriamo di più essendo iperconnessi e siamo anche culturalmente voraci

                        Potete però viaggiare con una facilità inimmaginabile prima e lo potete fare già molto preparati, mentre in passato ci si faceva la croce e quel che trovavi trovavi.
                        Quello della casa è un problema relativo, vecchio mito tutto italiano visto chi ha sempre dominato l'edilizia nostra, a 25 anni trovavi il primo lavoro, i primi soldi e pensiero primo era indebitarsi per i successivi 30 anni. Prima recessione e una casa che hai pagato 150 mila euro, ora non vale nulla perchè invendibile.
                        Sui problemi esistenziali beh, sono tipici di qualsiasi generazione, sono individuali, non collettivi.

                          Online CARACAS70

                          • Omar Sivori
                          • ****
                          • Post: 12758
                          • Karma: 38
                          • Sesso: Maschio
                          • Cave canem
                          • Squadra del cuore:
                          « Risposta #12 il: Marzo 08, 2020, 23:43:53 pm »
                          Caracas non sono d'accordo anche noi oggi viviamo la precarietà, non possiamo comprare casa ad esempio. Abbiamo avuto le nostre belle dosi di malattie tra suina, aviaria e mo il covid19.
                          Anche se non vissute in prima persona le guerre in Iraq e Afghanistan ci hanno colpito per poi continuare con la guerra al terrorismo e alla droga.
                          Per disagi esistenziali a cosa ti riferisci in particolare?
                          Siamo una delle generazioni più tolleranti anche se a volte eccessivamente, lavoriamo di più essendo iperconnessi e siamo anche culturalmente voraci

                          Monkey, anche io non sono riuscito a comprare casa.... ed ho vissuto questa ed altre frustrazioni per anni
                          Poi ho deciso di andarmene, di scommettere su me stesso in un altra parte del mondo.
                          Decisione difficile, ma meno difficile di quella presa da chi emigrava 50 o 60 anni fa

                          Poi ho comprato casa, ho capito che il problema non ero io od il mondo in generale, ma la realtà ovattata, nepotista e comoda all'interno della quale sono nato e cresciuto

                          io al figlio di un carissimo amico, che ha 23 anni, dico sempre che se vuole essere felice con se stesso deve andare via
                          Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

                            Online Monkey Ltd

                            • Il Piccolo Basco
                            • Giuseppe Bruscolotti
                            • *****
                            • Post: 15862
                            • Karma: 1343
                            • Sesso: Maschio
                            • PNHSEDXIVS
                            • Squadra del cuore:
                            « Risposta #13 il: Marzo 08, 2020, 23:48:29 pm »
                            Ma allora la colpa è del sistema italiano non dei millennial. Io non capisco perchè il millennial non è buono, lo chiedo veramente con sana curiosità.
                            Puck è vero è più facile viaggiare ma ci deve essere anche l'apertura mentale per farlo per dire mio zio non si è ma spostato da Napoli, fu un evento quando vide Caserta
                            .GIF addicted  

                              Online CARACAS70

                              • Omar Sivori
                              • ****
                              • Post: 12758
                              • Karma: 38
                              • Sesso: Maschio
                              • Cave canem
                              • Squadra del cuore:
                              « Risposta #14 il: Marzo 08, 2020, 23:51:45 pm »
                              Senza dubbio, ma è un valore che la nostra generazione già non ha e quindi non ha trasmesso alle successive.
                              Per non parlare di quell'insensata paranoia che ci porta a rinchiudere in casa i figli fino ai 25 anni :look: quando noi già a 7 eravamo sempre in giro :look:.
                              Chiudono i figli in casa, ovviamente non gli dedicano 5 minuti perchè stanno la partita ed il GF in tv e 'sti poveretti non possono far altro che rintanarsi sul pc e poi devono essere pure accusati di essere asociali :look:
                              Ai figli di 10 anni, quasi per espiare il senso di colpa, gli si compra telefonino, pc, playstation, almeno 5000 euro in regali, quando loro alla stessa età stavano pace per mesi con le 2500 lire necessarie per comprare il Super Santos

                              Disegno perfetto
                              A 7 anni io prendevo calci e schiaffi per strada, come tutti.
                              Mi imboccavo batteri, bullying, paure, frustrazioni e nessuno sapeva dove ero e cosa facevo.

                              Volevo un motorino ed un videogioco, e non li ho mai avuti.
                              La Playstation l'ho comprata a 34 anni per drogare la mente ed affrontare la morte di mio padre.

                              Sono cresciuto abituato al fatto che mi dicessero NO, senza farsi alcun problema.
                              Poi ho comprato casa fuori, dove lavoro, mi dedico a suonare e collezionare chitarre elettriche (una delle mie passioni), lavoro ...
                              Cit. "83 milioni di tifosi...e salutame a soreta!"

                                 

                                SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal